Il “Partito Bianco” dello Sri Lanka scatena una reazione razzista

Un "partito bianco" organizzato da espatriati russi in Sri Lanka ha suscitato reazioni online per le accuse di razzismo.

Il “Partito Bianco” dello Sri Lanka scatena una reazione al razzismo f

"Come osano venire in un paese marrone"

Un gruppo di espatriati russi si è scusato dopo che un "partito bianco" in Sri Lanka ha causato polemiche.

La pubblicità del partito specificava un codice di abbigliamento bianco ma conteneva anche la frase:

"Controllo facciale: bianco."

Ciò è stato in gran parte interpretato come se il partito fosse aperto solo ai bianchi.

Ha rapidamente scatenato una reazione negativa, con molti sui social media che lo hanno definito “disgustoso” e “razzista”.

Il proprietario di un ristorante ha detto: “So che non tutti gli espatriati sono così… ma questo genere di cose dovrebbe essere fermato rapidamente e con forza”.

Un altro sui social media ha detto:

"Come osano venire in un paese marrone e bandire la gente di quel paese."

La festa, che avrebbe dovuto svolgersi il 24 febbraio 2024, è stata annullata e l'organizzatore dell'evento ha affermato che non c'era "nessuna malizia o razzismo" nella pianificazione della festa.

Ha detto: “Volevamo incontrare espatriati che vivono qui da molto tempo e amano lo Sri Lanka.

"Il team... mi ha supportato ed è stata presa la decisione congiunta di organizzare rapidamente una festa."

L'organizzatore ha rivelato che gli abusi e le minacce lo hanno spinto a lasciare lo Sri Lanka.

Ha continuato: “Non mi aspettavo che questo fosse un momento così delicato per un numero così elevato di persone.

“Ammetto che è stata una cattiva idea… e capisco che l’abbiamo creata noi stessi per la nostra stupidità. Mi scuso profondamente con tutti coloro i cui sentimenti sono stati feriti.

La "festa bianca" avrebbe dovuto svolgersi al Sarayka Lounge di Unawatuna.

In una dichiarazione, la sede ha affermato che la festa era stata annullata e ha aggiunto che il suo personale “non ha condotto un controllo sufficientemente approfondito” e ha “troncato i legami” con gli organizzatori dell’evento.

Hanno scritto:

“Non abbiamo mai sostenuto e non sosterremo mai varie dichiarazioni o organizzazioni razziste”.

Si ritiene che gli organizzatori della festa e i proprietari del Sarayka Lounge siano cittadini russi.

Rupasena Koswatta, presidente dell'associazione di imprenditori di Unawatuna, ha detto che molti russi si sono trasferiti nella città costiera negli ultimi due anni.

Molte attività turistiche a Unawatuna sono ora di proprietà di russi. La zona è conosciuta da molti come la “Piccola Mosca”.

L'ambasciata russa a Colombo ha affermato di “condannare fermamente ogni forma di discriminazione razziale e nazionalismo” e ha esortato i cittadini residenti sull'isola a seguire le leggi e a rispettare le usanze locali.

Il 25 febbraio, lo Sri Lanka ha dichiarato di aver posto fine alle estensioni dei visti turistici a lungo termine per russi e ucraini.

Dall'invasione russa dell'Ucraina, più di 288,000 russi e quasi 20,000 ucraini si sono recati nello Sri Lanka.

Ma il presidente del paese Ranil Wickremesinghe avrebbe poi affermato che la decisione era stata presa senza previa approvazione del governo.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Quale social media utilizzi di più?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...