Supporto dell'Asia meridionale per Black Lives Matter

Il movimento Black Lives Matter ha guadagnato un'enorme popolarità dalla morte di George Floyd. Esploriamo il motivo per cui è fondamentale che il sostegno particolare da parte degli asiatici del sud non venga meno.

Supporto dell'Asia meridionale per Black Lives Matter f

"I membri della famiglia idealizzerebbero la pelle chiara di mio fratello"

Il movimento Black Lives Matter (BLM) è stato fondato per affrontare la discriminazione razziale nei confronti della comunità nera. Con la diaspora sparsa a livello globale, i paesi ora ospitano popolazioni diversificate e multiculturali. Eppure il colore della pelle, rimane un ostacolo per tante persone.

Gli asiatici del sud non fanno eccezione. In particolare a seguito dell'immigrazione postbellica nel Regno Unito, molti genitori e nonni furono soggetti a discriminazioni dolorose. Il razzismo era diffuso, perpetrato dal Fronte Nazionale di estrema destra e dal Partito Nazionale Britannico.

Oggi, gli atteggiamenti nei confronti degli asiatici del sud sono generalmente meno estremi. Le osservazioni razziste nei confronti della comunità - anche se intrinsecamente sbagliate - derivano dall'ignoranza più di ogni altra cosa.
I neri però stanno vivendo qualcosa di molto peggio. Continuano a essere vittime del razzismo istituzionalizzato.

Black Lives Matter è nato nel 2013 in risposta alle riprese di Trayvon Martin. Da allora, il movimento ha lavorato per combattere la violenza di stato e la brutalità della polizia contro i neri.

Ulteriore attenzione è stata portata alla causa dopo l'ingiusto omicidio di George Floyd nel 2020. Ha scatenato proteste e una maggiore veemenza per educare e conoscere l'oppressione dei neri.

Gli asiatici del sud di tutto il mondo hanno attivamente dimostrato il loro sostegno, imparando di più sulla causa, partecipando a raduni, donando fondi.

Tuttavia, alcuni problemi interni alla comunità impediscono a questa solidarietà di sembrare genuina. Questo articolo esplora come il nostro supporto a Black Lives Matter debba iniziare agendo molto più vicino a casa.

Affronta il colorismo nella comunità Desi

Supporto dell'Asia meridionale per Black Lives Matter: giusto e adorabile

Gli asiatici del sud hanno fin troppo familiarità con il colore della pelle come argomento di conversazione.

Che ne dici di quando il tuo amico bianco ritorna da 2 settimane al sole. Cominciano a rimboccarsi le maniche e tu sai cosa sta arrivando. "Guarda, sono scuro quasi quanto te adesso!"
Un commento banale, inteso senza malizia.

Ma è il privilegio dei bianchi che consente questo tipo di discorso. La loro abbronzatura svanirà; è un'estetica temporanea. Viene fornito senza la discriminazione e il pregiudizio che quelli con la pelle più scura affrontano regolarmente.

Eppure la cosa peggiore è che questa discriminazione può provenire dall'interno della nostra comunità. Una cultura anti-oscurità è evidente e continua a fermentare.
Considera l'idealizzazione di una pelle chiara.

I rimedi fatti in casa sono stati tramandati di generazione in generazione, tutti con la promessa di una pelle più chiara.

An articolo su India.com ha persino raccolto alcuni di questi rimedi, scrivendo "La carnagione chiara e impeccabile è un sogno per molte ragazze là fuori".

Renita racconta la sua esperienza di crescita:

“I membri della famiglia idealizzerebbero la pelle chiara di mio fratello. La pelle scura era ovviamente sfavorevole.

"Parlavano di altre ragazze come" è troppo scura "o è carina ma è scura" quando si trattava di matrimonio ".

Questa mentalità tossica è spesso mascherata da scherzo scherzoso, ma le implicazioni sono dannose. Meghna ha detto:

"Mi hanno sempre preso in giro perché avevo la pelle più scura di mia madre."

“Non mi lascio disturbare, ma alcuni dei miei amici sperimentano la stessa cosa e arriva a loro.

"Siamo stati anche in vacanza e loro stanno al riparo dal sole, diffidenti nei confronti dell'abbronzatura."

Questa preferenza per la pelle chiara è culminata in prodotti schiarenti che dominano i mercati asiatici della bellezza. Olay Natural White, Garnier Light Complete, Lakme Intense Whitening: l'elenco potrebbe continuare.

A seguito di un enorme clamore, il popolare "Fair & Lovely" ha subito un rebranding in "Glow & Lovely". Ciò ha solo innescato ulteriori contraccolpi. Cosa otterrebbe un cambio di nome se l'obiettivo del prodotto rimane lo stesso?

Riconosci il ruolo di Bollywood e della musica

Supporto dell'Asia meridionale per Black Lives Matter - bollywood

Anche i media dell'Asia meridionale propagano implicitamente questo colorismo.

Nelle canzoni, testi come "gori" (dalla pelle bianca) o "dudh vargi" (come il latte) sono costantemente usati per descrivere belle ragazze. Il brano di successo "Chittiyaan Kalaiyaan Ve" si traduce letteralmente in "Your White Wrists", che sono stranamente glorificati in tutta la canzone.

Eppure, ironia della sorte, molte canzoni Desi traggono ispirazione e influenze dalla musica orientata ai neri come Hip Hop e Reggae.

Inoltre, le star femminili che dominano Bollywood condividono un'estetica spaventosamente identica. Riccioli neri fluenti, corpi senza tremolii ... e carnagione pallida.

Pensa alle attrici sotto i riflettori; quanti di questi hanno la pelle scura?

Il popolare film del 2019 'Balu' sembrava progressista, approfondendo il problema della discriminazione del tono della pelle. Cioè, finché non consideri il casting.

Piuttosto che assumere un'attrice dalla pelle più scura, Bhumi Pednekar si è fatta scurire il viso con il trucco per il ruolo.

Ironia della sorte, un tentativo di evidenziare i pregiudizi sul tono della pelle nella società aveva al centro una pratica del colorismo profondamente dispregiativo: il blackface.

Tutto questo promuove l'agenda di equità e bellezza come sinonimi. Il licenziamento palese delle attrici dalla pelle più scura implica solo che il successo dell'industria è influenzato, se non dipendente, dall'adattamento di un ideale di pelle.

È vergognoso che Bollywood imponga, piuttosto che sfidare, questa cultura dell'anti-nerezza. Sebbene diverse star di Bollywood abbiano mostrato supporto per BLM, la loro ipocrisia è evidente.

Priyanka Chopra e Sonam Kapoor sono due esempi. Hanno preso i social media, predicando la solidarietà e l'importanza del supporto attivo per BLM.

Hanno ragione, ma è difficile vedere la loro posizione come genuina quando entrambi hanno partecipato a campagne pubblicitarie per prodotti che promettono una pelle più chiara.

Combattere le ingiustizie razziali sostenendo lo schiarimento della pelle? La contraddizione è sorprendente. Fino a quando il pregiudizio della comunità nei confronti della pelle più scura non viene affrontato, le azioni a sostegno di Black Lives Matter sembrano poco più che performative.

Affronta il razzismo in casa

Supporto dell'Asia meridionale per Black Lives Matter - Home

Nelle comunità dell'Asia meridionale, non si può negare un aspetto negativo visione stereotipata delle persone di colore esiste. Sebbene sia principalmente un problema tra le generazioni più anziane, persiste comunque.

Akshay parla dei suoi vicini, dicendo:

“I nostri vicini di casa sono una famiglia nera. Sono adorabili e sono un buon amico di loro figlio.

“Mio nonno lo ignora quando viene in visita, però. Chiude a doppia chiave la sua macchina e continua a controllarla quando siamo dentro. "Devi stare attento con quei kaaleh (i neri) in giro", ha detto una volta. "

Questo vile profilo razziale è fin troppo comune.

Alcuni desi possono essere pronti a vedere i neri attraverso una lente criminale stereotipata - come ladri, gangster e spacciatori di droga. Lo fanno con piena consapevolezza dei problemi di droga che colpiscono gli asiatici britannici nel Regno Unito e, in particolare, le comunità punjabi in India?

Anche se intrinsecamente sbagliato, dobbiamo chiederci perché tali prospettive negative esistano.

Molti immigrati dell'Asia meridionale e neri sono arrivati ​​in Occidente più o meno nello stesso periodo. Sicuramente, l'oppressione condivisa per mano dei bianchi ha permesso una forma di connessione e legame.

Questo è vero nel caso dei nonni di Bahadur. Lui dice:

“Quando i miei nonni vennero per la prima volta a Leicester, vivevano in una casa condivisa con una coppia di neri. Sono diventati tutti davvero buoni amici. "

“I miei nonni non vedevano mai le persone in modo negativo o diverso a causa della razza. Tutti i miei amici neri sono così ben integrati nella mia famiglia.

"Vanno d'accordo con i miei nonni meglio di me!"

Sebbene storie come questa siano incoraggianti, dovrebbero essere la norma. Fino a quando il dannoso stereotipo dei neri non sarà completamente scomparso nella comunità, c'è del lavoro da fare.

Utilizza il vantaggio dell'Asia meridionale

Supporto dell'Asia meridionale per la questione della vita nera - Studente dell'Asia meridionale

Può essere facile per gli estranei raggruppare tutto il razzismo sotto un unico ombrello. Tuttavia, dovremmo comprendere le differenze di esperienza a volte sfumate ma spesso drastiche.

I dati mostrano che la comunità vanta tassi di occupazione bassi e una tendenza ad eccellere nell'istruzione. Un rapporto ha persino rilevato che i laureati britannico-indiani guadagnano in media di più rispetto ad altri gruppi etnici, compresa la maggioranza bianca.

Notevole anche la presenza in tutti i settori: TV, affari, moda e altro ancora. Anche il gabinetto del primo ministro britannico Boris Johnson ha in prima linea i parlamentari anglo-asiatici.

Senza dubbio, i risultati della comunità dell'Asia meridionale dovrebbero essere celebrati. È quando ciò si verifica a scapito di altri gruppi minoritari che sorgono i problemi.
Questo è esattamente ciò che fa l'etichetta di "minoranza modello".

Affina i successi socio-economici degli asiatici del sud in un modo che fa vergognare gli altri gruppi. In sostanza dice: se questa minoranza è riuscita ad avere successo, perché non l'hai fatto?

In parole povere, gli asiatici del sud sono più in alto nella gerarchia sociale dei privilegi rispetto alla comunità nera.

Nel Regno Unito, i neri hanno un'aspettativa di vita inferiore a causa delle percentuali più elevate che vivono in aree svantaggiate.

Il 6% dei neri che lasciano la scuola frequenta le università del Russell Group, rispetto al 12% degli asiatici. Chi entra nel mondo del lavoro con una laurea guadagna ancora circa il 23% in meno rispetto ai colleghi bianchi. 

Questo è il motivo per cui molte persone di colore sono a disagio con monete come le persone di colore o BAME (nere, asiatiche e di minoranza etnica).

Queste frasi prendono tutti coloro la cui pelle non è bianca e ci raggruppano tutti insieme.

Ignorano completamente le nette disparità nelle esperienze di ciascuna minoranza etnica.

Questo non vuol dire che gli asiatici del sud nell'ovest vivano una vita libera dalla discriminazione razziale.

Quando si cammina in aree prevalentemente bianche e si viene fissati come alieni è un'esperienza comune per molti. O ricevere abusi razziali con la parola P. E senza dubbio, l'islamofobia è diffusa, facilitando una cultura di odio nei confronti dei musulmani e anche degli asiatici del sud in generale.

Tuttavia, la comunità Desi occupa una via di mezzo: vittime del razzismo come lo sono i neri, ma in prossimità dei benefici che il bianco raccoglie.

Utilizzando esperienze vissute di razzismo insieme a vantaggi sociali, gli asiatici del sud hanno il potenziale per diventare campioni di successo di Black Lives Matter.

La lotta per la giustizia razziale non è un compito da poco. Eppure l'introspezione della comunità Desi mostra l'impatto che le piccole azioni possono avere.

Le discussioni con i membri della famiglia possono essere scomode. Affrontare problemi come la discriminazione del tono della pelle e i pregiudizi può essere scomodo.

Questo disagio è insignificante quando il razzismo può essere una questione di vita o di morte per i neri.

Riacceso dall'omicidio di George Floyd, il fuoco del movimento BLM non deve spegnersi. È una mentalità, non una tendenza. È una lotta per l'uguaglianza razziale, non una moda passeggera.

Condividere post di Black Lives Matter sui social media, donare a fondi pertinenti, firmare petizioni è fantastico, ma pensa a cos'altro potresti fare come sud asiatico. La lotta potrebbe iniziare più vicino a casa e aiutare a cambiare la mentalità.

Monika è una studentessa di linguistica, quindi la lingua è la sua passione! I suoi interessi includono musica, netball e cucina. Le piace approfondire questioni e dibattiti controversi. Il suo motto è "Se l'opportunità non bussa, costruisci la porta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quali giocatori stranieri dovrebbero firmare la Super League indiana?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...