Un tossicodipendente indiano sudafricano 'ha ucciso i suoi genitori'

Secondo quanto riferito, un giovane tossicodipendente indiano sudafricano ha ucciso entrambi i suoi genitori. Ha poi vissuto con i corpi per un'intera settimana.

Un tossicodipendente indiano sudafricano 'ha ucciso i suoi genitori'

"Il giovane doveva essere mandato in un centro di riabilitazione dalla droga da sua madre".

Un giovane tossicodipendente indiano sudafricano avrebbe ucciso i suoi genitori e poi vissuto con i loro corpi per una settimana nella casa di famiglia. Il 21enne senza nome "ha fatto a pezzi i suoi genitori a morte" nella loro casa di Phoenix.

La polizia ha scoperto i corpi martedì 28 febbraio 2017, dopo che i vicini li avevano informati. Successivamente, la polizia ha accusato il tossicodipendente indiano di omicidio.

La polizia ha confermato che stanno indagando su un caso di omicidio. Hanno anche detto che il tossicodipendente indiano apparentemente ha vissuto con i corpi in decomposizione dei suoi genitori per un'intera settimana. Era il loro unico figlio.

I rapporti hanno identificato i corpi come Shoba Singh di 50 anni e Prakash Singh di 56 anni. L'inchiesta ha anche rivelato che Prakash ha subito un ictus in passato e, di conseguenza, è diventato disabile.

I sospetti sono cresciuti dopo che i vicini vicini hanno chiesto al tossicodipendente indiano dei suoi genitori. Ha affermato che erano andati in un'altra città per visitare la famiglia. Non convinto, un membro della famiglia ha fatto irruzione in casa e alla fine ha scoperto l'orribile spettacolo. I rapporti affermano che il vicino ha trovato i corpi "tagliati alla testa".

La polizia non ha spiegato il motivo dell'attacco. Tuttavia, un vicino ha detto: "Il giovane doveva essere mandato in un centro di riabilitazione dalla droga da sua madre".

I vicini hanno anche raccontato del loro shock non solo per gli omicidi, ma anche per il comportamento del tossicodipendente indiano.

Un vicino, Raj Mayalal, ha detto:

“Non si è mai comportato male ed è stato anche gentile. Era un amico dei miei figli ed era dentro e fuori casa mia, ma negli ultimi mesi ho notato un cambiamento in lui. Da bambino ordinato e ordinato ha iniziato a sembrare disordinato e trasandato. "

La tossicodipendenza negli indiani sudafricani è un problema crescente tra città come Phoenix. Gli assistenti sociali ritengono che il governo sudafricano debba lavorare di più per affrontare il problema della droga.

Come si è visto in questo caso, la tossicodipendenza a volte porta a situazioni estreme e tragiche. La polizia proseguirà le indagini sul caso.

Sarah è una laureata in inglese e scrittura creativa che ama i videogiochi, i libri e si prende cura del suo birichino gatto Prince. Il suo motto segue "Hear Me Roar" di House Lannister.



  • Novitá

    MOLTO ALTRO
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • "Quotato"

  • Sondaggi

    L'outsourcing è positivo o negativo per il Regno Unito?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...