Siham Malik è stato incarcerato per ricatto online mentre si fingeva 'Sienna'

Siham Malik fingeva di essere una giovane donna di nome "Sienna" per ricattare il capo di una società facendogli inviare migliaia di sterline.

siham malik imprigionato

"È stato facile. Penso che chiederò di più."

Siham Malik, 25 anni, di Blackley, Greater Manchester, è stato incarcerato per due anni venerdì 7 settembre 2018 presso la Manchester Crown Court per aver ricattato il capo di una società per inviargli migliaia di sterline.

Ha ammesso un'accusa di ricatto.

La Corte ha sentito che Malik si è presentata online come una giovane donna di nome `` Sienna '' per portare a termine il crimine nel 2017.

Si è sentito che la vittima è andata sul sito web di Seeking Arrangement, noto per collegare i "sugar daddies" a "sugar baby", e ha trovato "Sienna".

Il profilo implicava che stesse flirtando con una donna bianca di 23 anni.

"Sienna" era in realtà Siham Malik.

L'autore ha inviato una foto sessualmente esplicita di "Sienna" prima che la vittima inviasse la sua immagine intima.

Durante l'udienza, si è sentito che la conversazione si è attenuata e l'uomo ha detto a "Sienna" di essere interessato.

Il procuratore Maria Woodward ha spiegato alla corte come le chiacchiere online abbiano preso una piega oscura.

Malik ha inviato le coordinate bancarie della vittima fingendo di essere `` Sienna '' e gli ha detto:

"Penso che dovresti mandarmi qualcosa per farmi perdere tempo."

La vittima si è scusata prima che il truffatore gli dicesse:

"Beh, forse dovrei mostrare **** il nostro accordo", nominando la ragazza dell'uomo.

La Corte ha sentito che in seguito la vittima ha ricevuto le foto dei suoi amici di Facebook e una copia della pagina sui social media della sua ragazza.

Malik ha minacciato di pubblicare la foto intima dell'uomo su Facebook e di taggare tutti i suoi amici.

Malik ha chiesto alla vittima: "La tua relazione vale 500 sterline".

La sua vittima ha risposto rapidamente "sì".

Si dice che Malik abbia scritto: “È stato facile. Penso che chiederò di più. "

La vittima ha pagato 600 sterline sul conto di Siham Malik.

Il suo calvario non è finito.

siham malik

Sospettava che il suo telefono fosse stato violato quando l'immagine di sfondo è cambiata e ha rapidamente deciso di modificare le sue impostazioni di sicurezza.

Malik è riuscito a trovare le foto dell'uomo e dei suoi amici su WhatsApp. Li ha pubblicati e ha chiesto altre 1,000 sterline.

La Corte ha sentito che la vittima ha implorato di essere lasciata sola e ha pagato un totale di 2,100 sterline a Malik.

Quando le minacce sono continuate e non poteva più permettersi ulteriori pagamenti, l'uomo ha chiamato la polizia.

Gli agenti di polizia hanno arrestato Malik il 19 settembre 2017 e hanno sequestrato due telefoni cellulari.

Malik ha negato di aver commesso qualsiasi reato e ha affermato che i soldi provenivano da amici per la nascita di suo figlio.

Durante l'udienza, la vittima di Malik ha detto: "È stata molto spaventosa, una settimana terrificante".

"Credevo che avrebbe rovinato sia il mio rapporto con il mio partner che le nostre vite."

"La cosa peggiore è come l'imputato sembrava trarre piacere dal fatto che mi stava rovinando la vita."

Malik ha avuto 13 precedenti condanne, principalmente per furto, ma non è mai stato mandato in prigione.

Katie Jones, in difesa, ha detto alla corte che Malik ha espresso rimorso al servizio di libertà vigilata, che gli agenti ritenevano autentico.

Si dice che Malik, padre di due figli, sia stato un consumatore abituale di cannabis negli ultimi 10 anni.

La signorina Jones ha detto: "Ha sentito per tutto il tempo la sua nuova responsabilità come padre e ha iniziato a usare la cannabis ancora più pesantemente".

"Riconosce che il suo uso di cannabis ha svolto un ruolo significativo nella crisi che lo ha portato a scegliere di comportarsi in questo modo".

Il giudice, l'archivista Ciaran Rankin, ha parlato del "tessuto di bugie" che Malik aveva detto alla polizia.

"Questa era un'offesa premeditata."

“Ci sono voluti un po 'di pianificazione e impegno da parte tua. Hai effettuato indagini di base. "

Dopo aver imprigionato Malik, il giudice ha criticato la vittima per aver tradito la sua ragazza e aver visitato un sito web di Sugar Daddy in primo luogo.

Il giudice Rankin ha aggiunto: "Forse ha bisogno di guardarsi allo specchio prima di fare dichiarazioni del genere".

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Sei d'accordo con Amaan Ramazan che regala i bambini?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...