Shibani Dandekar rivela perché ha difeso Rhea Chakraborty

Shibani Dandekar si è aperta sul motivo per cui ha scelto di sostenere Rhea Chakraborty all'indomani della morte di Sushant Singh Rajput.

Shibani Dandekar rivela perché ha sostenuto Rhea Chakraborty f

"Ho difeso ciò che era giusto".

Shibani Dandekar ha rivelato perché ha scelto di sostenere l'attrice Rhea Chakraborty all'indomani della tragica morte di Sushant Singh Rajput nel 2020.

Dopo la sua morte, sono venute alla luce le accuse secondo cui Rhea lo aveva spinto al suicidio e ad aver sottratto i suoi fondi.

È stata anche accusata di avergli procurato droga e successivamente ha trascorso un mese in prigione.

Nonostante le accuse, Shibani Dandekar ha continuato a sostenere Rhea.

Ora ha parlato della sua decisione di sostenere Rhea, affermando di non avere "rimpianti".

Shibani ha spiegato che negli ultimi anni ha perso dei fan a causa delle sue convinzioni che non sono state apprezzate pubblicamente.

Tuttavia, ha detto che accetta di non essere universalmente apprezzata perché è uno standard impossibile da raggiungere.

Ha spiegato: “Non mi ha infastidito, e non lo dico in un modo coraggioso, 'Sono invincibile'.

“Non mi ha dato fastidio, perché per me si trattava solo di essere il più onesto e reale possibile.

“Ho difeso ciò che era giusto. Lo sostengo ancora oggi. Non l'avrei in nessun altro modo.

“E una volta che sai qual è la tua verità, quello che dice la gente è davvero irrilevante per me.

"E non conosco queste persone, quindi come puoi influenzarmi se non so chi sei."

Dopo le accuse contro Rhea, Shibani difeso l'attrice.

Ha continuato: “Sto facendo la cosa giusta, è quello che continuerò a fare, e puoi dire quello che vuoi.

“Penso che se qualcosa mi ha infastidito è che le persone hanno qualcosa da dire quando non hanno idea di quale sia la verità.

“E puoi essere così malvagio, e puoi attaccare quando non hai idea di quale sia la verità.

“Il fatto che non ti preoccupi di scoprire qual è la verità, il fatto che puoi essere guerrieri della tastiera e così liberamente, sotto le spoglie di una maniglia su una pagina di social media.

"È triste vedere che al giorno d'oggi le persone non cercano ciò che è vero".

Il caso di Sushant Singh Rajput ha preso una piega oscura quando Rhea ha accusato la sorella di SSR, Priyanka Singh, di averla molestata.

Nel 2020, Shibani aveva rivelato che Rhea le aveva parlato del presunto molestia.

“Ha detto che è successo, che è successo ed era completamente indignata per questo.

“E ovviamente dirà a Sushant cosa ne pensa e questo avrebbe causato una spaccatura. Come può andare bene dopo?

“Quindi, questa non è una notizia scioccante.

“A volte succedono queste cose, a volte la fidanzata non va d'accordo con la famiglia.

"Cosa significa? È uguale all'omicidio? Questo equivale a favoreggiamento al suicidio? È uguale al suo essere una strega? È uguale al suo essere un cattivo? Le permette di essere diffamata? Questo è solo intrattenimento di blocco per tutti?

“Lascia che gli agenti inquirenti facciano il loro lavoro e lascia in pace lei e la sua famiglia.

“Non sono affari di nessuno. Se vuoi veramente giustizia per Sushant, allora lascia perdere".



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Bigg Boss è un reality show parziale?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...