Vineeta Singh di Shark Tank India se la prende con Fake Death Reports

Il giudice di Shark Tank India Vineeta Singh ha criticato i troll per aver diffuso false notizie secondo cui sarebbe morta o sarebbe stata arrestata.

Vineeta Singh di Shark Tank India colpisce a Fake Death Reports f

"Ho avuto a che fare con pubbliche relazioni pagate sulla mia morte"

L'imprenditrice Vineeta Singh ha reagito con rabbia alle sue false denunce di morte e arresto.

Il Carro armato degli squali India Il giudice è stato vittima di notizie false, con alcuni rapporti che affermavano che fosse morta mentre altri affermavano che era stata arrestata.

Rivolgendosi a X, Vineeta ha detto di aver a che fare con "PR pagate" che stanno diffondendo queste voci.

Ha anche rivelato che la parte più difficile di questa dura prova sono state le persone che chiamavano sua madre per controllarla.

Condividendo alcuni screenshot delle false segnalazioni, Vineeta ha affermato che il calvario va avanti da cinque settimane.

Vineeta ha twittato: “Sono cinque settimane che mi occupo di PR pagate sulla mia morte e sul mio arresto.

“All'inizio l'ho ignorato, poi ho riferito a Meta più volte, ho presentato una denuncia a @Mum_CyberPolice ma la cosa non si ferma.

“La parte più difficile è quando la gente si lascia prendere dal panico e chiama mia madre. Pochi post sono riportati di seguito. Eventuali suggerimenti?"

Il tweet di Vineeta Singh ha attirato l'attenzione degli utenti dei social media e ha scatenato diverse reazioni, molte delle quali scioccate da ciò che sta attraversando.

Uno ha detto: “Amico. Perché qualcuno dovrebbe farlo? Cioè, letteralmente: "perché?"

Un altro ha scritto: “Mio Dio, è spaventoso”.

Un terzo ha aggiunto: “È così spaventoso. Spero che le cose si risolvano presto!”

Un commento recita:

“Wow, è pazzesco. Hai idea di chi sta raccontando queste storie false contro di te?"

Sottolineando che in rete sono apparse altre voci su Vineeta, un utente ha detto:

"C'erano poche altre voci secondo cui Vineeta era in bancarotta... Ero un po' confuso e poi ho capito che era falso dato che era su FB."

Uno ha detto che la colpa è in parte dei social media e ha scritto:

“Anche i social media dovrebbero avere una certa responsabilità”.

Un netizen ha chiesto: “È dura, Vineeta. Hai provato a rivolgerti ad un avvocato? Potrebbe essere il momento di intraprendere qualche azione legale contro questi piantagrane”.

Offrendosi di aiutare Vineeta, uno ha detto: “Questo ha ingannato anche me per un secondo quando l'ho visto per la prima volta.

“Spero che le cose si risolvano. Sono sicuro che devi essere in contatto con persone di alto livello a Meta. Fammi sapere se hai bisogno di aiuto! Sono gli unici che possono ucciderlo immediatamente.

La polizia di Mumbai ha subito risposto al tweet di Vineeta Singh:

"Signora, le chiediamo di inviarci i dettagli in DM per consentirci di aiutarla meglio."



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quale preferisci indossare?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...