Sesso prima del matrimonio: l'esperienza di una vera donna pakistana

Il sesso prima del matrimonio in Pakistan è più comune di quanto molti amano credere. DESIblitz parla esclusivamente a una donna pakistana che condivide la sua esperienza.

Sesso prima del matrimonio - L'esperienza di una vera donna pakistana f

"Sì, molti dei ceti alti fanno sesso prima del matrimonio."

Vedere le parole "sesso", "donna" e "Pakistan" nella stessa frase solleverà senza dubbio qualche sopracciglio. Dopotutto, il Pakistan ospita donne prudenti che dovrebbero rimanere celibi fino al matrimonio, giusto?

A prima vista, sembra certamente così. Secondo il codice penale pakistano (legge XLV del 1860) ai sensi della sezione 496-B, il sesso prematrimoniale è punibile con la reclusione fino a cinque anni.

Il Pakistan prospera evitando il sesso prematrimoniale e sostiene che sia "immorale".

Inoltre, in a sondaggio Nel 2014, il 94% dei pakistani credeva che il sesso fosse inaccettabile prima del matrimonio, mentre solo il 2% è rimasto indifferente.

Eppure, sembra che pene detentive dure, stigmatizzazione sociale e divieti generali siano inutili nel disciplinare i giovani sessualmente stimolati.

A seguito di un sondaggio di Google nel 2015, il Pakistan è stato elencato come il primo paese di ricerca pornografica al mondo e attualmente è industria dei giocattoli del sesso vale milioni.

Questo pone la domanda: è il sesso prima del matrimonio veramente un tale tabù in Pakistan?

Sesso prima del matrimonio - L'esperienza di una vera donna pakistana - estratto sessuale

Il sesso prima del matrimonio in Pakistan: ancora un tabù?

Contrariamente all'opinione popolare, molti millennial in Pakistan hanno opinioni liberali sul sesso prematrimoniale. Un netizen condivide la sua onesta opinione:

“Sono un maschio pakistano, vivo a Karachi. Mi è sempre piaciuto il sesso tanto quanto le persone nei Paesi occidentali. "

Sania * condivide una visione simile:

“Gli uomini e le donne pakistane amano il sesso quanto chiunque altro. L'unica differenza è che non lo ammetterebbero mai. "

Sarfraz * non è d'accordo, affermando che il sesso prematrimoniale è semplicemente un atto dell'élite:

"Il sesso prima del matrimonio non è una pratica accettata", osserva astutamente.

“Ma questo non è applicabile all'1% delle élite della società. Fanno quello che vogliono. "

Tuttavia, molti hanno sostenuto il contrario. Secondo Rabia, * la classe sociale non influisce sulla prevalenza del sesso prematrimoniale.

“Sì, molti dei ceti alti fanno sesso prima del matrimonio. Ma questo non vuol dire che non accada nelle zone rurali ".

Quindi, è evidente che sotto il tessuto della norma in Pakistan, dove il sesso prima del matrimonio è visto come un tabù dalla maggioranza, c'è un ventre di giovani sessualmente attivi che sono a loro agio con il sesso prematrimoniale.

L'esperienza di sesso di Zahra Haider in Pakistan

Nel 2016, la scrittrice pakistana e attivista per i diritti umani, Zahra Haider, ha scatenato una crociata etica dopo il suo candido articolo su di lei esperienze sessuali come una donna pakistana.

Zahra affronta molto audacemente l'ipocrisia all'interno della cultura pakistana riguardo al sesso prematrimoniale, affermando:

"I pakistani sono potenzialmente le persone più arrapate del mondo e dovrebbero iniziare a trattare il sesso e la sessualità per quello che sono, invece di evitarlo ed etichettarlo come 'tabù'".

Haider prosegue rivelando che il sesso senza educazione sessuale in Pakistan (che è di fondamentale importanza) si traduce in contrazioni scioccanti per evitare la gravidanza, dicendo:

"La maggior parte dei pakistani si abbandonerà al sesso prematrimoniale, e poiché l'educazione sessuale è qualcosa che cessa di esistere, quelli che lo fanno finiscono comunque per fare cose assurde come l'overdose di contraccettivi di emergenza perché non sono a conoscenza del dosaggio consentito e non leggono la minuscola istruzioni scritte in minuscola stampa urdu.

"O peggio ancora, le donne sono costrette ad aborti indotti, clandestini, ricorrendo spesso a metodi dolorosi e non sicuri"

Molti utenti di Internet hanno espresso il loro sostegno, mentre un maschio pakistano ha twittato: "Ottimo articolo! Credo che l'introduzione dell'educazione sessuale porterebbe sicuramente alla luce un Pakistan più sicuro oltre che comprensivo ".

Ma il pezzo di divisione ha anche suscitato indignazione tra molti pakistani. Un utente di Twitter esprime le sue preoccupazioni:

"Vergognatevi. Cambia il tuo nome, Zahra e Haider sono entrambi nomi molto sacri e non meriti di avere questo nome. "

Abbiamo un'opportunità esclusiva per parlare con Zahra delle sue opinioni autentiche sul sesso prima del matrimonio, del trasferimento in Canada e di altre reazioni al suo stile di vita un po 'non convenzionale di donna pakistana.

Sesso prima del matrimonio - L'esperienza di una vera donna pakistana - Zahra Haider

1. Hai sentito un senso di paura o di "errore" derivante dalle aspettative della società?

Sicuramente ho sentito una certa vergogna a causa del condizionamento sociale che circondava il sesso prematrimoniale, ma non mi sentivo "sbagliato" poiché anche la maggior parte dei miei coetanei si stava impegnando nell'atto.

L'élite pakistana occidentalizzata di lingua inglese è abituata a un condizionamento sociale molto diverso rispetto al resto del Pakistan.

2. Anche molti altri intorno a te (uomini e donne) facevano sesso prima del matrimonio?

Anche la maggior parte dei miei coetanei adolescenti e elitari era coinvolgente.

Combatto con l'ansia e trovo difficile provare qualcosa di nuovo a meno che non conosco altri che l'hanno fatto o lo stanno facendo anche loro.

3. I giovani con cui hai dormito avevano opinioni simili a te sul sesso prematrimoniale?

Il sesso in sé non è mai stato considerato tabù. Era qualcosa di considerevolmente normale nella nostra cerchia d'élite.

Ciò che lo rendeva "tabù" erano le lunghezze che dovevamo fare per fare sesso.

Era la paura dietro l'atto, non tanto l'atto stesso. Ho bisogno di una qualche forma di connessione intellettuale con un partner, e ho richiesto che fosse almeno un po 'aperto e progressista (da adulto ora, è assolutamente cruciale).

Detto questo, mi sono trovato in situazioni in cui gli uomini pakistani si sono rifiutati di indossare il preservativo. E mi sono sempre rifiutato di fare sesso con quegli uomini. Questo è un esempio adeguato del motivo per cui l'educazione sessuale è essenziale.

4. Ti sei sentito diverso dopo la prima volta?

Mi sono sentito deluso. Ho trovato l'hype intorno all'argomento sopravvalutato.

Tuttavia, mi sentivo come se il mio concetto di "verginità" si fosse evoluto in qualcos'altro.

5. Il tuo atteggiamento nei confronti del sesso è cambiato dopo la tua prima esperienza in Pakistan?

Assolutamente. Ero un convinto sostenitore di rimanere 'casto' fino al matrimonio, anche se ho smesso di credere nella religione all'età di tredici anni, poiché la religione sembra una finzione e una facciata all'interno della classe d'élite - e dopo aver fatto sesso per la prima volta, Non provavo più scrupoli a rispettare i costrutti religioso-culturali.

6. Cosa ti ha spinto a ribellarti alle aspettative della società di rimanere "casto" fino al matrimonio?

Mio padre mi ha mandato a vivere con mia nonna materna e da allora in poi mi ha abbandonato. Sono sempre stato supponente, curioso e ribelle di fronte all'ingiustizia.

È stato il suo rifiuto della figlia tutt'altro che perfetta che ha causato la mia apatia verso le nostre aspettative sociali superficiali, ipocrite e intrinsecamente misogine.

Sono convinto che se fossi stato suo figlio, le cose sarebbero andate diversamente. Sono cresciuto in una cultura della disonestà e non sono mai stato in grado di tollerarlo.

7. In quanto donna molto aperta riguardo alla sua vita sessuale, come reagiscono i tuoi genitori?

Entrambi i miei genitori sono rimasti scioccati quando ho pubblicato il mio articolo su VICE.

Mia madre capiva perfettamente quali fossero le mie motivazioni dietro il pezzo, ma mio padre non riusciva a comprendere il mio desiderio di promuovere consapevolezza e discussione.

8. Pensi che le dinamiche familiari distintive abbiano giocato un ruolo nella tua apertura e volontà di rompere il paradigma?

Assolutamente. Sono stato portato via da mia madre all'età di nove anni e sono cresciuto in una famiglia patriarcale, cresciuto da bambino e adolescente non da uno, ma da due patriarchi della famiglia (mio padre e mio nonno).

Mi sentivo inaccettabile per il rifiuto di essere sottomessa, una figlia pakistana "figlia del manifesto", trascurata dall'amore materno e mi sentivo priva di empatia e comprensione.

Una famiglia monoparentale a seguito del rapimento dei genitori è un evento problematico all'interno delle famiglie pakistane.

9. Quanto tempo ti ci è voluto per abituarti alla posizione socialmente accettata sul sesso in Canada?

Non ci volle molto, poiché non mi era estraneo, né ho mai visto il mio piacere e il mio desiderio come tabù o bisognosi di restrizioni e / o depravazione. È malsano e innaturale farlo.

Se gli uomini nella mia società sentono lo stesso bisogno di soddisfare il loro appetito sessuale (in tutto il nostro sistema feudale moderno), perché non posso?

Semplicemente perché i genitali tra le mie gambe sono diversi?

È il mio corpo e dovrei essere io a decidere se i miei bisogni sono per il piacere, per scopi riproduttivi o per qualsiasi altra cosa.

10. Come reagiscono gli altri uomini pakistani alla tua vita sessuale per la maggior parte?

Alcuni giudicano mentre altri no. I miei amici pakistani non giudicano perché possiedono la capacità di capire che la sessualità è una scelta personale e mi rispettano come individuo prima di tutto.

Altri, tuttavia, sono stati abbastanza presuntuosi da presumere che andrei a letto con loro perché discuto apertamente di un argomento tabù. Il che non è mai stato il caso, né lo sarà mai perché le mie priorità sono cambiate.

11. In che modo pensi che i pakistani differiscano dalla diaspora per quanto riguarda l'atteggiamento nei confronti del sesso?

Non sono sicuro. Non mi considero un pakistano della diaspora e trovo le loro esperienze in qualche modo separate dalla mia (culturalmente). Non ho sperimentato tanto razzismo sistemico e oppressione da parte dell'Occidente quanto loro.

Invece, la mia oppressione deriva direttamente dal postcolonialismo e dai postumi dell'islamizzazione di Zia. Smantellare il patriarcato, il feudalesimo e dare priorità all'istruzione delle donne è essenziale per la prosperità del Pakistan.

Mentre molte donne pakistane si astengono dal sesso prematrimoniale, le nuove generazioni stanno iniziando a esplorare la loro sessualità, anche se a porte chiuse.

Tuttavia, con donne come Zahra che sollevano il coperchio sul sesso in Pakistan, la questione potrebbe cessare di essere un tabù nel futuro di "Naya" Pakistan.

Come un utente anonimo afferma francamente: "Amiamo il sesso tanto quanto chiunque altro. I pakistani sono anche esseri umani, immagino ".

Nazhat è un'ambiziosa donna "Desi" con interessi nelle notizie e nello stile di vita. Come scrittrice con un determinato talento giornalistico, crede fermamente nel motto "un investimento nella conoscenza paga il miglior interesse", di Benjamin Franklin.

Immagini per gentile concessione di Zahra Haider e DESIblitz


Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Chi è la miglior Item Girl in Shootout a Wadala?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...