Politico scozzese accusato di alimentare tensioni anti-indù

Il segretario alla Sanità scozzese Humza Yousaf è stato accusato di aver alimentato le tensioni anti-indù nel mezzo di una disputa per un asilo nido per sua figlia.

Politico scozzese accusato di aver alimentato le tensioni anti-indù f

"La discriminazione potrebbe essere per motivi religiosi".

Il segretario alla Sanità scozzese Humza Yousaf è stato accusato di aver alimentato le tensioni anti-indù in mezzo a una disputa razziale per quanto riguarda un asilo nido per sua figlia.

Il signor Yousaf ha detto che a sua figlia di due anni era stato rifiutato un posto in un asilo nido ma i bambini con nomi dal suono occidentale erano stati accettati.

Lui e sua moglie Nadia El-Nakla hanno ora avviato un'azione legale contro l'asilo nido Little Scholars, che in precedenza aveva negato l'accusa.

Ma l'avvocato della coppia, Aamer Anwar, ha affermato che la signora El-Nakla e sua figlia sono state "sottoposte a discriminazione" ai sensi dell'Equality Act 2010, secondo il BBC.

La coppia aveva concesso a Little Scholars due settimane per offrire un accordo, scuse pubbliche e un risarcimento a un ente di beneficenza antirazzista di loro scelta, ma questo non è stato soddisfatto, quindi è seguita un'azione legale.

Il sig. Yousaf è stato accusato di alimentare le tensioni anti-indù dopo aver affermato che gli indù potrebbero comportarsi in modo razzista nei confronti dei musulmani a causa della religione.

Nel programma BBC Radio 2 di Jeremy Vine all'inizio di agosto 2021, ha detto:

“Tutto quello che abbiamo sentito dai proprietari è che hanno un'origine etnica e non possono essere razzisti.

"Vengo da una discendenza asiatica scozzese e ora posso dirti che gli asiatici possono essere razzisti".

Alla domanda se ciò fosse possibile, il politico ha risposto:

"Certo. Ma ancora una volta, nel corso della mia vita, ho sentito di persone nella comunità asiatica essere razziste nei confronti dei neri, per esempio, ma sì.

“La discriminazione potrebbe essere per motivi religiosi. Non lo so."

Ciò ha provocato il contraccolpo del presidente dell'Indian Council of Scotland, Neil Lal.

Il signor Lal ha detto che era "altamente infiammatorio" e ha aggiunto:

"Questo è inaccettabile. Dal punto di vista della nostra comunità, il sig. Yousaf ha utilizzato l'intervista per fomentare le tensioni razziali tra indù e musulmani.

"Ha detto che la lite per negare a sua figlia un posto può essere considerata anti-islamica".

"Ha messo in dubbio la diversità nell'asilo e, quando gli è stato chiesto se gli indù possono comportarsi in modo razzista nei confronti dei musulmani, ha detto: 'Certo'".

Il presidente del Consiglio indiano di Scozia, che è un importante sostenitore dei conservatori, ha ora presentato una denuncia al governo scozzese, accusando Yousaf di aver violato il codice ministeriale.

Il signor Lal ha continuato: “Sentiamo di non aver avuto altra scelta che lamentarci della condotta del ministro della Sanità in questa triste saga.

"La comunità indù/indiana in Scozia è una comunità laboriosa, istruita, di successo e rispettosa della legge e abbiamo registrato la nostra obiezione formale alla condotta di Yousaf".

Un portavoce del governo scozzese ha dichiarato: “La questione relativa all'asilo nido è una questione privata, separata dalle responsabilità ministeriali del ministro della Salute.

“Il signor Yousaf ha una forte esperienza di opposizione a tutte le forme di odio e rifiuta completamente tutte le forme di pregiudizio e discriminazione”.

Naina è una giornalista interessata alle notizie asiatiche scozzesi. Ama la lettura, il karate e il cinema indipendente. Il suo motto è "Vivi come gli altri non fanno così puoi vivere come gli altri non vogliono".



Novitá

MOLTO ALTRO
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • "Quotato"

  • Sondaggi

    Il disegno di legge sull'immigrazione del Regno Unito è giusto per gli asiatici del sud?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...