Sania Mirza elogia Nadia Jamil per il lavoro sugli abusi sessuali su minori

Dopo che Nadia Jamil ha condiviso il suo coinvolgimento in una campagna contro gli abusi sessuali sui minori, Sania Mirza ha elogiato l'attrice.

Sania Mirza elogia Nadia Jamil per il suo lavoro sugli abusi sessuali su minori f

"Nadia Jamil è senza dubbio una vera combattente."

Sania Mirza si è fatta avanti per esprimere la sua ammirazione per Nadia Jamil, definendo l'attrice "un'ispirazione".

La stella del tennis in pensione ha detto che rispettava Nadia e la forza con cui ha affrontato il trauma infantile dopo esserlo abusato sessualmente.

Si è rivolta a X e ha dichiarato: “Sei davvero stimolante. Ho seguito da vicino il tuo lavoro e tutto quello che fai. È davvero sorprendente.”

Molte persone erano d'accordo con i sentimenti di Sania e si sono rivolte a X per esprimere anche le loro opinioni.

Adnan Ajmal ha detto: “Nadia Jamil è senza dubbio una vera combattente”.

Noor A Yousufzai ha aggiunto: “Lei è una signora di ferro. Orgogliosa e felice di avere donne ideali forti come lei nel nostro Paese”.

Nadia Jamil ha parlato delle sfide che ha dovuto affrontare per affrontare il suo trauma e il viaggio verso la guarigione.

Ciò includeva affrontare un dolore straziante, nascondersi da situazioni difficili e lottare contro l’infelicità.

Nadia ha spiegato il suo viaggio alla riscoperta di se stessa e al rispetto di sé, alla protezione e all'amore.

Condividendo un post in cui ringrazia Emma-Jane Taylor per aver avviato la campagna #NotMyShame, Nadia Jamil ha detto:

“Finché non ho trovato gli strumenti per imparare a essere genitore, finché non ho trovato il modo di rispettarmi, proteggermi e amarmi.

“Sono responsabile di prendermi cura del bambino dentro di me e sono responsabile di ogni altro bambino di cui posso in qualche modo facilitare la guarigione.

“Ogni bambino conta. Ogni singolo bambino è incredibilmente significativo. Compreso il bambino che è in noi, gli adulti.

“Guarire è possibile, la luce alla fine del tunnel è reale. Va bene sentire la paura e andare verso di essa.

“Al nostro ritmo. Va bene sentirsi tristi e possedere le proprie paure. Va bene sentirsi sopraffatti. Va bene semplicemente fermarsi e respirare. Perché questa è comunque la cosa più importante che faccio.

Come sopravvissuta ad abusi sessuali, Nadia Jamil ha posto l'accento sull'importanza di comprendere i sentimenti delle altre vittime mentre intraprendono il proprio viaggio per superare il proprio passato.

Ha chiesto alle vittime di accettare la loro paura e di muoversi lentamente verso il superamento, ritenendo importante fermarsi e prendere fiato.

Nadia ha concluso la sua dichiarazione dicendo che i sopravvissuti non dovrebbero essere incolpati per il loro calvario e che sono gli autori degli abusi a dover vergognarsi delle loro azioni.



Sana viene da un background legale che sta perseguendo il suo amore per la scrittura. Le piace leggere, ascoltare musica, cucinare e fare la sua marmellata. Il suo motto è: "Fare il secondo passo fa sempre meno paura che fare il primo".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è la tua Naan preferita?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...