Vendetta Stupro di una ragazza nell'India rurale

Un consiglio di villaggio nel distretto di Bokaro nel Jharkhand, nell'India settentrionale, avrebbe sanzionato lo stupro per vendetta di una ragazza di 14 anni come rappresaglia per la cattiva condotta di suo fratello. Tre uomini sono stati arrestati in concomitanza con il caso.

Mano

“Abbiamo continuato a implorarli. Abbiamo implorato a mani giunte, ma non hanno voluto ascoltare ".

Un consiglio di villaggio nel distretto di Bokaro nel Jharkhand, nell'India settentrionale, avrebbe ordinato lo stupro di una ragazza di 14 anni come rappresaglia per un'aggressione sessuale commessa da suo fratello.

La polizia ha detto che il fratello della ragazza è stato accusato di aver tentato di violentare una donna sposata. Quando il consiglio del villaggio si incontrò, il capo decise che il marito di questa donna, che si pensava si chiamasse Nakabandi Passi, avrebbe violentato la sorella dell'accusato per vendetta.

La ragazza ha detto che Passi è poi arrivato dopo mezzanotte con la moglie, che l'ha trascinata fuori di casa.

Ha detto: "Mi ha consegnato a suo marito e gli ha detto di portarmi via in una foresta vicina e violentarmi".

La madre della ragazza ha detto: “Continuavamo a implorarli. Abbiamo implorato a mani giunte, ma non hanno voluto ascoltare. L'hanno trascinata via nella foresta. "

Bambina

Tre sospetti sono stati arrestati dalla polizia. Passi e il capo villaggio Ghosala Passi sono stati arrestati per lo stupro, mentre anche il fratello della ragazza è stato arrestato con l'accusa di molestie.

Si sono tutti dichiarati non colpevoli. Jitendra Singh, un alto funzionario di polizia della zona, ha dichiarato: "L'hanno attaccata per rappresaglia e stiamo prendendo molto sul serio questo caso".

In molte parti dell'India rurale la principale fonte di giustizia è il consiglio del villaggio, noto anche come panchayat.

Di solito hanno opinioni molto conservatrici e emettono frasi dure. Questa non è la prima volta che i panchayat fanno notizia per i loro giudizi controversi.

Nel gennaio 2014, una donna di 22 anni del Bengala occidentale ha affermato che il consiglio del villaggio aveva sanzionato il suo stupro di gruppo come punizione per essersi innamorato di un uomo di un'altra comunità.

Lo stupro ordinato è stato eseguito da 13 membri della comunità del villaggio, che la donna aveva conosciuto come vicini di casa.

Sono stati anche segnalati casi in India di vittime di stupro costrette a sposare l'uomo che le ha aggredite. Tali sanzioni sono state condannate dalla Corte Suprema indiana.

Tuttavia, i panchayat non ritengono di aver bisogno della giurisdizione di un'autorità superiore. All'interno delle loro comunità hanno il diritto di giudicare qualsiasi cosa scelgano e operano con un insieme di regole molto isolate e non collegate al sistema giudiziario indiano.

DonnaSukhbir Singh, ex capo di un consiglio di villaggio a Reelkha, ha detto: "Prendiamo le decisioni ... e non commettiamo mai errori". Spesso i panchayat applicano codici d'onore che da secoli fanno parte della cultura del villaggio.

Le loro opinioni estremamente conservatrici hanno portato questi consigli a vietare alle donne di lasciare le loro case, o il villaggio, senza essere accompagnate, possedere telefoni cellulari o indossare abiti occidentali come i jeans.

Recentemente, l'attenzione internazionale si è concentrata sul trattamento delle donne da parte dell'India, soprattutto dopo il famoso stupro di gruppo di uno studente nel 2012, a Delhi.

Questa vittima è poi morta per le ferite riportate e sono iniziate proteste di massa contro le violenze sessuali commesse nel Paese. Gli uomini sono stati successivamente condannati e condannati a morte.

Dalla tragedia di Delhi sono state approvate numerose nuove leggi, ma sembra che questo, insieme all'indignazione pubblica e internazionale, abbia avuto scarso impatto sul numero di stupri che avvengono quotidianamente in India.

Un altro incidente nell'agosto 2013 ha visto un fotoreporter in missione a Mumbai violentata da 5 uomini. Era accompagnata da un collega di sesso maschile che è stato legato e ha subito lesioni interne ed esterne.

Nell'ambiente dell'India rurale, dove i panchayat presiedono alla giustizia ei codici d'onore sono visti come fondamentali, le donne spesso diventano il mezzo per preservare o togliere questo onore.

Il caso Jharkhand sottolinea ancora una volta la necessità che la Corte suprema indiana e il governo federale lavorino per un atteggiamento più aperto nei confronti delle donne e per stabilire una giustizia autorevole in tutto il paese, in modo che i panchayat non siano l'unica opzione.

Eleanor è una laureata inglese, che ama leggere, scrivere e tutto ciò che riguarda i media. Oltre al giornalismo, è anche appassionata di musica e crede nel motto: "Quando ami quello che fai, non lavorerai mai un altro giorno nella tua vita".

Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    A Ollie Robinson dovrebbe essere ancora permesso di giocare per l'Inghilterra?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...