Restaurant Worker ha utilizzato la falsa identità per rimanere nel Regno Unito

Un impiegato di un ristorante ha utilizzato una falsa identità nel tentativo di ingannare le autorità facendogli rimanere nel Regno Unito.

Restaurant Worker ha utilizzato la falsa identità per rimanere nel Regno Unito f

"ti sei separato dai soldi per ottenere i documenti che volevi."

Nurul Islam, 39 anni, senza fissa dimora, è stato incarcerato per un anno dopo essere rimasto nel Regno Unito sotto falsa identità.

La Swansea Crown Court ha sentito che ha trascorso anni a vivere illegalmente in Galles. L'Islam ha persino pagato 2,000 sterline per una falsa domanda al fine di indurre le autorità a lasciarlo rimanere nel paese.

Nella sua domanda al Ministero dell'Interno tra il 26 maggio e il 16 giugno 2015, l'Islam ha utilizzato il nome e la data di nascita di un uomo di Birmingham di nome Alaur Rahman nonostante non lo abbia mai incontrato.

Durante i tre giorni di processo, l'Islam nazionale del Bangladesh era arrivato nel Regno Unito nel 2010 per vivere con sua zia e suo zio a Swansea dopo che la polizia aveva iniziato a cercarlo nel suo paese d'origine a causa del suo sostegno al Bangladesh National Party.

All'Islam è stato concesso un visto il 10 maggio 2010 per rimanere nel Regno Unito per sei mesi.

Ha finito per rimanere nel paese tra il 2010 e il 2015 sapendo che lo stava facendo illegalmente. Durante questo periodo ha lavorato presso il ristorante West Cross Tandoori.

Islam, che non sa parlare, leggere o scrivere in inglese, ha presentato un'altra domanda nel 2015 per un congedo "senza limiti di tempo" sotto il nome di Rahman, utilizzando la sua foto e il suo indirizzo di Swansea.

Il primo giorno del processo, la giuria ha sentito che il signor Rahman era una persona reale. In precedenza aveva presentato domanda per un soggiorno a tempo indeterminato nel Regno Unito nel 2002.

Nel 2008, il sig. Rahman ha ottenuto con successo l'attualizzazione come cittadino britannico in una domanda legittima e successivamente è stato rilasciato un certificato.

L'Islam ha dato prova il secondo giorno. Ha detto di aver pagato 2,000 sterline a rate per aiutare a completare una domanda con l'aiuto di Sujan Ali Chowdhury, un amico che ha incontrato al ristorante.

Il signor Chowdhury ha poi portato l'Islam a un avvocato di nome Sheikh Usman.

In un processo separato, Usman è stato incarcerato per sette anni per cospirazione per facilitare la commissione di una violazione della legge sull'immigrazione del Regno Unito da parte di una persona extracomunitaria.

Con l'aiuto di un traduttore, l'Islam ha spiegato di non sospettare alcun illecito perché è stato portato da un avvocato britannico e "non pensava che una persona giuridica avrebbe fatto qualcosa di fraudolento".

Ha affermato che a causa della sua incapacità di capire l'inglese, non era in grado di leggere i documenti che ha firmato.

L'Islam è stato trovato colpevole di ottenere il permesso di soggiorno nel Regno Unito con l'inganno. È stato anche condannato per essere in possesso di un documento di identità di menzione impropria, un passaporto del Bangladesh relativo a qualcun altro il 27 maggio 2015.

Il giudice Keith Thomas ha detto all'Islam: “Eri entrato nel paese con un visto di sei mesi ma quel visto era scaduto da tempo.

«Sono soddisfatto delle prove che ti sei separato dai soldi per ottenere i documenti che volevi. Altri criminali più sofisticati si sono incaricati di procurarti documenti falsi.

“Tuttavia c'è una buona dose di preoccupazione pubblica per i documenti di immigrazione falsi e il pericolo che rappresentano per il paese.

“Per questo motivo, solo una pena detentiva può essere giustificata per tale reato. Al momento non hai alcun diritto legittimo di essere in questo paese.

"Sarebbe sbagliato da parte mia prendere in considerazione una pena non detentiva."

Birmingham Mail ha riferito che l'Islam è stato incarcerato per un anno per aver usato una falsa identità.

Il giudice Thomas ha aggiunto:

“Il ministro degli Interni dovrà valutare se dovrai essere espulso. Se non vieni espulso, sarai rilasciato dopo aver scontato metà della pena. "



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Chi è il più grande calciatore di tutti i tempi?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...