Sei pronto per un nuovo Daler Mehndi ispirato al punk rock?

In un esclusivo Gupshup con DESIblitz, Daler Mehndi parla di aver ricevuto il "Rumi Award for Oneness" e dei suoi prossimi progetti musicali.


"Nessuno può eguagliare artisti del calibro di Sabri Brothers e Nusrat Fateh Ali Khan Sahab"

Indossando il suo turbante ingioiellato per eccellenza, trasmettendo le sue energiche vibrazioni "tonno tonno", l'icona pop punjabi e appassionata di musica sufi Daler Mehndi non è più un appuntamento fisso sui nostri schermi. Tuttavia, questo non lo ha reso meno bravo.

Dopo aver risollevato i nostri spiriti con la sua potente voce per Dangal's title track e canto per Baahubali 2 in quattro diverse lingue regionali, Daler Mehndi è stato recentemente insignito del "Rumi Award for Oneness" dal regista e appassionato di cultura, Muzaffar Ali.

Mehndi è stato premiato al World Sufi Music Festival: Jahan-e-Khusrau, tenutosi all'Arab Ke Serai di Nuova Delhi, nel marzo 2017.

Il festival è stato dedicato a Hazrat Baba Fariduddin Ganjshakar, il santo patrono del Punjab e al Pir di Hazrat Nizamuddin Auliya.

Daler Mehndi

DESIblitz parla con il cantante, che si è esibito in una potente performance all'evento finale di questo festival, sulla ricezione del premio, sui suoi pensieri sugli artisti punjabi emergenti e su cosa i fan possono aspettarsi da lui in seguito:

"La Fondazione Rumi è gestita da un team valido e credibile e da anni si è impegnata a celebrare e promuovere la musica sufi", condivide Daler Mehndi riguardo all'evento e ai suoi organizzatori.

“Un festival di musica sufi non è mai stato organizzato a questo livello e sono felice di aver avuto l'opportunità di cantare pura musica sufi, cioè, secondo le parole di Baba Sheikh Farid. Perché Baba Sheikh Farid ha cantato per un solo Dio e non in lode degli esseri umani. Sono anche felice di aver ricevuto questo premio da Muzaffar Ali ".

Ascolta il nostro Gupshup completo con Daler Mehndi qui:

Non sarà sbagliato sostenere che la vera essenza della musica sufi si è persa in una sfilza di numeri spirituali e romantici. E Daler Mehndi fa anche subito notare che tali canzoni non si qualificano necessariamente come musica sufi:

“Nessuno può eguagliare quello che hanno cantato artisti del calibro di Sabri Brothers e Nusrat Fateh Ali Khan Sahab. Sono stati eccezionali ", dice Mehndi.

“Al giorno d'oggi, i giovani artisti cantano diverse versioni di 'Dama Dum Mast Qalandar' e si definiscono musicisti sufi. Questa non è musica sufi. "

“La musica sufi riguarda la lode di Dio - l'unico e solo, il creatore. La musica sufi non è lodare l'uomo e le creazioni ".

Passando dal suo amore per la musica sufi, sembra che Daler Mehndi sia pronto per un nuovo avatar.

La potenza del Punjabi ha approfondito tutto, dalla musica pop alla musica sufi ed è ora pronta a sperimentare con il punk rock.

Dice a DESIblitz che i fan vedranno presto un nuovo Daler Mehndi con un mix di Punjabi e musica punk rock ispirata agli anni '70. Non vediamo l'ora di ascoltarlo!



Giornalista pakistano residente nel Regno Unito, impegnato a promuovere notizie e storie positive. Un'anima dallo spirito libero, le piace scrivere su argomenti complicati che infrangono tabù. Il suo motto nella vita: "Vivi e lascia vivere".

Immagini per gentile concessione di Daler Mehndi Twitter ufficiale






  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Pensi che la guida spericolata sia un problema per i giovani asiatici?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...