Ram Murali parla di "Morte nell'aria" e di un omicidio misterioso

In un'intervista esclusiva con DESIblitz, Ram Murali si tuffa in profondità nel suo racconto di mistero sull'omicidio "Death in the Air", che è il suo romanzo d'esordio.

Ram Murali parla di "Morte nell'aria" e del mistero dell'omicidio f

"Ma poi mi è venuta l'idea di questo libro, ed eccoci qui."

Morte nell'aria affascina i lettori con un'emozionante miscela di suspense e raffinatezza, segnando il debutto di Ram Murali nel mondo letterario.

Murali è passato dalla produzione legale e televisiva all'essere uno scrittore, creando un mistero da camera chiusa che riecheggia l'intrigo classico di Agatha Christie mentre approfondisce temi di identità e appartenenza.

Ambientata nel lussuoso resort Samsara, annidato nell'Himalaya, la storia segue Ro Krishna, un individuo affascinante ed esperto alle prese con le conseguenze di una misteriosa partenza dalla sua carriera ad alta quota.

Tra l'opulenza e la serenità previste per la guarigione, la tensione aumenta quando un ospite incontra una fine fatale.

Con l'hotel frenetico nel contenere lo scandalo, Ro viene coinvolta in un'indagine in cui il pericolo si nasconde dietro ogni angolo.

In un'intervista esclusiva con DESIblitz, Ram Murali approfondisce il suo viaggio per diventare uno scrittore e scrivere il suo romanzo d'esordio Morte nell'aria.

Perché sei passato dalla carriera legale alla scrittura di narrativa?

Ram Murali parla di "Morte nell'aria" e di un omicidio misterioso

In realtà ho abbandonato la legge molto tempo fa.

Dopo aver esercitato la professione legale per alcuni anni, ho deciso che volevo fare qualcosa di più creativo e ho finito per frequentare la scuola di cinema della New York University (NYU).

Ho poi lavorato nello sviluppo e nella produzione cinematografica e televisiva per più di un decennio.

Quando ho lasciato il mio ultimo lavoro, ho deciso di prendermi un po’ di tempo libero senza avere un’idea chiara di cosa avrei fatto. Ma poi mi è venuta l’idea di questo libro, ed eccoci qui.

Come è nata l'idea di Morte nell'aria vengo da te?

Stavo in una spa simile al Samsara a Natale, subito prima della pandemia, e non riuscivo a smettere di pensare a quale fantastica ambientazione sarebbe stata per un romanzo giallo in stile Agatha Christie.

Ma non avevo mai scritto una parola di narrativa in vita mia, quindi ho semplicemente archiviato il pensiero in un angolo della mia testa.

Nel corso dell'anno successivo, però, la cosa continuava a ripresentarsi e mi arrivavano sempre più dettagli sulla trama, senza che ci pensassi nemmeno.

Alla fine, un anno e mezzo dopo aver avuto l'idea, ho deciso di provare a scrivere il libro.

Puoi descrivere il tuo processo di scrittura?

Forse è a causa del mio passato da avvocato, ma sono una persona che ha bisogno di essere molto organizzata.

Descrivo tutto in dettaglio prima di scriverlo.

Sono felice di deviare dallo schema se necessario, ma ho bisogno di avere un'idea di dove sto andando, anche se finisce per essere sbagliato.

Ci sono state delle sfide mentre scrivevi il tuo romanzo d’esordio?

Ram Murali parla di "Morte nell'aria" e Murder Mystery 2

Per me, la sfida più grande mentre scrivevo il libro è stata qualcosa che sono sicuro condivida ogni scrittore esordiente: un travolgente sentimento di inutilità!

"Sembra un cliché provare a scrivere un romanzo, e sembra che nessuno finisca mai il proprio libro o lo pubblichi."

Ma è semplicemente qualcosa che devi affrontare ogni giorno. Sono certamente felice di aver ignorato quella voce nella mia testa!

In che modo il tuo background giuridico e cinematografico/televisivo ha influenzato il tuo approccio alla scrittura?

Ha avuto un'enorme influenza.

Nel cinema e in TV non puoi semplicemente fornire informazioni di base: devono emergere attraverso il dialogo.

Ho preso la decisione consapevole di scrivere anche il mio libro in questo modo e, di conseguenza, è insolitamente ricco di dialoghi.

Ho anche preso la decisione consapevole di farlo sembrare il più simile possibile a un film.

Mentre scrivevo, ho cercato di dare la sensazione di adattare un film in un libro e non il contrario.

Morte nell'aria è stato descritto come un sofisticato ed emozionante mistero da camera chiusa. Come hai bilanciato questi elementi nella storia?

Bene, questa è una domanda molto lusinghiera.

Suppongo che la cosa più importante qui fosse il ritmo.

Ho cercato di far sì che ogni scena contasse e servisse a uno scopo e ho provato a inserire quanti più cliffhanger potevo.

Come hai sviluppato il personaggio di Ro Krishna?

Ram Murali parla di "Morte nell'aria" e Murder Mystery 3

Anche qui la cosa più importante è stato il dialogo.

Sento di aver conosciuto Ro e di aver sviluppato il suo personaggio imparando come interagiva con le altre persone, sia individualmente che in gruppo.

Volevo fare di Ro un personaggio che non avevo mai visto prima: una minoranza che aveva ottenuto tutto ciò che aveva sempre desiderato ed era in cima alla scala sociale, ma all'improvviso si è ritrovata in un vicolo cieco.

Molti di noi che hanno radici in un paese ma sono nati e cresciuti in un altro sono tagliati fuori dai nostri antenati e dalle loro tradizioni.

Alla fine, per me era importante mostrare che la via da seguire per Ro era in realtà quella di connettersi al passato.

Cosa ti ha ispirato a scegliere Samsara come location per la storia?

Il libro non sarebbe mai stato realizzato senza Samsara: la location è venuta assolutamente per prima, e il resto della storia è seguito da lì!

Come incorpori i temi dell'identità e dell'appartenenza nella narrativa del giallo?

Beh, penso che questa sia una questione di sviluppo del personaggio.

In così tanti gialli, i personaggi non sono realmente influenzati dal fatto che queste persone stiano morendo intorno a loro.

"Ed è vero che i gialli in generale sono una sorta di costrutto assurdo."

Ma qui volevo che i personaggi provassero un vero dolore e facessero il punto della loro vita a causa di ciò che stava accadendo intorno a loro, e quando guardavano in profondità dentro se stessi, le questioni di identità e appartenenza venivano in primo piano.

Cosa pensi del fatto che il tuo romanzo venga paragonato alle opere di Agatha Christie e Kevin Kwan?

Onestamente, non riesco nemmeno a credere che il mio libro sia menzionato nella stessa frase di uno dei due!

Naturalmente, Agatha Christie è estremamente famosa, ma non credo che riceva tutto il merito che dovrebbe per la qualità dei suoi scritti.

È così discreto, ma penso che sia una delle migliori stiliste che abbia mai scritto in lingua inglese. Ti trasporta direttamente nel luogo in cui si svolge l'azione.

E Kevin Kwan è semplicemente una leggenda assoluta. Ha riscritto completamente il paradigma con Pazzi ricchi asiatici, ha cambiato radicalmente i parametri entro i quali vengono viste le minoranze.

"Non avrei mai potuto scrivere questo libro se lui non avesse scritto i suoi libri."

Una delle sorprese e degli onori più grandi della mia vita è stato il sostegno di Kevin al mio romanzo. Mi sembra di sognare ogni volta che ci penso.

Cosa significa per te ricevere recensioni lodevoli da autori stimati come Lucy Foley e AJ Finn?

È qualcosa a cui non riesco nemmeno a credere.

Il fatto che queste persone incredibilmente talentuose e impegnate si prendano il tempo per leggere il libro di un autore sconosciuto e poi scrivere qualcosa di carino al riguardo, mi lascia senza parole.

Sono incredibilmente, incredibilmente grato.

L’unica cosa che posso dire è che farò sempre del mio meglio per fare lo stesso per gli altri in futuro.

Hai nuovi progetti o libri in cantiere?

Sto lavorando su alcune cose diverse ma è un po' troppo presto per parlarne. Guarda questo spazio.

Morte nell'aria esplora i temi dell'identità e dell'appartenenza all'interno di una narrazione di gialli, che ricorda i classici gialli di Agatha Christie, ma con un tocco moderno.

Il romanzo d'esordio di Ram Murali è un viaggio emozionante attraverso il mondo ad alto rischio dei super-ricchi e un'esplorazione ponderata dell'identità culturale e della condizione umana.

In conclusione, è chiaro che Murali ha grandi progetti per altri romanzi.

Morte nell'aria uscirà il 20 giugno 2024 e potrai assicurarti la tua copia qui.

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    La ragione per l'infedeltà è

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...