Il Queer Artist Ravy pubblica "Drip Drop" e parla di Pride

La rapper queer dell'Asia meridionale, Ravy parla in esclusiva a DESIblitz del suo nuovo singolo "Drip Drop" e parla della positività dell'orgoglio.

L'artista queer Ravy pubblica "Drip Drop" e parla di Pride-f

"La tua atmosfera attrae la tua tribù. Continua a fare musica"

L'artista queer dell'Asia meridionale, Ravy ha pubblicato il suo nuovo singolo Goccia a goccia per portare positività alla pandemia.

La sua musica è una miscela di rap, pop, EDM, R&B e musica tradizionale indo-caraibica.

Ravy, nata Rachel Manniesing, è piuttosto una viaggiatrice, avendo vissuto a L'Aia, Londra e provenendo da radici indo-caraibiche.

Nonostante la sua conoscenza di varie culture, l'artista queer fatica a trovare sostegno dalla sua comunità desi.

Tuttavia, l'artista indipendente non è stata scoraggiata dalla sua musica e dalla sua danza dalla mancanza di accettazione dalle sue radici dell'Asia meridionale. Dice di Goccia a goccia:

"Volevo solo creare un bop per la comunità queer su cui vibrare e ballare."

Guarda e ascolta Goccia a goccia qui:

video

Incoraggia gli artisti queer a perseverare e cercare rassicurazione nel orgoglio sfilate in tutto il mondo.

Ravy parla dalle sue stesse esperienze di persistenza contro le battute d'arresto. I talenti di Ravy risalgono alla sua infanzia. Nata nei Paesi Bassi, ha imparato l'inglese da sola attraverso l'hip hop della vecchia scuola.

Nel 2021, ha prodotto un altro top beat nella lingua che ha autodidatta e ha combattuto contro le probabilità di essere dell'Asia meridionale e strano.

Come rapper, cantautrice e ballerina poliedrica, Ravy ha aperto la strada al successo e ha lavorato con alcuni nomi importanti.

Dal cantautore Rock City, autore della canzone di Miley Cyrus Non possiamo fermarci al produttore Needlz del miglior interprete di Bruno Mars Così come sei. 

In un esclusivo Q&A con DESIblitz, il rapper Ravy parla del suo nuovo brano Goccia a goccia.

L'artista queer Ravy pubblica "Drip Drop" e parla di Pride

Quanto è difficile essere un artista queer di origine sudasiatica?

Bene, non c'è quasi nessun supporto proveniente dalla comunità dell'Asia meridionale, ma non è una novità.

Sono molto più apprezzata nella comunità nera ed essere una donna dell'Asia meridionale, queer, e fare musica in questo mondo in cui viviamo è come avere le carte peggiori durante una partita di poker.

Nonostante ciò, mi sento ancora come se avessi una grande possibilità di vincere perché tutto accade per un motivo.

"Le battaglie più dure vengono vinte dai guerrieri più forti."

In che modo rappare, cantare e ballare individualmente ti ricompensa?

Credo che la felicità venga da dentro e che la musica sia la medicina per l'anima.

È un modo per esprimere tutto ciò che sentiamo dall'interno e mostrare chi siamo in un mondo che continua a dire a tutti cosa essere e cosa fare per adattarsi alla loro idea di ciò che tutti dovrebbero essere.

"Creo la mia felicità facendo musica."

Il processo è la parte migliore perché crei ricordi anche con le persone che ne sono appassionate. E questa è l'atmosfera migliore in cui stare.

Chi sono le tue ispirazioni musicali e di danza e perché?

Ne ho un sacco! Tutto è iniziato con Missy Elliot, Michael Jackson e poi altri seguiti rapidamente come Chris Brown, Joyner Lucas e Troyboi per citarne alcuni.

Tutti sono molto autentici e innovativi quando si tratta di audio e video musicali.

Reinventare sempre se stessi invece di fare lo stesso ancora e ancora. Amo i veri artisti a memoria.

Quanto è stato difficile allenarsi come ballerino, cosa hai imparato da esso?

Fondamentalmente, sono un tuttofare e amo fare tutto, il che mi sparge dappertutto. Imparo velocemente e ho sempre amato ballare.

Stavo solo guardando tutti questi video musicali, spettacoli e film di danza e ho imparato le mosse. Poi mi sono unito a un gruppo di ballo e ho imparato a conoscere le basi.

È stato divertente, ma la mia attenzione è più sulla musica che sulla danza e il trasferimento a Londra mi ha fatto trovare il perfetto mentore di danza per me chiamato Kenji Matsunaga della Birdgang Dance Crew per perfezionare le mie mosse come artista.

Qual è il processo della tua coreografia?

Quindi quello che faccio è inviare tutte le mie canzoni a Kenji e raccontargli la mia visione.

Per la maggior parte, gli lascio fare le sue cose quando si tratta di coreografia perché comprende il mio stile e l'atmosfera che voglio irradiare.

Quando ha finito ci colleghiamo, proviamo fino a quando non ho capito e facciamo un brainstorming sul resto insieme. Mi aiuta davvero a rendere le mie mosse più pulite e ad aggiornare i miei spettacoli dal vivo.

L'artista queer Ravy pubblica "Drip Drop" e parla di Pride

Come è avvenuto il "Drip Drop"?

Tornato in Olanda, ho incontrato un giovane produttore di nome D.Phanton. Ha molto talento ma non è apprezzato a livello locale.

Stava suonando alcuni ritmi in studio e poi ho sentito il ritmo di "Drip Drop".

Penso che il suo suono si adatti meglio al Regno Unito e al Bayside degli Stati Uniti. Ho deciso di collaborare con lui perché ha bisogno di essere visto e ascoltato.

"Drip Drop" è solo la prima di molte canzoni che pubblicheremo.

Com'è stato lavorare con Rock City e Needlz?

Lavorare con Rock City è stata una delle migliori esperienze che ho avuto finora nella mia carriera. I loro consigli e la loro guida mi hanno fatto crescere immensamente.

Ricordo che mi sentivo insicuro riguardo al mio modo di scrivere canzoni perché il mio inglese è autodidatta e pensavo che non avrei mai potuto raggiungere quel livello di scrittura.

Ho detto a Timothy che avrei voluto scrivere come loro e lui ha risposto:

“Continua a scrivere. Continua a scrivere e scrivere e ci arriverai ".

Quella era la motivazione di cui avevo bisogno in quel momento perché qualcuno credesse veramente che potessi. E l'ho fatto.

Needlz è uno dei produttori più umili che conosco nell'industria musicale. Molte persone sono così losche e false, ma lui è legittimo.

È sempre stato onesto con il suo feedback e lavorare con lui ha aumentato la mia fiducia in me stesso e l'ambizione a un livello in cui nessuno può dirmi nulla perché Needlz pensa che io sia stupido! Lo stesso con Rock City!

Cosa vuoi ottenere con il tuo suono?

Non c'era nessuno che mi assomigliasse, quindi ho pensato di essere strano e che qualcosa non andava in me ...

Fino a quando ho visto Missy Elliot per la prima volta su MTV. Ricordo che ero in soggezione e pensavo "woooow mi assomiglia!"

Quella reazione e sensazione è ciò che voglio innescare in altre persone dalla pelle scura e persone in generale che possono relazionarsi con me in qualsiasi modo.

Questo è ciò che voglio ottenere con il mio suono per ispirare gli altri a seguire i loro sogni essendo un esempio importante.

In che modo COVID-19 ha influenzato te e la tua musica?

Ad essere onesti mi ha aiutato molto creando la mia squadra a Londra. Durante il blocco, siamo stati in grado di costruire il nostro studio da zero.

Abbiamo avuto il tempo di conoscerci, mettere insieme tutte le nostre abilità sul tavolo e fare canzoni e video musicali.

È fantastico essere indipendenti in questi tempi perché tutti quelli che hanno un contratto probabilmente sono andati peggio di noi.

Che consiglio daresti agli aspiranti artisti queer?

La tua atmosfera attrae la tua tribù. Continua a fare musica perché il nostro mercato è enorme!

Guarda tutte le fiere che accadono nel mondo e questa è solo la punta dell'iceberg. Devi solo trovare il mercato per il tuo suono e un team che capisca la tua visione.

“Credi in te stesso più di chiunque altro. Fallo. L'hai capito!"

L'artista queer Ravy pubblica "Drip Drop" e parla di Pride - IA 3

Sempre uno per combattere e vincere contro le probabilità, Ravy ha usato il lockdown per costruire il suo studio.

La positività di Ravy attraverso la musica cerca di colmare il divario di rappresentazione per le persone queer e dalla pelle scura, oltre a motivare tutte le persone a seguire i loro sogni.

Ravy ha lavorato con i migliori produttori e cantautori e ha prodotto il suo suono unico.

Ravy Goccia a goccia è pronto per i fan. La traccia è stata rilasciata il 29 gennaio 2021 ed è disponibile su varie piattaforme musicali come YouTube, Spotify e molte altre.

Arifah A.Khan è uno specialista dell'educazione e uno scrittore creativo. Ha avuto successo nel perseguire la sua passione per i viaggi. Le piace conoscere altre culture e condividere la propria. Il suo motto è: "A volte la vita non ha bisogno di filtri".

Immagini per gentile concessione di Ravy / Instagram.