Le vittime dello scandalo degli uffici postali saranno scagionate dalla nuova legge

Centinaia di persone ingiustamente condannate per lo scandalo delle Poste verranno cancellate grazie alla nuova legislazione.

Le vittime dello scandalo degli uffici postali saranno scagionate dalla nuova legge f

Coloro che sono stati ingiustamente condannati per lo scandalo delle Poste verranno cancellati in base alla nuova legislazione pianificata dal governo.

La legge entrerà in vigore entro la fine di luglio 2024 e si applicherà alle condanne in Inghilterra e Galles.

Si applicherà alle condanne che soddisfano criteri specifici e dovrebbe scagionare la maggior parte delle vittime.

Il governo ha affermato che l’eventuale esonero di alcuni realmente colpevoli di crimini è “un prezzo che vale la pena pagare”.

Tra il 1999 e il 2015, oltre 900 sub-postmaster sono stati ingiustamente perseguiti a causa di software difettosi.

Il sistema informatico Horizon, sviluppato da Fujitsu, forniva informazioni errate, facendo sembrare che ci fossero delle lacune.

I dipendenti degli uffici postali sono stati successivamente perseguiti.

Molti di coloro che sono stati condannati ingiustamente sono finiti in prigione per falso in bilancio e furto. Altri furono dichiarati falliti.

Alcuni sub-postmaster sono morti o si sono tolti la vita negli anni successivi.

Finora sono state annullate 102 condanne.

La questione è stata riportata alla ribalta dal dramma di ITV Il signor Bates contro l'ufficio postale.

Sono state sollevate critiche crescenti sul fatto che il processo per revocare le condanne e ottenere un risarcimento fosse troppo lento.

Annunciando la nuova legislazione, il ministro delle Poste Kevin Hollinrake ha affermato che probabilmente “scagionerà un certo numero di persone che sono, di fatto, colpevoli di un crimine”.

Tuttavia, ha aggiunto:

“Il governo accetta che questo sia un prezzo che vale la pena pagare per garantire che molte persone innocenti vengano scagionate”.

Oltre a 700 persone perseguite dalle Poste, altri 283 casi sono stati portati avanti da altre agenzie, tra cui il Crown Prosecution Service (CPS) e il Dipartimento per il lavoro e le pensioni (DWP).

I procedimenti giudiziari del DWP non verranno annullati secondo la nuova legge.

Hollinrake ha affermato che la nuova legislazione annullerà tutte le condanne che soddisfano determinati criteri.

Ciò comprende:

  • Condanne da parte dell'ufficio postale e del CPS, ma non includeranno eventuali condanne da parte del DWP.
  • La legge coprirà solo i “reati rilevanti”, come furto e falso in bilancio.
  • La legislazione riguarderà solo i sub-direttori delle poste e i loro dipendenti o familiari.
  • Riguarderà solo i casi in cui il reato è avvenuto durante il periodo in cui il sistema Horizon (e i suoi progetti pilota) era in funzione.
    La persona condannata dovrà aver lavorato in un ufficio postale che utilizzava il software del sistema Horizon (compresi i relativi progetti pilota).

La nuova legge riguarderà solo i casi in Inghilterra e Galles.

Ma il governo ha detto che lavorerà con il governo scozzese e l’esecutivo dell’Irlanda del Nord per garantire che i loro piani per ribaltare le condanne siano “compatibili con il sistema di risarcimento del Regno Unito”.

Il deputato laburista Kevan Jones ha accolto con favore la notizia della legislazione, ma ha aggiunto che è fondamentale che il governo prenda abbastanza tempo affinché la nuova legge venga approvata “il più rapidamente possibile”.

Ha detto: "Ci sono alcune domande chiave iniziali a cui è necessario rispondere, incluso se il sistema Capture dell'ufficio postale conta come un 'pilota' del sistema Horizon ai fini di questo disegno di legge."

Hollinrake ha riconosciuto la “sensibilità costituzionale” della legislazione prevista, ma ha aggiunto che non costituisce un precedente per il futuro rapporto tra governo, Parlamento e magistratura.

Ha detto: “La portata e le circostanze di questa cattiva condotta della procura richiedono una risposta eccezionale.

“Vogliamo garantire che la legislazione raggiunga il suo obiettivo di portare pronta giustizia a tutti coloro che sono stati ingiustamente condannati a seguito dello scandalo, seguito da un rapido risarcimento finanziario”.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Quale preferiresti avere?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...