Il commissario di polizia Praveen Sood parla della sicurezza delle donne indiane

Il commissario di polizia Praveen Sood parla in esclusiva a DESIblitz della sicurezza delle donne a Bengaluru, una città conosciuta a ovest come la Silicon Valley dell'India.

Il commissario di polizia Praveen Sood parla della sicurezza delle donne indiane

"Il modo migliore per prevenire crimini come le molestie è denunciarli alla polizia".

L'India è attualmente testimone di casi di abusi sessuali contro le donne in tutto il paese. La polizia ora mira ad affrontare la questione. Praveen Sood, commissario di polizia a Bengaluru, saluta come una figura così esemplare che mira a migliorare la sicurezza delle donne.

Tuttavia, la città deve affrontare una dura battaglia, poiché le donne spesso sperimentano paura quando parlano degli abusi sessuali che hanno subito. Inoltre, si sentiranno spesso insicuri ea rischio.

Che sia a casa, in ufficio o in un luogo pubblico, la polizia di Bengaluru ha invitato le donne a parlare.

Praveen Sood ha promesso di fornire un'azione rapida, oltre a trasmettere un messaggio forte. Ha promesso:

"Ogni donna che subisce un abuso sessuale dovrebbe denunciarlo alla polizia e verranno intraprese azioni".

Il commissario di polizia, che presta servizio nelle forze dell'ordine da decenni, ha parlato della scottante questione dei crimini commessi contro le donne. Concentrandosi sulla famosa città di Bengaluru, ha spiegato le misure adottate dal dipartimento di polizia per combattere tali crimini.

In un'intervista esclusiva con DESIblitz, Praveen Sood parla di come affrontare la crescente ondata di abusi sessuali contro le donne indiane.

Che tipo di crimini denunciano più donne a Bengaluru?

Le molestie, le prese in giro e lo stalking sono segnalati principalmente dalle donne. Di cui le denunce di molestie sono numerose.

Negli ultimi sei mesi sono stati segnalati 65 casi di stupro a Bengaluru. I casi di stupro devono essere affrontati con cautela. Bisogna distinguere tra gli stupri reali da quelli che sono percepiti come stupri.

Il commissario di polizia Praveen Sood parla della sicurezza delle donne indiane

Una relazione fisica consensuale tra due adulti non può essere definita uno stupro.

La polizia di Bengaluru ha subito un'ondata di casi di molestie denunciati in città?

Anche le molestie contro le donne sono avvenute in passato, ma non sono state denunciate. In precedenza era considerata la parola di una donna contro un uomo.

I tempi sono cambiati adesso. Oggi, una donna si sente sicura di dover denunciare un episodio di molestie. Ecco perché il numero di questi casi è aumentato. Il modo migliore per prevenire crimini come le molestie è denunciarli alla polizia.

Devono affrontare delle sfide per garantire la sicurezza delle donne?

Non vi è assolutamente alcuna pressione sulla polizia affinché non dia seguito a una denuncia di abuso sessuale commesso contro una donna. Nessun politico ci chiederebbe di non agire in questi casi.

Quali misure ha preso la polizia per creare un ambiente sicuro per le donne?

L'installazione di telecamere a circuito chiuso nella maggior parte dei luoghi della città è un processo continuo per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, comprese le donne. A parte questo, c'è un numero della sala di controllo della polizia 24 ore su 7, 100 giorni su XNUMX, che è XNUMX.

I veicoli rosa Hoysala sono parcheggiati in diverse parti della città con la polizia femminile. Bengaluru ha uno staff femminile in ogni stazione di polizia.

Il commissario di polizia Praveen Sood parla della sicurezza delle donne indiane

Ci sono alcuni degli esercizi di rafforzamento della fiducia che abbiamo intrapreso per assicurare alle donne che la loro sicurezza è ben curata dalla polizia.

Di quali riforme ha bisogno l'India nelle leggi esistenti per proteggere le donne?

Ci sono leggi sufficienti per proteggere le donne in India. Vogliamo che tribunali speciali eseguano processi rapidi in modo che i colpevoli siano puniti il ​​prima possibile.

Il medico, la polizia, l'avvocato o il giudice che si occupa di un caso di abuso sessuale dovrebbero affrontare il trauma che una donna ha subito in modo sensibile. Se manca, è come se una donna venisse violentata di nuovo.

Qual è il ruolo dei cittadini nel mantenere una città sicura per le donne?

Quando una donna è in difficoltà, aiutala. Questo è il ruolo più importante che il pubblico può svolgere nella creazione di un ambiente sicuro per le donne.

Quando qualcuno brancola una donna, non passarci davanti come se non fosse successo niente. Non è possibile che la polizia sia presente ovunque. Ma c'è un cittadino ovunque e può fare la differenza.

In che modo le donne dovrebbero responsabilizzarsi per lottare contro i crimini diretti nei loro confronti?

Una donna ha bisogno di sviluppare una mentalità che non accetterà sciocchezze di alcun tipo da nessuno, sia da qualcuno a lei noto o sconosciuto.

Più le donne tollerano molestie o abusi, più diventano vulnerabili. Inoltre una donna dovrebbe prendere adeguate precauzioni per evitare di cadere preda di abusi di qualsiasi natura.

Il commissario di polizia Praveen Sood parla della sicurezza delle donne indiane

Che tipo di avviso daresti ai cittadini stranieri in visita a Bengaluru, considerando che i visitatori globali, incluso il Regno Unito, vengono per lavoro o per piacere?

La polizia è oggi più visibile e accessibile al pubblico che mai. Il pubblico può raggiungere la polizia di Bengaluru su Twitter e Facebook insieme alla sala di controllo della polizia numero 100.

I cittadini stranieri possono scaricare l'app SURAKSHA-Bengaluru City Police se si trovano a Bengaluru per un lungo periodo di tempo. Insieme a questo, rimanere in sintonia con le usanze locali sarà vantaggioso per loro.

Mentre Praveen Sood tenta di rendere la città un luogo più sicuro per le donne, molti applaudiranno il Commissario per la sua passione e impegno nell'affrontare la questione. Col tempo, si spera, molti seguiranno Praveen e si uniranno al sforzi per fermare lo stupro.

E con questo, le donne finalmente otterranno giustizia per i terribili abusi che hanno subito. Inoltre, si spera che un giorno cammineranno per le strade indiane, sentendosi al sicuro in città.

E come dice il Commissario, i social media hanno aiutato la polizia a diventare più accessibile. Puoi trovare la polizia di Bengaluru seguendo il loro Facebook e Twitter.

Per saperne di più su Praveen Sood e sui futuri aggiornamenti della polizia di Bengaluru, esplora il suo sito web qui.



Mariya è una persona allegra. È molto appassionata di moda e scrittura. Le piace anche ascoltare musica e ballare. Il suo motto nella vita è: "Diffondi la felicità".

Immagini per gentile concessione di praveensood.net.





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Il tuo stile musicale preferito è

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...