Adolescente pakistano ucciso a colpi di arma da fuoco per aver resistito al rapimento

In un incidente scioccante, un'adolescente pakistana di 18 anni nel Sindh è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dopo aver resistito a un tentativo di rapimento.

Adolescente pakistano ucciso a colpi di arma da fuoco per aver resistito al rapimento f

"ha resistito al rapimento e al tentativo di conversione forzata"

È venuto alla luce un terribile incidente in cui un'adolescente pachistana è stata uccisa a colpi di arma da fuoco in pieno giorno dopo aver resistito a un tentativo di rapimento.

L'incidente è avvenuto nel distretto di Sindh.

La vittima è stata identificata come la 18enne Pooja Oad, anche se gli utenti dei social media l'hanno chiamata Pooja Kumari.

È stata uccisa a colpi di arma da fuoco a Rohi, Sukkar.

È stato riferito che l'incidente è stato un altro attacco contro le comunità minoritarie in Pakistan. In questo caso, Pooja è indù.

Gli indù sono una minoranza in Pakistan. Le donne indù sono regolarmente prese di mira con odio, rapimenti, stupri, matrimoni forzati e omicidi.

È stato riferito che un uomo di nome Wahid Lashari ha cercato di rapire Pooja perché voleva convertirla con la forza e sposarla.

Quando l'adolescente pachistano ha resistito, le ha sparato a morte in mezzo alla strada ed è fuggito. Rimane in fuga.

L'incidente ha suscitato indignazione sui social media, con molti che chiedono giustizia.

Una persona ha commentato: “Condanna fermamente l'omicidio di Pooja Kumari a Rohri.

“Chiediamo l'arresto immediato del responsabile/assassino. Giustizia per la figlia del Sindh”.

Un altro ha detto: “L'adolescente Pooja Kumari è stata brutalmente uccisa oggi mentre resisteva al rapimento e al tentativo di conversione forzata a Rohri, nel Sindh.

“Dove sono i governi provinciale e federale? Polizia? Parlamento? Tribunali? Non si può permettere che questo continui”.

Un terzo ha scritto: "Pooja Kumari è stata brutalmente uccisa da Wahid Bux Lashari perché ha resistito al rapimento che in seguito si sarebbe trasformato in conversione forzata e matrimonio".

Altri hanno chiesto ai responsabili di ricevere la pena capitale.

L'incidente ha portato #PoojaKumari e #JusticeForPoojaKumari in trend su Twitter.

Le comunità minoritarie del Pakistan hanno affrontato a lungo il problema dei matrimoni forzati e delle conversioni.

Secondo la Commissione popolare per i diritti delle minoranze e il Centro per la giustizia sociale, tra il 156 e il 2013 si sono verificati 2019 episodi di conversioni forzate.

Nel 2019, il governo del Sindh ha tentato per la seconda volta di mettere fuori legge le conversioni forzate e i matrimoni, ma alcuni manifestanti ha impugnato il disegno di legge.

Il Pakistan Bureau of Statistics riporta che la popolazione complessiva della comunità indù in Pakistan è rispettivamente dell'1.60% e del 6.51% nel Sindh.

Gli indù costituiscono la più grande comunità minoritaria del Pakistan.

Secondo le stime ufficiali, in Pakistan vivono 7.5 milioni di indù. Tuttavia, secondo i rapporti, nel Paese vivono oltre nove milioni di indù.

La maggior parte della popolazione indù del Pakistan è stabilita nella provincia del Sindh. Si lamentano spesso di molestie.

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Da dove pensi che abbia avuto origine il Chicken Tikka Masala?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...