Un uomo pakistano taglia la gamba di un cammello perché ha mangiato i suoi raccolti

Un uomo pakistano ha tagliato una gamba a un cammello perché si era avventurato nel suo campo e aveva mangiato il suo raccolto. L'incidente ha acceso la furia.

Un uomo pakistano taglia la gamba di un cammello perché ha mangiato il suo raccolto f

Bahen si precipitò sul posto e trovò il suo cammello in uno stato terribile.

In un terribile incidente, un uomo pakistano ha tagliato la zampa di un cammello dopo che questo era entrato nel suo campo, danneggiando e mangiando alcuni raccolti.

L'incidente è avvenuto nel villaggio di Nando Khan, nel distretto di Sanghar.

Secondo i rapporti, Somar Khan Bahen, il proprietario del cammello, ha rivelato che il suo cammello era scomparso la notte del 13 giugno 2024.

Nonostante i suoi sforzi per localizzare l’animale, sono stati gli abitanti del villaggio locale a informarlo dove si trovava.

Bahen si precipitò sul posto e trovò il suo cammello in uno stato terribile. Mancava una parte della zampa anteriore e dalla ferita colava sangue.

Bahen, visibilmente angosciato, ha protestato fuori dal club della stampa di Sanghar, tenendo in mano la gamba mozzata del suo cammello e chiedendo giustizia.

L’incidente ha attirato molta attenzione dopo che un video che mostrava l’animale sofferente in agonia è diventato virale sulle piattaforme dei social media.

Ha portato a una diffusa condanna da parte del pubblico.

Sotto la crescente pressione sociale, la polizia locale ha arrestato due sospetti.

Presumibilmente hanno ammesso di aver reciso la zampa del cammello con un oggetto appuntito sotto la direzione del proprietario locale.

Nonostante questa presunta confessione, sia il SHO Amir Ali Shahani che Bahen erano riluttanti a rivelare il nome del proprietario.

Sabato, la polizia ha registrato un FIR contro due individui non identificati ai sensi delle sezioni 429 e 34 del codice penale pakistano.

La sezione 429 si occupa degli atti dannosi derivanti dall'uccisione o dalla mutilazione del bestiame. La pena è la reclusione fino a cinque anni o la multa, o entrambe.

Il FIR è stato presentato per conto dello Stato dopo che Bahen, secondo quanto riferito, si è rifiutato di diventare il denunciante o di nominare il proprietario coinvolto.

Secondo quanto riferito, la terra in questione, dove il cammello aveva sconfinato, appartiene ad Abdul Rasheed Shar.

Nonostante il coinvolgimento del proprietario locale, il caso è stato registrato contro persone senza nome.

L'avvocato Asifa Abdul Rasool Khowaja ha sottolineato l'inadeguatezza delle leggi esistenti in Pakistan sulla crudeltà sugli animali.

Ha menzionato il Prevention of Cruelty to Animals Act del 1890, sottolineando che impone solo sanzioni minori per i danni agli animali.

Khowaja ha sottolineato la necessità di leggi più rigorose per scoraggiare efficacemente tali incidenti.

Il primo ministro del Sindh Murad Ali Shah ne ha preso nota e ha ordinato alla polizia di intraprendere un'azione rigorosa contro i sospettati.

Mentre le indagini continuano, l’opinione pubblica è profondamente indignata e turbata dall’incidente.

Un utente ha scritto: “Una gamba per gamba. Questa è l’unica giustizia qui”.

Un altro ha aggiunto: “Pensi che un cammello otterrà giustizia qui? In questo paese?"

Uno ha detto: “A volte sembra di vivere all’inferno”.

Un altro ha chiesto: “Immagina quanto devi essere ignorante per punire un animale senza cervello e senza parole?”

Uno ha commentato: “Sto solo pensando a come quest’uomo abbia avuto il coraggio di infliggere così tanto dolore a un povero animale”.

Ayesha è la nostra corrispondente dall'Asia meridionale che adora la musica, l'arte e la moda. Essendo molto ambiziosa, il suo motto per la vita è: "Anche gli incantesimi impossibili sono possibili".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è la tua coppia di Bollywood preferita sullo schermo?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...