Ragazzo pakistano ha sparato alla sorella transgender per aver ballato alla festa

In un incidente scioccante, un ragazzo pakistano di 13 anni ha ucciso sua sorella transgender dopo aver ballato a una festa.

Ragazzo pakistano ha sparato alla sorella transgender per aver ballato alla festa f

era arrabbiato con lei per aver ballato alle feste.

In un caso di violenza contro la comunità transgender in Pakistan, una sorella transgender è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dal fratello di 13 anni.

Il funzionario della polizia locale Muhammad Fahim ha spiegato che l'incidente è avvenuto il 10 settembre 2020 a Swabi, un distretto della provincia di Khyber Pakhtunkhwa.

Il funzionario di polizia ha detto che la vittima senza nome si era esibita a una festa da ballo a Rawalpindi.

La donna transgender era tornata a casa quando suo fratello di 13 anni ha aperto il fuoco e l'ha uccisa sul colpo.

La polizia ha identificato il ragazzo come Muhammad Hammad. L'agente Fahim ha confermato che il ragazzo è stato arrestato.

Secondo la polizia, Hammad ha detto agli agenti di aver ucciso sua sorella transgender perché era arrabbiato con lei per aver ballato alle feste.

Il corpo della vittima è stato portato al Bacha Khan Medical Complex a Shahmansoor e ci sarà un'autopsia.

La polizia ha assicurato che si svolgerà un'indagine completa sulla sua morte e ha offerto garanzie di sicurezza alla comunità transgender nella regione.

In Pakistan, le persone transgender sono legalmente riconosciute come un terzo genere. La comunità comprende travestiti, transessuali, eunuchi, ermafroditi e travestiti.

Si stima che ci siano 500,000 persone transgender in Pakistan.

A seguito della classificazione ufficiale di terzo genere emessa dalla Corte Suprema nel 2011, ai membri della comunità è stato concesso il diritto di voto e di candidatura.

Nonostante le leggi, sono molto diffuse violenza, abusi e discriminazioni. Il sesso gay e l'attività dello stesso sesso sono illegali secondo la legge pakistana.

Molti si definiscono "ballerini nuziali professionisti".

Tuttavia, alcuni dicono di essere costretti a guadagnarsi da vivere attraverso l'accattonaggio e la prostituzione.

Durante la pandemia di Coronavirus, sono rimasti numerosi ballerini transgender senza tetto a causa della chiusura di sale per matrimoni e feste annullate.

Molti sono stati costretti a lasciare i loro appartamenti in zone benestanti e in stanze singole con altri ballerini transgender.

Negli ultimi mesi si è registrato un aumento della violenza contro la comunità transgender.

Il 9 settembre 2020, un gruppo di uomini armati non identificati ha aperto il fuoco su diverse donne transgender alla periferia di Peshawar.

L'attivista transgender Gul Panra è morta per le ferite riportate dopo essere stata colpita sei volte, secondo quanto riferito a distanza "a bruciapelo". Un'altra vittima di nome Chahat è rimasta gravemente ferita nella sparatoria.

Farzana, il capo della Transgender Association del Pakistan, ha affermato che 73 membri della comunità transgender sono stati uccisi nella regione di Khyber Pakhtunkhwa dal 2015, con centinaia di altri in diverse regioni uccisi o vittime di violenza.



Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".

Immagine utilizzata a scopo illustrativo




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è l'età migliore per l'educazione sessuale?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...