Il miliardario NRI paga Rs. 1 crore per liberare l'uomo nel braccio della morte

Un miliardario con sede negli Emirati Arabi Uniti ha pagato Rs. 1 Crore per salvare un indiano che era in attesa della pena capitale.

Il miliardario NRI paga Rs. 1 Credito salvare l'uomo nel braccio della morte f

"Avevo perso ogni speranza di vedere il mondo esterno"

Un uomo indiano in attesa della pena capitale otterrà una seconda prospettiva di vita dopo che un uomo d'affari miliardario ha pagato Rs. 1 Crore (£ 97,000) a titolo di risarcimento per averlo liberato.

Becks Krishnan è stato condannato a morte dalla Corte suprema degli Emirati Arabi Uniti dopo essere stato condannato per l'omicidio di un ragazzo sudanese nel settembre 2012.

Aveva guidato in un gruppo di bambini.

I filmati delle telecamere di sicurezza e i resoconti dei testimoni oculari lo collegavano al crimine.

Da quando è stato condannato, la sua famiglia e i suoi amici hanno cercato di ottenere il rilascio di Krishnan. Tuttavia, non hanno avuto successo.

Una discussione sul perdono di Krishnan era impossibile, dato che la famiglia della vittima era già rientrata in Sudan.

In un atto di disperazione, la famiglia ha avvicinato il miliardario della NRI MA Yusuff Ali, presidente del LuLu Group International.

Yusuff Ali ha poi raccolto i dettagli del caso. Successivamente si è messo in contatto con tutte le parti interessate.

Ha anche pagato il volo dei familiari della vittima dal Sudan agli Emirati Arabi Uniti.

Si sono svolte ampie discussioni nel tentativo di concordare un importo di risarcimento e garantire la grazia per Krishnan.

Nel gennaio 2021, la famiglia della vittima ha accettato di perdonare Krishnan.

Yusuff Ali ha anche pagato Rs. 1 Crore a titolo di risarcimento al giudice.

Le procedure legali relative al rilascio di Krishnan sono state completate il 3 giugno 2021.

Krishnan dovrebbe tornare nella sua città natale, il Kerala, mettendo fine a nove anni di battaglie legali per lui e la sua famiglia.

Parlando con i funzionari dell'ambasciata indiana nel carcere di Al Watba di Abu Dhabi, Krishnan disse non riusciva a credere alla piega degli eventi.

Ha detto: “È una rinascita per me, poiché avevo perso ogni speranza di vedere il mondo esterno, figuriamoci una vita libera.

"Il mio unico desiderio ora è vedere Yusuff Ali una volta prima di volare dalla mia famiglia."

Yusuff Ali ha detto che "ha ringraziato l'onnipotente e la benevolenza dei governanti visionari degli Emirati Arabi Uniti" per il rilascio di Krishnan.

Ha anche augurato a Krishnan una vita felice e pacifica.

LuLu Group ha sede ad Abu Dhabi e possiede LuLu Hypermarkets, uno dei principali rivenditori in Medio Oriente e Nord Africa.

Oltre ad essere un uomo d'affari, Yusuff Ali è anche fortemente coinvolto in varie attività sociali, caritative e umanitarie sia in India che negli stati arabi del Golfo.

Ha partecipato a diverse attività filantropiche in tutto il mondo.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO
  • Sondaggi

    Quale vino preferisci?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...