L'MPA accusata di stupro e ricatto studente fugge dal Pakistan

L'MPA Atta-ur-Rehman è fuggita dal Pakistan. Ciò avviene dopo che è stato accusato di aver violentato e ricattato uno studente universitario a Multan.

La MPA accusata di stupro e ricatto Studentessa fugge dal Pakistan f

Rehman ha iniziato a ricattarla perché facesse sesso con lui

Atta-ur-Rehman, membro dell'Assemblea provinciale pakistana (MPA), avrebbe violentato una studentessa universitaria a Multan nel 2018. È anche accusato di ricattarla minacciando di pubblicare il filmato online.

Da allora Rehman ha lasciato il paese nel tentativo di evitare l'arresto.

È partito per Dubai dall'aeroporto di Multan il 22 luglio 2019. Rehman ha ottenuto un visto per gli Emirati Arabi Uniti valido fino al 20 settembre 2019.

La vittima è originaria di Lahore ma si è trasferita a Multan per i suoi studi nel 2018.

È al primo anno studente presso il National College of Business Administration & Economics.

Tra i suoi studi, ha anche lavorato per la Pakistan Human Development Foundation, un'organizzazione locale senza scopo di lucro gestita da Rehman.

L'incidente è avvenuto quando Rehman avrebbe portato la studentessa in un luogo sconosciuto dopo aver affermato di aver bisogno che lei facesse il lavoro d'ufficio. Una volta raggiunta la zona, è stato affermato che l'MPA l'ha violentata.

La vittima ha anche affermato che Rehman aveva filmato l'attacco sessuale usando il suo telefono. Le ha minacciato se avesse parlato dell'incidente.

Ha presentato una denuncia, tuttavia, la polizia avrebbe rifiutato di presentare la denuncia. Probabilmente è dovuto all'influenza politica di MPA Rehman.

L'MPA accusata di stupro e ricatto studente fugge dal Pakistan

Dopo lo stupro, Rehman ha iniziato a ricattarla affinché facesse sesso con lui per un periodo di 11 mesi. Avrebbe minacciato di pubblicare il video dello stupro online se lei avesse rifiutato le sue avances.

L'incidente è venuto alla luce quando la giovane donna si è ammalata presto dopo essere stata costretta a fare sesso con Rehman. È stata portata in ospedale.

È stata presentata una domanda a un magistrato locale che ha ordinato alle autorità di agire.

La vittima ha anche allegato cartelle cliniche e messaggio WhatsApp inviato da Rehman come prova.

Una squadra di polizia è stata assegnata al caso e si sono incontrati con la madre della vittima a Lahore per spiegare la situazione.

Successivamente hanno presentato il loro rapporto all'ispettore generale della polizia del Punjab Arif Nawaz Khan.

L' Tribune ha riferito che Rehman avrebbe cercato di persuadere la vittima a far cadere le accuse contro di lui offrendo Rs. 70 milioni (£ 362,000).

Da quando sono emerse le accuse e le notizie di un suo viaggio a Dubai, MPA Rehman non ha risposto alle accuse contro di lui.

Gli agenti hanno fatto diversi tentativi per contattare la vittima ma non hanno avuto successo. Multan CCPO Zubair Ahmed ha dichiarato:

"Se decide di contattarci e presentare una domanda scritta, la Polizia di Multan si assicurerà che vengano intraprese le azioni necessarie in conformità con la legge."

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Cosa ne pensate, l’India dovrebbe essere ribattezzata Bharat?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...