Miti e realtà della menopausa per le donne dell'Asia meridionale

Posizionata come un tabù, la menopausa può spesso essere dimenticata. DESIblitz indaga sulle conseguenze, esaminando miti e realtà della menopausa.

Menopausa Miti e realtà f

"Nessuno ha parlato di menopausa".

La menopausa è una parte biologica naturale del ciclo di vita. Eppure i miti e le realtà della menopausa non sono chiaramente distinti.

Si stima che a livello globale 1 miliardi gli individui saranno in menopausa entro il 2025.

Tuttavia, all'interno delle case, delle scuole e delle famiglie, spesso non se ne parla.

Si parla almeno un po' delle mestruazioni, con la pubblicità dei prodotti sanitari.

mestruazione è una questione che guadagna attenzione politica e sociale.

Al contrario, la menopausa viene spinta nell'ombra, senza nome e temuta.

La pakistana britannica, Sonia Begum, una madre single di 30 anni di Birmingham ricorda una conversazione che aveva sentito:

“Quando ero molto più giovane, ricordo che qualcuno diceva che una volta avevo dei figli, e il ciclo era finito, non avrei avuto preoccupazioni.

"Nessuno ha parlato della menopausa".

Sonia continua parlando di cosa aspettarsi dalla menopausa:

"Solo ora parlando con le persone che lo stanno attraversando, è ovvio che la fine del ciclo potenzialmente non è la fine dell'inferno che le donne devono attraversare".

La mancanza di conversazioni significa che i miti e le realtà della menopausa sono difficili da separare.

L'altro punto chiave è che le donne etniche non sono rappresentate nelle immagini sui poster, che mettono in evidenza i problemi della menopausa.

Ad esempio, nei manifesti nel Regno Unito, le donne dell'Asia meridionale e di colore sono spesso assenti.

Le narrazioni e le rappresentazioni devono essere più diversificate.

Ciò ha portato alla nascita di piattaforme come GEN M. Offre supporto e consulenza alle donne di tutti i gruppi etnici.

Cos'è la menopausa?

Ci possono essere molte idee sbagliate su ciò che comporta la menopausa.

La menopausa può essere considerata una tappa importante nel ciclo di vita biologico di una donna. Le fasi esistono prima e dopo di essa.

La fase uno è la pre-menopausa, che è dove il corpo femminile non ha iniziato la menopausa.

La fase due è la perimenopausa in cui il corpo femminile inizia lentamente a ridurre la sua produzione di estrogeni.

Ciò può verificarsi in un anno o gradualmente nell'arco di diversi anni.

Durante la perimenopausa, possono iniziare i sintomi della menopausa come le vampate di calore.

A questo punto, una donna continua ad avere il ciclo ed è ancora in grado di rimanere incinta.

Questo porta alla terza fase, che è la menopausa. Qui il corpo femminile smette di produrre estrogeni.

Nella terza fase, anche il corpo femminile andrà senza ciclo mestruale per 12 mesi consecutivi.

Una volta che questo accade, le donne sono in post-menopausa.

Le fasi sembrano chiare, ma la fase perimenopausale è in gran parte sconosciuta.

Toslima Saleem, un'operatrice di assistenza sanitaria di 31 anni di Londra, britannica del Bangladesh, sottolinea:

“Ho sempre pensato che le mestruazioni si fermassero. Si verificano sbalzi d'umore e vampate di calore, e quella era la menopausa.

“Quella cosa peri che non avevo idea è successa. Almeno non fino a quando mio cugino non ha iniziato ad affrontarlo.

"Il dottore le ha detto che non è un passaggio diretto dal ciclo al nulla a causa della menopausa".

“Siamo vicini, quindi ho sentito tutto da lei. Altrimenti non saprei niente".

È necessario avere maggiori conversazioni affinché le persone comprendano meglio la menopausa.

A sua volta, mentre la menopausa si verifica naturalmente come parte del corso della vita di una donna, può anche essere innescata da un'isterectomia.

Separare i miti e le realtà della menopausa

La mancanza di discussioni ha portato a miti e realtà della menopausa intrecciati, soprattutto per le donne dell'Asia meridionale.

Districare i miti e le realtà della menopausa sono importanti. È un passo verso la diminuzione del terrore spesso ad esso collegato.

Dottor Shabnam Afridi, che ha sede in Pakistan, sottolinea che le donne che comprendono cosa comporta la menopausa possono aiutarle:

"Se le donne vengono informate di ciò che accade durante la menopausa, possono aiutare a ridurre gli effetti negativi che può avere sulla loro salute e sulla loro vita familiare".

Tuttavia, una barriera a questo sono i bassi livelli di alfabetizzazione. In Pakistan, ad esempio, il tasso di alfabetizzazione delle donne era 28% nel 2013. Nel 2021 è salito a 51.8%.

Mito 1: è facile sapere quando arriva la menopausa

Poiché l'esperienza della menopausa varia, può essere difficile sapere se si verificherà o se lo ha fatto.

Inoltre, la perimenopausa può durare diversi anni.

Quindi, può essere difficile per una persona sapere se è entrata nella fase della menopausa.

Mito 2: la menopausa si verifica sempre negli anni '50

Un mito è che la menopausa si verifica per tutte le donne intorno ai 50 anni. Questo non è certamente il caso.

Il NHS sostiene che l'età media per raggiungere la menopausa è 51 nel Regno Unito.

Al contrario, in Pakistan, l'età media è di 49.3 anni e in India è 46.

Detto questo, la ricerca chiarisce che la menopausa può verificarsi molto prima dei 51 anni e molto dopo.

La menopausa vissuta prima dei 40 anni è nota come menopausa precoce. È anche noto come insufficienza ovarica prematura (POI).

Il POI non è molto conosciuto nella comunità dell'Asia meridionale.

Ci sono casi di menopausa che si verificano in persone tra i 20 ei 30 anni. L'età più giovane segnalata è di dodici anni.

Nel Regno Unito, 110,000 donne di età compresa tra 12 e 40 anni vanno incontro a menopausa prematura.

La carità della menopausa precoce, La rete delle margherite PDI di stato può essere un'esperienza particolarmente spaventosa.

Mito 3: le mestruazioni si fermano

Molti come Sonia Begum credono che la menopausa significhi la fine dei periodi.

Mentre questo è vero, l'aspetto problematico è la mancanza di consapevolezza della fase perimenopausale.

Una donna non è ufficialmente in menopausa fino a quando non ha trascorso 12 mesi consecutivi senza ciclo.

Se una donna non ha il ciclo da nove mesi e ne ha uno al decimo mese, è ancora in perimenopausa. Ciò significa che l'orologio si azzera.

Pertanto, fino a quando una donna non ha ufficialmente raggiunto la menopausa, può ancora rimanere incinta.

Mito 4: ogni donna ha le vampate di calore

L'esperienza della menopausa è diversa per ogni persona. Mentre le vampate di calore sono un sintomo, non tutti lo sperimentano.

Per alcuni, le vampate di calore possono essere debilitanti. Eppure per altri, sono una piccola seccatura.

Per la casalinga 53enne di Birmingham Farzana Khan, sono spiacevoli:

“Mia sorella non ne aveva, io quando arrivano le vampate di calore, è doloroso. Ho bisogno di un ventilatore e di tazze e tazze di acqua ghiacciata.

"Altri stanno peggio e sembrano come se si fossero appena fatti la doccia".

È necessario approfondire la discussione sulla variabilità dei sintomi e delle esperienze.

Mito 5: una volta che la menopausa colpisce è addio alla vita sessuale

Quando si verifica la menopausa, i cambiamenti negli ormoni possono influenzare la libido di una donna.

Tuttavia, vivere la menopausa non significa necessariamente la fine di una buona vita sessuale o la perdita di interesse per il sesso.

La menopausa può infatti essere liberatoria per una donna.

Sebbene la considerazione delle malattie sessualmente trasmissibili (MST) rimanga importante, le gravidanze accidentali non devono più essere temute.

Alcune donne possono sperimentare un aumento della libido, mentre altre possono subire un calo.

Un problema è il disagio che spesso la società prova pensando al sesso dopo la menopausa.

Tale disagio porta a una mancanza di discussione e quindi di conoscenza.

Un altro problema è che il godimento del sesso delle donne dell'Asia meridionale rimane tabù.

Ciò significa che c'è una lacuna nella ricerca, nella comprensione delle esperienze sessuali delle donne dell'Asia meridionale. Questo è prima, durante e dopo la menopausa.

Menopausa come tabù nelle case dell'Asia meridionale

Sia all'interno che all'esterno delle case dell'Asia meridionale, la menopausa rimane un argomento che causa disagio.

Anche di menopausa si parla raramente. È fondamentale che le esperienze abbiano bisogno di essere ascoltate e condivise molto di più.

Inoltre, sia gli uomini che le donne devono partecipare alle conversazioni e allo scambio di conoscenze.

Sebbene si siano verificati cambiamenti nel modo in cui se ne parla, la menopausa rimane un argomento in gran parte tabù.

Alla domanda su quanto sapesse della menopausa, una studentessa universitaria di 22 anni e pachistana britannica Ruby Akthar di Birmingham afferma:

"Non sapevo niente fino a quando ammi (mamma) non l'ha iniziato... i miei parenti non ne parlano della menopausa".

“Mia maasi (zia materna), Chachi (zia paterna) e gli altri parlano sempre di mestruazioni e gravidanza. Niente quando è la menopausa.”

L'offuscamento dei confini tra miti e realtà è facilitato anche dal disagio che esiste nel porre domande ai professionisti sulla menopausa.

Ruby afferma che sua madre, sulla cinquantina, si rifiuta di fare domande:

“Anche ora cerco su google cose per Ammi perché odia parlare con i dottori [medici].

"Inoltre, non pensa che dovrebbe lamentarsi dei sintomi che fanno schifo per lei."

Internet consente alle persone di ottenere facilmente informazioni.

Tuttavia, ciò che si può dimenticare è che non tutte le informazioni online sono affidabili.

Molto di ciò che accade biologicamente al corpo è posizionato come problematico ed è nascosto. Questo si verifica spesso per le donne dell'Asia meridionale.

Spesso, quando si parla di menopausa, si creano e si rafforzano immagini di vari livelli di disagio, dolore e imbarazzo.

Eppure questa non è la realtà per tutte le donne.

I miti e le realtà della menopausa rimarranno aggrovigliati fino a quando le narrazioni non cambieranno e saranno discusse più apertamente.

La mancanza di distinzione tra miti e realtà può far sì che le esperienze delle donne dell'Asia meridionale siano modellate da una scarsa conoscenza.

L'assenza di una chiara comprensione di cosa siano i miti e le realtà della menopausa può facilitare un senso di isolamento, paura e incertezza, mentre le donne vivono questa fase della vita.

Somia sta completando la sua tesi esplorando la bellezza razziale e l'ombra. Le piace esplorare argomenti controversi. Il suo motto è: "È meglio rimpiangere quello che hai fatto che quello che non hai".

*I nomi sono stati cambiati per l'anonimato. Informazioni fornite da NHS, GEN M e The Daisy Network.