Maria B si pronuncia contro la comunità LGBTQ

Maria B ha parlato della comunità LGBTQ, sostenendo che considerare questo argomento come piccolo o poco importante è inaccettabile.

Perché Maria B è contraria alle leggi pakistane sui transgender f

"L'80% degli uomini nel settore della moda sono LGBTQ"

La famosa stilista pakistana Maria B ha acceso un dibattito sostenendo che l'80% degli uomini nel settore della moda pakistana si identifica come LGBTQ.

Durante un podcast, Maria B ha parlato del settore e le è stato chiesto delle persone transgender.

Ha dichiarato: “Il mio limite era stato raggiunto, quindi ho deciso di parlare apertamente di questo problema. Sono nel settore della moda.

“Sappiamo fin dalla nostra infanzia che l’80% degli uomini nel settore della moda sono LGBTQ. In passato non se ne discuteva così apertamente.

“Hanno nascosto la loro identità. Sapevamo che erano LGBTQ ma non abbiamo mai detto nulla. Perché questo è qualcosa tra Allah e l’uomo”.

Ha affermato di non aver mai parlato prima di persone LGBTQ o transgender poiché in precedenza erano confinate nella propria identità o nelle proprie case.

Maria ha aggiunto: “Qualunque cosa stessero facendo nelle loro case, non potevamo interferire con essa”.

Maria B ha affermato di aver iniziato a rivolgersi a persone LGBTQ o transgender quando hanno iniziato a dichiararsi sui social media.

“Poi hanno iniziato a parlarne sui social media e hanno cominciato a dire che questo era consentito nell’Islam. Questo non è giusto.

“Questo è stato discusso nel Corano 27 volte, è una questione così seria e la gente lo ignora come se niente fosse.

“La comunità LGBTQ ha travisato il Corano e ha affermato che si riferiva a relazioni non consensuali.

“Se è stato con il consenso, allora va bene. È stato allora che mi sono arrabbiato così tanto, perché stavano ingannando i nostri figli”.

La sua dichiarazione ha suscitato una forte reazione da parte del pubblico, con la maggioranza che ha apprezzato la volontà di Maria B di affrontare un argomento delicato.

Vale la pena notare che questa non è la prima volta che Maria B si esprime contro la comunità LGBTQ.

In precedenza, il designer ha richiesto che la proiezione di Joyland essere vietato in tutto il Pakistan.

Le dichiarazioni di Maria B hanno innescato una conversazione più ampia sull'industria della moda e sulla comunità LGBTQ in Pakistan.

Zarnish Khan ha scritto: “Sono così orgoglioso di questa donna. Maria B, più potere per te.”

Un utente ha detto: “Maria ha assolutamente ragione. Questa è una preoccupazione seria che sta travolgendo anche il nostro Paese”.

Un altro ha aggiunto: “Questa cosa si sta diffondendo come una piaga. I media sono pieni di LGBTQ e la nostra generazione più giovane ne viene fortemente influenzata”.

Uno ha osservato: “Lei ha ragione. Non ho mai visto un uomo etero normale nel settore della moda”.



Ayesha è una studentessa di cinema e teatro che adora la musica, l'arte e la moda. Essendo molto ambiziosa, il suo motto per la vita è: "Anche gli incantesimi impossibili sono possibili".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quale preferisci?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...