L'uomo ha venduto droghe contraffatte su "Dark Web" utilizzando l'ufficio postale

Un uomo di Manchester ha venduto centinaia di confezioni di farmaci contraffatti da dietro il bancone di un ufficio postale.

L'uomo ha venduto droghe contraffatte su "Dark Web" utilizzando l'ufficio postale f

"Poi è stato visto portare la borsa all'interno dell'ufficio postale"

Mohammed Ghani ha venduto farmaci contraffatti sul dark web utilizzando un ufficio postale. È stato catturato con oltre 200,000 sterline di tablet in un'unità di archiviazione.

Alla Manchester Crown Court, Christopher Stables, accusatore, ha affermato che il ruolo di Ghani nella pratica commerciale era quello di organizzare lo stoccaggio dei farmaci e trasmettere i dettagli degli ordini.

Gli ordini sono stati effettuati tramite il dark web e Ghani ha organizzato la confezione dei farmaci e li ha affissi agli acquirenti.

Nel frattempo, l'MHRA stava indagando su un venditore del dark web noto come "FatSam" e successivamente ha effettuato la sorveglianza su Ghani.

Il signor Stables ha dichiarato: “Il 31 maggio 2018 è stato visto guidare un'Audi A5 bianca e poi inserire il suo indirizzo di casa alle 4:50.

“Intorno alle 6:30 ha lasciato i locali portando una borsa della spesa bianca molto carica, mettendola nel bagagliaio dell'Audi e poi dirigendosi verso l'ufficio postale.

“È stato poi visto portare la borsa all'interno dell'ufficio postale, utilizzando la bilancia dell'ufficio postale sul lato pubblico, quindi entrare nell'area del personale dietro il bancone e portare con sé i pacchi.

“Ha stretto la mano al personale ed è stato osservato con una serie di buste bianche contenenti indirizzi scritti a mano dietro il bancone.

“Il 25 giugno è stato effettuato un acquisto di prova, autorizzato da MHRA.

“L'ufficiale è andato sul sito web 'Dream Market' e ha acquistato Ambien.

"L'ufficiale ha cercato 'FatSam' e ha visto il prodotto Ambien e che c'erano 20 schede in vendita: le ha acquistate per una frazione di bitcoin, vale a dire 0.007, che corrisponde a £ 34."

Il giorno dopo, Ghani è stato visto entrare in un'auto con un sacchetto di plastica e, poco dopo, arrivare all'ufficio postale.

Il 1° luglio 2018, l'ufficiale ha ricevuto una busta imbottita e l'ha inoltrata allo scienziato dell'MHRA per l'analisi.

Sulla bustina, un'etichetta diceva "detergente del colon" e diceva che conteneva 50 compresse, il numero di lotto e la data di scadenza, indicata come dicembre 2019.

Ha anche detto che le merci sono state prodotte a Northern Neurocentrica con un indirizzo a Liverpool. Successivamente è stato confermato che era falso.

Le compresse sono risultate contenere 7.6 milligrammi di Zolpidem, un farmaco soggetto a prescrizione medica e un farmaco di classe C.

Nel settembre 2018, un altro ufficiale è stato autorizzato ad acquistare un altro farmaco da "FatSam", ma nonostante abbia ricevuto conferma della spedizione, la consegna non è mai stata ricevuta.

Nell'ottobre 2018 è stato eseguito un mandato di perquisizione sia all'indirizzo di casa di Ghani che al magazzino che stava affittando.

A casa sua, gli agenti hanno sequestrato 7,510 compresse, per un valore stimato di 3,496 sterline.

Dal magazzino sono stati sequestrati 278,760 tablet, per un valore stimato di 214,000 sterline, oltre agli imballaggi.

Il signor Stables ha continuato: “Sono state fatte indagini presso l'ufficio postale per stabilire se fossero complici, il direttore delle poste ha confermato di conoscere l'imputato come 'Azeem' e ha detto loro che stava imbucando perline fatte da sua moglie.

“Hanno anche confermato di aver acquistato 50 francobolli di prima classe e hanno detto che durante il 2018 ha iniziato a spedire pacchi e ha detto loro di aver detto loro che si trattava di integratori sanitari che aveva ottenuto dalla Cina.

"Era ben noto al personale e autorizzato dietro il bancone, ha inviato i suoi pacchi e il direttore delle poste ha stimato che l'imputato aveva inviato centinaia di pacchi in tutto".

Dal suo arresto, è stato rivelato che Ghani non è un farmacista o un medico registrato. Inoltre, non possiede alcuna licenza pertinente per la produzione o la fornitura di medicinali.

L'analisi dei farmaci ha stabilito che si trattava di versioni contraffatte.

Il registratore di Manchester, il giudice Nicholas Dean QC ha dichiarato:

"C'era un certo grado di sofisticatezza nell'uso del dark web e nella distribuzione di farmaci di classe C".

“Penso che tu lo abbia fatto per guadagno monetario.

"Ora hai un'età in cui spero che in futuro eviterai di offendere del tutto - spero che non ti vedremo più davanti a questa corte."

Ghani, di Longsight, Manchester, era condannato a 18 mesi di reclusione, sospesa per due anni. Ha anche ricevuto 180 ore di lavoro non retribuito.

Andy Morling, capo dell'applicazione MHRA, ha dichiarato:

“È un reato grave vendere medicinali controllati, senza licenza o soggetti a prescrizione medica al di fuori della catena di fornitura dei medicinali strettamente controllati.

“I medicinali soggetti a prescrizione sono potenti e dovrebbero essere assunti solo sotto controllo medico.

“La loro vendita al di fuori della rotta di fornitura legale può portare allo sfruttamento di persone vulnerabili.

“Chiunque venda medicinali illegalmente non solo infrange la legge, ma mostra un palese disprezzo per la salute e il benessere di chiunque possa acquistarli.

“Lavoriamo a stretto contatto con i partner normativi e delle forze dell'ordine per identificare e intraprendere azioni contro le persone coinvolte, inclusa l'azione penale se necessario.

"Se ritieni che ti sia stato offerto un medicinale illegalmente o hai informazioni sul commercio illegale sospetto o noto di medicinali, contatta l'MHRA".

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".