Man Like Mobeen 3: Appuntamento con Cast

Man Like Mobeen è tornato con la terza stagione. Abbiamo incontrato il cast al Glee Club di Birmingham per saperne di più sulla serie 3.

Rendez-Vous con Man Like Mobeen 3 Cast - F.jpg

"Tutti hanno un posto leggendario nello spettacolo".

La tanto amata serie commedia drammatica della BBC L'uomo come Mobeen torna con una terza stagione, con il suo primo episodio in onda il 26 gennaio 2020.

Dopo la sua prima televisiva nel 2017, il serial ha ricevuto recensioni positive sia dal pubblico che dalla critica.

La serie è stata elogiata per la trama e la trama uniche, essendo stata descritta come "la prima del suo genere". Si è rivelato un enorme successo con il pubblico britannico, in particolare quelli di origine sud-asiatica.

Ghulam Khan, meglio conosciuto come Guz Khan, che ha creato la serie con Andy Milligan interpreta il protagonista, Mobeen.

Altri personaggi principali della serie includono Tez Ilyas (Otto), Dúaa Karim (Aqsa o 'Little Aks') e Tolu Ongunmefun (Nate).

Abbiamo incontrato le star dello spettacolo al Glee Club, Birmingham, assistendo anche a una visione esclusiva dei primi tre episodi della terza stagione.

Guz Khan e l'inizio dell'uomo come Mobeen

Rendez-Vous con Man Like Mobeen 3 Cast - IA 1

Guz Khan, il personaggio centrale in Uomo come Mobeen, è stato riconosciuto per la prima volta nel mondo della commedia dopo aver aperto per il cabarettista australiano, Aamer Rahman, nel 2014.

Il nativo di Birmingham ha adottato il suo personaggio, Mobeen, mentre si esibiva sul palco e attraverso un video in cui ha espresso finto indignazione per l'uso della parola 'Paki' nel film mondiale Jurassic (2015).

Questo video ha catapultato Khan alla fama, ottenendo oltre 340,000 visualizzazioni in meno di una settimana.

Ha continuato i suoi sforzi comici con numerosi spettacoli, inclusa la partecipazione a diverse serie, film e scenette Borderline (2016) e Alla ricerca di Fatimah (2017).

È anche impostato per apparire in Quattro matrimoni e un funerale, una miniserie basata sull'omonimo film del 1994.

Lo spettacolo irriverente segue la storia di Mobeen, un arguto "roadman" pakistano di Smallheath, Birmingham, mentre si fa strada precariamente nella sua vita con l'aiuto dei suoi compagni criminali; l'ingenuo Otto e il suo altrettanto ottuso amico, Nate.

Nel frattempo, Mobeen è il principale badante della sorella sedicenne, Little Aks, una scolaretta scaltra ma sfacciata. Nonostante tutti gli insulti comici, Aqsa stravede per suo fratello maggiore.

In una sessione di domande e risposte con la presentatrice della BBC, Ava Patel al Glee Club, Guz Khan rivela le sue ambizioni:

“Vogliamo aprire la strada a programmi televisivi come questo in futuro.

"In questo momento, non ci sono molti spettacoli come questo, ma vogliamo cambiarlo."

"Volevamo una serie televisiva che risuonasse con tutti e, in particolare, rappresentasse le minoranze che spesso mancano nel mainstream".

È per questo motivo che gli scrittori, Andy Milligan e Guz Khan, hanno deciso di ambientare lo spettacolo a Birmingham, piuttosto che nella capitale Londra.

Guarda le interviste esclusive con Guz Khan e Tez Ilyas qui:

video
riempimento a tutto tondo

Stagione 3 - Cosa possono aspettarsi i fan?

Rendez-Vous con Man Like Mobeen 3 Cast - IA 2

Dúaa Karim ha grandi aspettative per la serie 3 poiché dice in esclusiva a DESIblitz: "È sicuramente la stagione migliore".

In un'interazione con DESIblitz, Tolu Ogunmefun concorda, affermando: “La posta in gioco è molto più alta. Aspettatevi molte risate. "

Nonostante la natura umoristica dello spettacolo, L'uomo come Mobeen ha una comprovata esperienza nell'evidenziare attentamente questioni di attualità nel Regno Unito. Gli argomenti precedenti trattati nello show includono il razzismo, il crimine di coltello e il NHS.

Dúaa afferma che la terza stagione è altrettanto audace, vantando una serie di verità sgradevoli all'interno di ogni episodio.

“Non molte commedie mostrano problemi reali, ma noi sì. Una cosa che possiamo menzionare è che includeremo una trama sui banchi alimentari ".

Tolu e Dúaa descrivono il cast di L'uomo come Mobeen come "una grande famiglia".

Nonostante Tolu sia l'unico personaggio nero in un cast prevalentemente asiatico, non ha provato scrupoli o disagio:

“Le nostre culture sono così simili. Non te ne rendi conto finché non lavori con loro insieme. Tutti sono uguali. "

Si è persino integrato con il cast musulmano, come ci ha detto Dúaa: "Lo abbiamo portato alla preghiera di Jummah (venerdì)!"

A soli diciassette anni, l'attrice nata a Wolverhampton ha fatto un enorme passo avanti nel mondo della recitazione.

Avendo sempre mostrato entusiasmo per il teatro e la recitazione, Dúaa sapeva che questo era il percorso a cui era destinata. Tuttavia, non era sicura di quanto sarebbe stato probabile raggiungere il suo obiettivo.

"Ho letteralmente fatto un provino per il ruolo e ho finito per ottenerlo".

Rendez-Vous con Man Like Mobeen 3 Cast - IA 3

Racconta anche episodi di messaggi di odio da parte degli utenti online, criticandola per essere una donna asiatica nei media.

"Avevo molti account falsi che mi inviavano messaggi, chiedendomi, 'perché lo fai?' È iniziato un sacco di odio. Non li riconoscerò nemmeno, perché è quello che vogliono. Vogliono attenzione. Non puoi darlo a loro. "

La starlet condivide anche come ha gestito i detti "haters", commentando scherzosamente: "Guz se l'è cavata".

Ci ricorda: "Sì, c'era molto odio, ma c'era anche molto sostegno".

Una delle sue più grandi sostenitrici era sua madre, che ha fortemente incoraggiato lo zelo di Karim per la recitazione: “Mia madre mi ha aiutato moltissimo. Era letteralmente come, 'vai, ragazza!' "

I genitori di Tolu inizialmente avevano una visione molto contrastante sul suo percorso di carriera non convenzionale:

“All'inizio erano tipo, 'dai, cos'è questo? Recitare? Ma alla fine, quando hanno visto quello che ho fatto, lo hanno accettato. "

Il nativo di Londra ha anche parlato dei suoi "nemici", affermando: "Ci sono sempre nemici qua e là. Basta non prestarci attenzione. In fin dei conti, gli haters sono solo i tuoi amanti. "

Il cabarettista, Tez Ilyas, parla del suo personaggio e delle somiglianze che i due hanno.

“Penso che se spogli abbastanza strati di ogni ragazzo asiatico, sono praticamente tutti Otto. Non direi che sono molto simile a lui, però, non sono intelligente come lui ”, scherza.

Guarda le interviste esclusive con Dúaa Karim e Tolu Ongunmefun qui:

video
riempimento a tutto tondo

Quando gli è stato chiesto dei suoi personaggi preferiti nello show, ha espresso il suo apprezzamento per l'astuto agente Harper e il brusco zio Shady.

Nel frattempo, Guz Khan divaga, sottolineando il significato di ogni personaggio.

“Non ho preferiti. Tutti hanno un posto leggendario nello spettacolo. "

Quando viene colpito dalla domanda tanto posta, "Will L'uomo come Mobeen tornare con una stagione 4? " ha risposto in modo criptico:

“Alla fine, abbiamo ancora idee migliori. Siamo i primi a fare quello che facciamo, ma non vogliamo continuare a fare la stessa cosa ".

Ci sono un totale di cinque episodi per L'uomo come Mobeen stagione 3, ciascuno della durata di circa ventitré minuti. Presenta anche l'attore veterano, Art Malik (Uncle Khan).

Stagione 3 di L'uomo come Mobeen è disponibile su BBC iPlayer qui. Assicurati di guardarlo e twittare l'hashtag #ManLikeMobeen con i tuoi pensieri.

Giornalista capo e scrittore senior, Arub, è laureata in giurisprudenza spagnola, si tiene informata sul mondo che la circonda e non ha paura di esprimere preoccupazione per questioni controverse. Il suo motto nella vita è "vivi e lascia vivere".

Immagini per gentile concessione di Tiger Aspect / Paul Husband / Alistair Heap.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Viaggeresti in un drone da guida?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...