L'uomo ucciso in "Attacco omofobico" richiede un'inchiesta per omicidio

È in corso un'indagine per omicidio dopo che un uomo di 50 anni è stato ucciso in un sospetto attacco omofobico nella zona est di Londra.

L'uomo ucciso in un attacco omofobico richiede un'inchiesta per omicidio f

"Questo è un omicidio orribile"

La polizia ha avviato un'indagine per omicidio dopo che un uomo di 50 anni è stato ucciso in un sospetto attacco omofobico nella zona est di Londra.

Ranjith Kakanamalage, noto anche come Roy, era un uomo gay e viveva a Tower Hamlets da molti anni.

Intorno alle 6:30 del mattino del 16 agosto 2021, la polizia è stata chiamata dal London Ambulance Service (LAS) a seguito di segnalazioni secondo cui un uomo era stato trovato privo di sensi nel Tower Hamlets Cemetery Park a Southern Grove.

Ranjith è stato trovato con una ferita alla testa ed è stato dichiarato morto sul posto.

L'autopsia è avvenuta il 19 agosto 2021. La causa della morte è stata un trauma da corpo contundente alla testa.

La polizia ha chiesto al pubblico che potrebbe avere informazioni di farsi avanti.

I incidente viene trattato come un crimine d'odio omofobico, ma i detective mantengono una mente aperta.

Gli ufficiali hanno lavorato con il gruppo consultivo LGBT+ e gli enti di beneficenza LGBT+ per incoraggiare i membri della comunità a stare al sicuro.

La polizia ha anche invitato i membri della comunità e le persone che utilizzano l'area, soprattutto di notte, a segnalare alla polizia qualsiasi cosa sospetta.

Si consiglia inoltre di essere consapevoli dell'ambiente circostante, evitando di ascoltare musica ad alto volume ed evitando aree scarsamente illuminate ove possibile.

Il sovrintendente capo Marcus Barnett ha dichiarato:

“Questo è un omicidio orribile e i miei pensieri sono con la famiglia di Ranjith e i suoi cari.

“Anche se per fortuna tali incidenti sono ancora molto rari a Londra, voglio rassicurare quella comunità che i miei agenti e investigatori specializzati stanno lavorando instancabilmente per assicurare i responsabili alla giustizia.

“Voglio anche essere molto chiaro sul fatto che a Londra non c'è posto per nessuna forma di crimine d'odio e il Met è assolutamente impegnato ad affrontarlo e a sostenere le vittime. Siamo qui per te.

“Una parte cruciale del nostro lavoro e soprattutto durante questa indagine è il supporto e l'impegno della comunità, e sono davvero grato per il supporto che stiamo ricevendo dalle organizzazioni LGBTQ+ in questo momento difficile, dove stanno aiutando i miei team a mantenere aggiornata la comunità.

“Questa è un'indagine dal vivo e vorrei esortare la comunità a lavorare con noi e a dirci cosa potrebbero sapere su Ranjith e cosa gli è successo.

"La più piccola informazione potrebbe rivelarsi cruciale per l'indagine".

Il sovrintendente investigativo Pete Wallis, specialista in crimini, ha aggiunto:

"I miei ufficiali lavorano 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX con i colleghi locali e attingono alle risorse di tutto il Met".

“Non ci fermeremo davanti a nulla per portare giustizia alla famiglia di Ranjith, che è rimasta devastata a seguito di questo terribile incidente.

“Ho bisogno che chiunque abbia informazioni ci contatti immediatamente.

“Hai visto qualcuno nel parco o nell'area che si comportava in modo sospetto?

“È imperativo che tu ci dica quello che sai. La famiglia di Ranjith è devastata e le tue informazioni potrebbero aiutarci a portare loro giustizia".

Un uomo di 36 anni è stato arrestato in relazione al sospetto attacco omofobico. In seguito è stato rilasciato su cauzione.

Derek Lee, del gruppo consultivo LGBT+, ha dichiarato:

“Siamo un gruppo volontario di consulenti indipendenti che lavorano a stretto contatto con la polizia locale, il consiglio locale e la squadra omicidi su questo caso.

“Ci stiamo assicurando che le questioni LGBT+ vengano affrontate nelle indagini su questa tragica morte e nella più ampia risposta della polizia in merito alla sicurezza a Tower Hamlets e in tutta Londra.

“Se hai informazioni, contatta la polizia, Crimestoppers o l'ente benefico LGBT+, Galop.

"Il team investigativo è chiaro che sono interessati solo alle informazioni rilevanti per il caso e la tua privacy sarà rispettata".

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Novitá

MOLTO ALTRO
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • "Quotato"

  • Sondaggi

    Quale dolce indiano ami di più?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...