Recensione 'Maharaj': Junaid Khan fa un debutto avvincente

Junaid Khan è arrivato col botto in "Maharaj", una storia di coraggio e fede. Scopri se il film vale il tuo tempo.

Recensione 'Maharaj'_ Junaid Khan fa un debutto avvincente - F

L'attore scompare davvero nel ruolo di Karsan.

Maharaj è una storia entusiasmante di coraggio, libertà e difesa delle proprie convinzioni.

Il film è ispirato al giornalista gujarati Karsandas Mulji, che aveva ideali moderni nel 19° secolo.

Queste opinioni includevano la libertà per le donne di sposarsi dopo essere rimaste vedove, nonché la loro istruzione.

Il film è diretto da Siddharth P Malhotra ed è basato su un libro di Saurabh Shah.

Segue la traccia principale di Karsandas che lotta per smascherare un leader spirituale corrotto.

Il film è stato presentato in anteprima su Netflix il 21 giugno 2024 e presenta Junaid Khan, il figlio della superstar di Bollywood Aamir Khan.

Nonostante il bagaglio e gli inevitabili paragoni con il padre, Junaid fa un debutto solido.

Tuttavia, è sufficiente che gli spettatori investano due ore?

Analizziamo il film e vediamo se Maharaj vale un orologio.

Una storia avvincente

Recensione 'Maharaj'_ Junaid Khan fa un debutto avvincente: una storia avvincenteKarsandas "Karsan" Mulji nasce nel 1832 a Vadaal, Gujarat. Arriva al mondo con una mente curiosa.

Di conseguenza, cresce facendo continuamente domande.

Da questo, il pubblico può connettersi con il personaggio poiché vediamo un giovane destinato a essere unico.

Tuttavia, la sua vita viene rapidamente gettata nel caos quando perde sua madre in giovane età.

Da adulto, Karsan è fidanzato con la bellissima Kishori (Shalini Pandey).

Nel villaggio, Yadhunath Brijratanji 'JJ' Maharaj (Jaideep Ahlawat) è venerato e tutti lo ammirano.

Pertanto, seguono le sue tradizioni con un immenso entusiasmo.

Tuttavia, il pensiero moderno e progressista di Karsan gli impedisce di fare lo stesso.

Dopo una celebrazione, JJ invita Kishori per un rituale noto come "Charan Seva", un servizio che coinvolge qualcuno che si prende cura dei suoi piedi.

Tuttavia, Karsan è disgustato quando scopre le vere intenzioni di JJ. Questo lo porta a porre fine alla sua relazione con Kishori.

Quando gli capita un'altra tragedia, Karsan si assume la responsabilità di smascherare JJ attraverso il suo giornalismo.

Trova un alleato nel vivace Viraaj (Sharvari Wagh). Tuttavia, al suo personaggio non viene data la stessa profondità.

Sembra quasi che Viraaj sia stato coinvolto per motivi di supporto al protagonista. Non offre molto in termini di sviluppo della storia.

La motivazione di Karsan è ciò che fa Maharaj coinvolgente ed è qualcosa che attira costantemente gli spettatori nel film.

spettacoli

Recensione 'Maharaj'_ Junaid Khan fa un debutto avvincente - PerformanceÈ sempre scoraggiante quando i figli delle star entrano nel settore in cui i loro genitori hanno ottenuto così tanto.

Ciò può portare a confronti ingiusti e a bagagli inutili.

Durante un'apparizione su Koffee con Karan nel 2018, Aamir Khan ha rivelato che il suo figlio maggiore Junaid Khan desidera dedicarsi alla recitazione e al cinema.

Aamir ha spiegato: “Ho detto a Junaid che se non penso che tu sia abbastanza bravo, non farò nulla per supportarti perché questo non sarebbe giusto nel film.

"Se sei bravo, avrai delle opportunità."

Con  Maharaj, Junaid dimostra di essere più che bravo.

L'attore scompare davvero nel ruolo di Karsan. Il dolore nei suoi occhi quando scopre il segreto di JJ e il tradimento di Kishori è inquietante.

Per fare un altro esempio, ci sono diversi monologhi che Karsan deve pronunciare.

Junaid pronuncia le sue battute con tale convinzione che è difficile non tifare per il personaggio.

Tuttavia, le rappresentazioni di Kishori e Viraaj hanno deluso il film.

I personaggi rimangono in gran parte piatti e non danno a Shalini o Sharvari abbastanza spazio per mostrare abbastanza abilità recitative.

Per la maggior parte del suo tempo sullo schermo, Shalini parla a bassa voce, ha gli occhi bassi o ridacchia come un'adolescente.

Maggiori dettagli sulle sue ragioni e sui suoi vizi avrebbero potuto consentire una maggiore connessione con il personaggio.

Nei panni di Viraaj, Sharvari cerca di aggiungere colore a questo film per lo più serio, ma possiamo vedere la tensione nel suo tentativo.

Tra gli attori di Maharaj, il clou è un torvo Jaideep.

Nei panni dell'abietto JJ, Jaideep è minaccioso e duro. La sua calma disarmante, anche quando è sull'orlo della rovina, è snervante.

Per un attore che interpreta un ruolo antagonista, l'obiettivo dovrebbe essere quello di far sì che gli spettatori detestino il personaggio.

Questo è il segno di un vero cattivo e Jaideep inquadra perfettamente il personaggio.

Direzione ed esecuzione

Recensione 'Maharaj'_ Junaid Khan fa un debutto avvincente: regia ed esecuzioneMaharaj viene creato su larga scala. I set del film sono accattivanti e la fotografia è sapientemente realizzata.

Con questo film gli spettatori vengono trasportati in un mondo diverso.

Il film segna il debutto digitale di Siddharth P Malhotra. Il regista ha già diretto film tra cui We Are Family (2010) e Hichki (2018).

Il regista divulga come gli scrittori Vipul Mehta e Sneha Desai lo hanno aiutato a raggiungere il suo obiettivo con il film:

“Ricordo ancora che stavamo tornando da una serie di spettacoli quando [Vipul] ha raccontato questa idea di un'opera teatrale da lui diretta e sono rimasto incantato.

“Gli ho chiesto il giorno dopo di permettermi di dirigerlo e di scriverlo e di essere lì con me per guidarmi e lui ha gentilmente accettato.

“L’universo ha cospirato attraverso di me quando ho offerto anche a [Sneha] di salire a bordo.

"Il film è stato sottoposto a 28-30 bozze rigorose perché il materiale era così tanto."

Sebbene la visione di Siddharth meriti un applauso, la sceneggiatura può apparire affrettata e frammentata.

Non c'è proprio tempo per impegnarsi nella storia d'amore di Kishori e Karsan. Anche il climax è troppo veloce e questi problemi di ritmo diventano ostacoli.

La musica di Sohail Sen comprende brani in gran parte dimenticabili.

Tuttavia, la direzione di Siddharth è encomiabile. Dimostra la sua versatilità come regista.

Maharaj è un messaggio di speranza ed è un inno allo spirito umano.

Con Jaideep e Junaid che offrono performance potenti, il film è stimolante ed emozionante.

Sebbene in alcuni punti possa perdere il ritmo, gli spettatori possono connettersi con il messaggio del film.

Se il film sta davvero cercando di lasciare un segno nel genere romantico, è qui che iniziano a sorgere le domande.

Gli aspetti principali del film sono la lotta contro l'ingiustizia e l'avere pensieri progressisti.

Soprattutto, il film è una solida voce per Junaid Khan. Speriamo che abbia più opportunità di essere al centro della scena.

Con  Maharaj disponibile su Netflix, preparati a rimanere pensieroso e incoraggiato.

Valutazione

Manav è il nostro redattore e scrittore di contenuti che si concentra in particolare sull'intrattenimento e sulle arti. La sua passione è aiutare gli altri, con interessi nella guida, nella cucina e nella palestra. Il suo motto è: “Non aggrapparti mai ai tuoi dolori. Sii sempre positivo."

Immagini per gentile concessione di YouTube, Netflix, India Today, Scroll.in e The Economic Times.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Chi è la migliore attrice di Bollywood?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...