London Man guida per 18,300 km fino in India per visitare la mamma

Un uomo ha descritto dettagliatamente il suo viaggio da Londra a Thane, nel Maharashtra, guidando per 18,300 chilometri per visitare sua madre.

London Man guida per 18,300 km fino in India per visitare Madre f

"Quando ho condiviso questo piano con mia moglie, pensava che stessi scherzando"

Un uomo ha completato un viaggio su strada di 18,300 km da Londra a Thane, nel Maharashtra.

È stato un viaggio che ha attraversato 16 paesi e ha richiesto 59 giorni per essere completato.

Virajit Mungale ha iniziato il suo viaggio il 20 aprile e si è concluso il 17 giugno.

Va spesso a trovare sua madre, che vive nella zona del Raunak Park di Thane. Ma questa volta ha deciso di andare in India.

Il viaggio di Virajit è iniziato a Londra e lo ha portato attraverso Francia, Germania, Belgio, Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia, Russia, Uzbekistan, Kirghizistan, Estonia, Cina, Tibet, Nepal e infine India.

La sua avventura è stata ispirata dalla sua passione per la Via della Seta e viaggi simili.

Virajit ha organizzato permessi e nulla osta legali da ciascun paese e ha preso un congedo di due mesi dal suo lavoro per il viaggio.

La prima parte del viaggio ha visto Virajit accompagnato dal suo amico nepalese Roshan Shresta a Kathmandu.

Virajit ha spiegato: "Avevo pianificato questo dopo aver letto della storica Via della Seta, e più tardi dopo aver letto di una coppia che l'aveva fatto, ma le e-mail alla coppia non hanno prodotto alcuna risposta da loro, ho pensato di pianificarlo io stesso .

“Quando ho condiviso questo piano con mia moglie, pensava che stessi scherzando, ma in seguito lo ha sostenuto ed è così che ho pianificato l'intero viaggio.

“Sebbene fosse stato pianificato prima della pandemia, è stato rinviato fino ad ora”.

Virajit percorreva in media tra i 400 e i 600 km al giorno, a volte raggiungendo i 1,000 km.

Per garantire la sicurezza, ha evitato di guidare a tarda notte.

Il professionista IT ha continuato: “Avevamo effettuato la manutenzione preventiva sul SUV, ma quando abbiamo raggiunto la Polonia abbiamo riscontrato un piccolo problema tecnico, ma l'abbiamo superato e da lì il viaggio è stato fluido.

“Essendo cittadino britannico, non ho avuto problemi ad entrare nei paesi europei o in qualsiasi altro paese.

“Tutti i miei documenti erano pronti e le procedure legali erano state sbrigate”.

Evidenziando le sfide, ha detto:

“Non abbiamo dovuto affrontare condizioni meteorologiche avverse in nessuna condizione climatica, anche se nella maggior parte dei luoghi era estate.

“Avevamo anche raggiunto quote più elevate di 5,200 metri e abbiamo affrontato lievi mal di montagna, neve e freddo estremo, un'esperienza nel complesso straordinaria ma ben preparati anche per quello.

“Anche il cibo non è stato un problema, perché a parte carne di manzo e insetti, mangio di tutto.

"Ci prendevamo una pausa dopo le 3-4 e iniziavamo a cercare hotel o luoghi in cui pernottare."

Per la seconda parte del viaggio, Virajit è stato raggiunto dalla moglie e da un parente per il resto del viaggio.

Il suo intero viaggio ha richiesto quasi 3,000 litri di carburante.

Nonostante l'enorme impresa, Virajit ha rivelato che sarebbe tornato a Londra e avrebbe spedito la sua macchina.

Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    La dipendenza dal sesso è un problema tra gli asiatici?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...