Leela Soma ~ Scrittore asiatico scozzese

Leela Soma è una celebre autrice, poetessa e performer con sede a Glasgow. Parlando con DESIblitz, discute delle sue influenze e della nuova pubblicazione “Boxed In”.


"Credi in te stesso e continua a scrivere. Le nostre storie devono essere raccontate."

Vivere a Glasgow ha dato a Leela una fantastica prospettiva di ciò che la circonda. Leela esplora incessantemente la vibrante cultura della sua casa ereditata dalla Scozia. Usando questo, è in grado di offrire confronti penetranti con la sua ricca eredità indiana.

Nonostante ora sia una cittadina scozzese, Leela ricorda sempre con affetto le sue radici: "Sono nata a Madras, ora Chennai, la più grande città dell'India meridionale", dice. Centro artistico, cinematografico e culturale fuori Mumbai, Chennai è rinomata per la musica e la danza.

Leela è una scrittrice della diaspora. Ha l'abilità unica come autrice di combinare due mondi opposti in una storia unificata. Ha sempre saputo usare le parole, e questa non è una sorpresa vista la sua fortunata educazione:

Leela Soma a un festival del libro“Ero sempre circondato da libri, mio ​​nonno e mio padre erano avvocati, quindi i libri erano in abbondanza. Scribacchiare piccole storie da bambina era un'abitudine ed era abbastanza naturale ”, ricorda.

Proveniente da una famiglia altamente alfabetizzata, Leela ei suoi fratelli hanno frequentato il convento e le scuole medie inglesi in India. In seguito ha conseguito la laurea e la specializzazione post-laurea all'università.

"I miei genitori consideravano l'istruzione, la musica e la morale la parte più importante della nostra vita", continua Leela.

Il suo trasferimento improvviso a Glasgow è avvenuto dopo che si era sposata. Fu qui che iniziò la sua nuova vita come cittadina scozzese. Senza dubbio, la mossa ha portato un enorme cambiamento nella proverbiale realtà di Leela. Ma in particolare ha portato nuova creatività nella sua scrittura, diventando l'ispirazione per tutta la sua futura letteratura:

“Ho insegnato per trent'anni in una scuola superiore a Glasgow e sono diventato un insegnante principale. Sono andato in pensione anticipatamente per assecondare il mio amore per la scrittura. "

Nato due volteIl suo primo romanzo, Nato due volte, segue un simile viaggio della diaspora e appare, in superficie, il più autobiografico. Segue una Sita appena sposata che si allontana dalle comodità domestiche di Madras al freddo duro di Glasgow.

Nel libro, tuttavia, Sita si sente inadatta al suo nuovo marito. La sua vivacità e sete di viaggi, cultura e sconosciuti stona con il suo ordine quasi militare. Alla fine trova l'amore e la connessione con Neil, un nativo scozzese.

"Questo romanzo è totalmente fittizio, ma basato sulle esperienze di tutti i miei amici indo-scozzesi che erano arrivati ​​a Glasgow intorno agli anni '1970", dice Leela. "Le barriere interculturali sono state aggiunte per rendere il romanzo più interessante."

Leela ha vinto il Margaret Thomson Davis Trophy per il miglior nuovo scrittore 2007 per Nato due volte prima ancora che fosse pubblicato.

L'identità contrastata è un tema comune nella scrittura di Leela. Anche il senso del luogo e dell'appartenenza sono parte integrante delle sue storie. Per Sita, l'identità si solidifica attraverso l'amore e la connessione con gli altri, qualcosa che è continuamente alla ricerca.

Bombay bambinoIl suo secondo romanzo, Bombay bambino non fa eccezione a questo. La protagonista principale, Tina, non capisce chi sia veramente. Nata tramite fecondazione in vitro da genitori gallesi bianchi, desidera sempre appartenere. Questo la porta a intraprendere un viaggio per trovare la sua madre indiana biologica. Lungo la strada, scopre più di quanto si aspettasse.

"Questa storia è emersa da una fotografia del Times Newspaper", spiega Leela. “Era un giovane bambino indiano nato da genitori gallesi per trasferimento di embrioni. Il viso della bambina mi ha fatto pensare a come si sarebbe sentita una volta cresciuta, riguardo alle sue origini. Allora ero impegnato a scrivere il mio primo romanzo "Twice Born", ma quell'immagine continuava a tornarmi in mente, quindi ho fatto delle ricerche sull'argomento. Due anni dopo, ho scritto il romanzo ".

La sua nuova pubblicazione è una raccolta di racconti, pubblicata nel febbraio 2013. Intitolata Boxed In, segue le esperienze di tre donne indiane che vivono a Glasgow.

“La storia di 'Boxed In' è stata commissionata dalla Glasgow Woman's Library per le celebrazioni del 21 ° compleanno. Sono stato uno dei 21 autori selezionati per questo progetto. È stato scritto utilizzando le fonti all'interno della biblioteca ", dice Leela.

La Glasgow Women's Library celebra la creatività femminile. Mette in evidenza 21 artisti e 21 scrittori che hanno rivoluzionato i loro argomenti.

"Le altre due storie, 'Twisted Ends' e 'Broken China', sono state scritte in precedenza e sembravano adatte a questa raccolta in quanto mostravano la vulnerabilità delle donne di tutte le età e classi", spiega Leela.

Naturalmente, nella sua scrittura, Leela trae molta ispirazione dalle persone, dagli eventi e dal suo ambiente adottato. Usa la Scozia e l'India come sfondo su cui dipingere un'immagine colorata:

“Le storie arrivano quando meno te lo aspetti, da un incidente, da un ricordo o anche da una fotografia. La cosa più importante è che la storia ti faccia venire voglia di mettere nero su bianco, i personaggi si formano nella tua testa e poi il romanzo prende forma ".

Boxed InLeela è una delle prime scrittrici asiatiche a produrre letteratura fuori dalla Scozia. Usa altri importanti autori asiatici britannici come fonte di ispirazione. VS Naipaul, Salman Rushdie, Amitav Ghosh e Jhumpa Lahiri sono alcuni dei suoi preferiti.

Essere una scrittrice asiatica scozzese le dà un netto vantaggio rispetto a questi altri autori. È in grado di incorporare ancora un altro livello di prospettiva culturale nella sua scrittura:

“Ho vissuto solo a Glasgow per tutta la vita, quindi non ho alcuna esperienza diretta, né conoscenza delle scene letterarie di Londra o Birmingham. Il mondo dello scrittore è estremamente accogliente e vibrante a Glasgow ".

"La Scozia ora è la mia patria adottiva", ammette. “Ho vissuto più a lungo qui e sento di essere stato arricchito dall'eredità scozzese di Scott, Burns e scrittori contemporanei. Una delle scene in Nato due volte è scritto interamente in dialetto di Glasgow. "

Leela sta ora lavorando al suo terzo romanzo. Il suo consiglio a tutti gli altri scrittori asiatici in erba: “Credi in te stesso e continua a scrivere. Le nostre storie devono essere raccontate. "

Nato due volte, Bombay bambino ed Boxed In sono tutti disponibili per l'acquisto o il download da Amazon e Kindle.



Aisha è un editore e uno scrittore creativo. Le sue passioni includono musica, teatro, arte e lettura. Il suo motto è "La vita è troppo breve, quindi mangia prima il dessert!"




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Preferisci il cibo Desi o Non Desi?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...