Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey

Il wrestling è uno sport in crescita in Pakistan. Il wrestler professionista, Jordan Hurr, parla esclusivamente dei suoi titoli REW e molto altro.

Jordan Hurr on Revolution in Eastern Wrestling & Journey - F1

"Anche prima dell'incontro, l'ho visto come un match da fare o morire".

Il wrestling in Pakistan sta diventando sempre più popolare, specialmente con Jordan Hurr che prospera in questo sport.

Il wrestler professionista dal Pakistan ha molti successi, tra cui quello di diventare un campione della tripla corona.

Jordan Hurr è nato Syed Sajjad Ali il 7 dicembre 1988 a Karachi, in Pakistan. Fin dalla tenera età, Jordan aveva il desiderio di diventare un wrestler professionista.

Jordan, che ha un Master in Business Administration, ha iniziato la sua avventura unendosi al Ring of Slam (ROS) nel novembre 2017 come wrestler professionista. Questa è stata la prima piattaforma di wrestling in Pakistan.

Il primo evento in cui ha gareggiato è stato sotto la bandiera dei ROS. Vincendo una partita, questo evento si è svolto ad Altrium Mall, Karachi, in Pakistan, il 21 gennaio 2018.

Jordan poi era andato a unirsi al Federazione Pro Wrestling del Pakistan (PWFP) nel 2018, a seguito della scissione del ROS.

Il primo titolo in assoluto che ha vinto è stato il ROS World Heavyweight Championship, sconfiggendo 'The Kovu Brandon. Karachi è stata la città ospitante di questa emozionante partita il 28 luglio 2018.

Per Jordan, questo titolo è stato l'inizio di molti altri a venire. Il 22 novembre 2019 ha vinto l'Ultimate Championship, battendo "Saudi Shurta", un wrestler dell'Arabia Saudita.

Diventando la prima persona a conquistare questo titolo, questo evento si è svolto a North Nazimabad, Karachi, il 28 dicembre 2019.

Riuscì anche a vincere il PFWP World Heavyweight Championship a Karachi, in una competizione a sei livelli. Qui ha battuto ex WWE Superstar di livello mondiale.

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 1

Dopo un anno di pausa a causa dell'epidemia di COVID-19, è tornato per Revolution in Eastern Wrestling (REW). Questa è un'altra promozione dal Pakistan.

Ha avuto diversi trionfi con REW, iniziando con il diventare il primo REW Eastern Champion. Ha superato "White Cobra" e "Billu Badmash" in un triple threat match il 21 settembre 2021.

I suoi titoli rimanenti sono arrivati ​​nel 2021 in Nepal, dove è andato a partecipare a una partita India vs Pakistan No Holds Barred (il vincitore prende tutto).

Questa competizione internazionale si è svolta a Bhirkutimandap, Khatmandu, Nepal, il 4 dicembre 2021.

Lì ha mantenuto il suo REW Eastern Championship superando il connazionale Ahmed Boyka.

È stato anche campione del primo REW Indian Championship per la sua vittoria su "Thagu Pro Wrestler", un famoso wrestler nepalese.

UWE (Ultimate Wrestling Entertainment) sono stati gli organizzatori di questa partita.

Inoltre, ha vinto come campione del mondo dei pesi massimi 2021, dopo che il suo avversario Gopal Sharma non si è presentato.

In una conversazione esclusiva con DESIblitz, Jordan Hurr fa luce sulle sue vittorie, sui preparativi e sui momenti più speciali nel wrestling.

Perché Gopal Sharma è scappato dal match di wrestling REW 2021?

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 2

Gopal Sharma aveva paura di me prima. Ha paura di me ora e avrà sempre paura di affrontarmi sul ring.

Nonostante Gopal fosse lo studente del leggendario wrestler della WWE Hall Of Fame, "The Great Khali", non si è presentato.

È facile parlare alle mie spalle. Tuttavia, quando si tratta di azione, il mio avversario dovrebbe pensarci due volte che non è facile sconfiggermi perché sono imbattibile.

Mentre l'ho sconfitto a tavolino e mi sono alzato in piedi tenendo l'orgoglio del mio paese, la mia bandiera più in alto sul ring. E penso che sia il più grande traguardo che uno possa mai sognare.

Rappresentando il Pakistan, come ti sei sentito dopo essere stato dichiarato vincitore?

Rappresentavo il mio paese, il Pakistan. Quindi la vittoria è stata in qualche modo un momento surreale pieno di felicità ed eccitazione.

Poiché era la partita India vs Pakistan, essere incoronato campione dei pesi massimi REW 2021 è diventato più speciale. Anche vedere le reazioni dei fan dopo il combattimento mi ha fatto sentire davvero orgoglioso.

"Per me alla fine della giornata, è stata una questione di orgoglio rappresentare il mio paese ed essere trionfante".

“Anche prima dell'incontro, l'ho visto come un match da fare o morire. Non volevo deludere nessuno, sapendo che milioni di persone avevano aspettative su di me.'

Devo ammettere che è stato un enorme sollievo essere riuscito a realizzare questo sogno, battendo il mio avversario indiano su tutti i fronti.

Raccontaci un po' di REW e che titoli hai vinto?

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 3

Bene, Revolution in Eastern Wrestling (REW) è la compagnia di wrestling in più rapida crescita in Pakistan nel circuito di wrestling internazionale.

Avere i migliori wrestler a bordo, è una piattaforma per tutti per perseguire il loro sogno di diventare un wrestler professionista. Abbiamo il nostro programma televisivo in cui vengono trasmessi episodi di wrestling ogni settimana.

Per quanto riguarda i miei titoli, sono il primo REW Eastern Champion in assoluto e 2021, il primo REW Indian Champion 2021 2021 e il 20211 REW World Heavyweight Champion.

Sono il primo Triple Crown Champion nella storia del Pakistan con i suddetti tre titoli REW.

Quando e come ti sei avvicinato al wrestling?

Il wrestling è sempre stata una passione per me. Era nel mio sangue dalla mia prima infanzia. È sempre stato un sogno, uno scopo e uno scopo della vita diventare un wrestler.

Quindi, ho dovuto farmi allenare dall'allenatore di wrestling americano, Williams Lou Lamont -
Fondatore della DFW All Pro-Wrestling a Dallas.

“Era il 2017 quando mi sono unito alla compagnia di wrestling, Ring of Slam (ROS).”

Ho preso parte a diverse partite hardcore, dichiarandomi vincitore in quasi tutte le partite.

Al di fuori di REW, quali sono stati i tuoi più grandi successi nel wrestling?

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 4

Bene, ho lottato e ho imparato tecniche diverse da molte superstar in tutto il mondo, il che è stato un grande onore per me.

Questo include artisti del calibro di GTG, Alberto Del Rio, Rhino e Matt Cross. Il mio momento più bello è stato il six-man ladder match in cui sono venuto a lottare con alcuni dei più grandi nomi dell'industria del wrestling.

Ho sconfitto Rhino in WWC (World Wrestling Champions) per il PWFP World Heavyweight Championship al Dream World Resort, Karachi, Pakistan il 28 dicembre 2019.

È stato un momento felice per me, i miei fan e la mia famiglia. La reazione del pubblico a questa partita è stata fantastica, il che ha portato più gioia alla mia vittoria.

Com'è la tua preparazione prima di un grande evento di wrestling?

Per me, ogni partita offre un'opportunità diversa per raccontare una storia unica. Mi ci vogliono mesi di pratica per imparare, mesi di discorsi con allenatori e medici e mesi di perfezionamento del mio mestiere.

A questo scopo mi alleno molto perché salire sul ring richiede un fisico atletico. È sempre mia intenzione stabilire un programma per me stesso prima di qualsiasi grande torneo.

"Presto particolare attenzione alla mia dieta e ai miei allenamenti."

Consumo cinque pasti al giorno, costituiti da una complessa miscela di proteine, carboidrati, fibre, grassi, frullati pesanti insieme alla mia integrazione

La mia routine quotidiana inizia con una sana colazione ricca di carboidrati, frutta e proteine.

Quindi la giornata continua con l'assunzione di altri pasti sani. Andavo anche in palestra 6 giorni a settimana. "Mangia bene, allenati bene"

Oltre alla mia dieta, ho una routine di allenamento folle che include sollevamento pesi, allenamento per la forza e con i pesi, cardio, crossfit e allenamento muscolare.

Perché è importante sceneggiare in parte un evento di wrestling?

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 5

Come puoi apprezzare, il Pro Wrestling non è solo uno sport, è anche intrattenimento. Se eseguiamo solo partite senza trame, momenti nel backstage, rancori al microfono, le persone si annoieranno facilmente.

Quindi, per scopi di intrattenimento e per soddisfare l'attenzione degli spettatori dall'inizio alla fine, la sceneggiatura è importante.

Anche se a volte le superstar escono dal copione e fanno ciò che i fan vogliono davvero vedere, il che è anche abbastanza divertente.

Fondamentalmente, la sceneggiatura è necessaria per creare una partita divertente il più possibile.

Quali sono le tue mosse e finiture distintive?

La mia mossa distintiva è "PlayMaker" e la mossa finale è una sottomissione, ovvero "Sharp Shooter". Definirlo "Play Maker", è una versione di un interruttore a collo oscillante in cui uso una gamba anziché le mani per eseguire la torsione.

Qui il mio avversario è piegato in avanti, ruotato su se stesso, con il collo che atterra all'interno del mio ginocchio. È fondamentalmente un rompicollo, che concentra l'attacco sul collo del mio avversario.

Lo "Sharp Shooter" è la mia presa di sottomissione. Questa presa inizia con la spina dorsale del mio avversario sul tappeto.

Avvolgo le gambe del mio avversario e le incrocio con le mani. Poi metto il mio avversario sulla schiena al centro del ring.

"Mi assicuro che il mio avversario sia lontano dalle corde in modo da rendere più credibile la sottomissione".

Questo rende anche difficile per il mio avversario afferrare le corde per rompere la presa.

Quindi sollevo le gambe del mio avversario afferrando gli archi dei suoi piedi. Prendo ogni piede nella mia mano e li tengo all'altezza della vita.

Passo avanti con la mia gamba dominante, passo il mio piede destro sul tappetino vicino all'addome del mio avversario e poi continuo a tenermi sui suoi piedi

Poi incrocio la gamba del mio avversario intorno alla mia e mi infilo la caviglia destra sotto le ascelle. Infine, faccio rotolare il mio avversario facendo un passo avanti.

Come sono nati "The Sharp Shooter" e il tuo nome?

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 6

Beh, è ​​piuttosto un segreto. C'è sempre stata una domanda sul mio ring name, Jordan. La gente mi chiede sempre da dove viene il nome "Jordan".

Beh, non ho intenzione di rivelarlo presto, ma sì, nel prossimo futuro, dirò sicuramente il segreto dietro il mio nome d'anello. Quindi, i miei fan devono solo rimanere in contatto con me.

Ma voglio mettere un po' di luce sul mio cognome, 'Hurr'. Prende ispirazione da uno dei migliori guerrieri della storia. Era uno dei comandanti di alto rango dell'esercito.

Il mio nome 'Hurr' significa libero, nato libero, nobile, un uomo libero. Questo è il nome che ha lasciato un segno provocatorio nella storia. Similmente a questa leggenda, voglio seguire le sue orme.

Voglio diventare il più grande nome nella storia del wrestling professionistico pakistano. Il mio nome Jordan Hurr riflette coraggio e fiducia in se stessi. Sono l'uomo che affronta il pericolo e la paura senza batter ciglio.

Sono una persona senza paura e un uomo che molti rispettano. Il mio personaggio mi dà una certa versatilità per affrontare superstar in tutto lo spettro del bene e del male.

Infine, quali sono le tue ambizioni nel wrestling?

Come wrestler professionista pakistano, desidero fortemente vedere il nome del mio paese, il Pakistan, in cima al mondo del wrestling.

Voglio che qui vengano organizzati eventi e incontri di wrestling più grandi, in cui i lottatori di tutto il mondo possano venire a parteciparvi.

Voglio anche che la mia gente mostri molto sostegno e amore per questo sport, che può crescere ulteriormente. Nonostante gli alti rischi, come wrestler professionista pakistano, voglio incoraggiare la mia gente a intraprendere questo sport.

Le principali aziende come la WWE hanno un elenco principale diversificato, oltre ad aprire le porte a molti mercati a livello globale.

Quindi mi piacerebbe vedere anche il Pakistan su quella piattaforma dove il wrestling apre le porte a mercati entusiasmanti. Mi esibisco da oltre 4 anni e ho già avuto un impatto significativo.

“Sono un nome importante nel wrestling professionale pakistano. Nessuno può impedirmi di alzarmi".

Nel frattempo, rimango concentrato sull'affinamento delle mie abilità e sull'innalzamento del mio profilo nel wrestling professionistico non solo nell'Asia meridionale ma anche in tutto il mondo.

Jordan Hurr su Revolution in Eastern Wrestling & Journey - IA 7

In riconoscimento della sua gloria REW, Jordan Hurr è stato insignito del Pride of Pakistan Award ai GFS Builders & Developers Awards 2021 a Karachi, in Pakistan.

Oltre al wrestling, Jordan è anche un bodybuilder professionista, ottenendo molte medaglie e vincendo molte competizioni in questo sport.

Al di fuori dello sport, è un Business Development Manager, che lavora nella "Città delle luci, Karachi".

Il suo portafoglio di lavoro include il lavoro per Satcomm Private Limited. Questa è una delle più grandi società di provider di servizi Internet in Pakistan.

Jordan Hurr sta lavorando con REW su alcuni grandi progetti in vista con eventi ancora più grandi in tutto il mondo in cantiere.

I fan del wrestling possono seguire Jordan Hurr tramite i social media, soprattutto su Facebook ed Instagram.



Faisal ha un'esperienza creativa nella fusione di media e comunicazione e ricerca che aumentano la consapevolezza delle questioni globali nelle società postbelliche, emergenti e democratiche. Il suo motto di vita è: "perseverare, perché il successo è vicino ..."

Immagini per gentile concessione di Jordan Hurr e Ali Javed.





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Sachin Tendulkar India è il miglior giocatore?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...