Il marito geloso ha mostrato ai parenti dove ha lasciato la moglie a morire

Un marito geloso ha pugnalato violentemente sua moglie 28 volte nel loro garage dopo aver pensato erroneamente che avesse una relazione.

Il marito geloso ha mostrato ai parenti dove ha lasciato la moglie a morire f

"L'hai attirata nel garage."

Un marito geloso è stato incarcerato a vita per aver pugnalato a morte la moglie perché pensava che avesse una relazione.

Rajveer Mahey ha pugnalato Kamaljeet Mahey 28 volte nella loro casa di famiglia a Stowlawn, West Midlands.

La Wolverhampton Crown Court ha sentito che credeva falsamente che sua moglie stesse avendo un affare con un collega di lavoro nonostante gli fosse stato ripetutamente detto che non era vero.

Kamaljeet è rimasta con catastrofiche ferite da coltello al collo e al corpo dopo l'attacco intorno alle 4:30 del 15 dicembre 2023.

Circa due ore dopo, Mahey telefonò ai parenti che vivevano nelle vicinanze, dicendo:

"Ho ucciso Kami adesso, mi ucciderò."

Ma non si è suicidato. Invece, è uscito per incontrare i suoi parenti prima di mostrare loro dove aveva lasciato la moglie a morire nel garage.

Gurdeep Garcha KC, in difesa, ha detto che Mahey "doveva incolpare solo se stesso" e che c'era "un lato oscuro dietro le porte chiuse".

Ha aggiunto che era improbabile che i figli di Mahey gli parlassero mai più.

Il giudice Michael Chambers KC ha detto che c'erano prove che Kamaljeet aveva reagito e che "in quella misura deve aver sofferto".

Ha detto: “Si è trattato di un omicidio brutale e prolungato in un contesto domestico con violenza domestica e abusi.

“In conformità alle linee guida per tali reati che ne aumentano la gravità.

"È stato utilizzato un'arma, vale a dire un coltello, e il reato è avvenuto nella sua stessa abitazione."

Rivolgendosi a Mahey, il giudice Chambers gli ha detto che mostrava poco rimorso per “aver privato i suoi figli di un membro molto amato”.

Ha detto che la migliore mitigazione di Mahey è stata la sua iniziale dichiarazione di colpevolezza.

Il giudice Chambers ha spiegato: “Il giorno in questione lei ha parlato di nuovo con suo cognato dicendo che sospettava che avesse una relazione.

“Eri chiaramente ancora arrabbiato e agitato.

“Sapevi che non beveva molto alcol, ma insolitamente l'hai incoraggiata a berne un po' ed eri insolitamente affettuoso con i tuoi figli.

«Una combinazione di questi fattori porta alla chiara conclusione che tu abbia deciso di ucciderla.

“Le telecamere a circuito chiuso mostrano che alle 4:35 sei andato con lei nel garage.

“È giusto dire che era normale per lei preparare il cibo in garage alle 4 del mattino.

«L'hai attirata nel garage. L'hai fatto per ucciderla.

“Le forti urla sono state registrate alle 4:35. Quattro minuti dopo sei uscito e sei tornato a casa.

"È stato solo alle 6:29, due ore dopo, che hai chiamato il numero di tua sorella e poi hai detto a tuo cognato quello che hai fatto."

Mahey è stato incarcerato a vita e sconterà un minimo di 16 anni e otto mesi – meno 123 giorni per il tempo trascorso in custodia cautelare.

Dopo la sentenza, l'ispettore Jim Mahon ha descritto il caso come “assolutamente tragico” e ha detto che i suoi pensieri restano rivolti ai due figli di Kamaljeet.

Ha detto: “Questo è un caso assolutamente tragico che ha lasciato due bambini senza madre e padre.

“Invece di chiamare la polizia, Mahey si è recato al lavoro per far sapere loro che non sarebbe stato presente quel giorno.

"I miei pensieri rimangono con la famiglia di Kamaljeet."



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Hai mai comprato scarpe di cattivo gusto?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...