Acquisizione di Asda da parte di Issa Brothers sotto inchiesta

I fratelli miliardari Issa hanno acquisito Asda per 6.8 miliardi di sterline nell'ottobre 2020, tuttavia l'acquisizione è ora sotto inchiesta.

Acquisizione Asda di Issa Brothers sotto inchiesta f

"Non vediamo l'ora di lavorare in modo costruttivo"

L'acquisizione di Asda da parte dei fratelli miliardari Issa è ora oggetto di indagine da parte delle autorità di regolamentazione della concorrenza.

Mohsin e Zuber EG Group e partner di private equity TDR Capital comprato la catena di supermercati dei proprietari statunitensi Walmart nell'ottobre 2020 in quello che era un affare da 6.8 miliardi di sterline.

Ora, l'Autorità per la concorrenza e i mercati (CMA) del Regno Unito ha lanciato formalmente la sua indagine di fase uno sull'accordo Asda dopo che la Commissione europea gli ha riferito l'accordo.

I fratelli Issa hanno detto che il trasloco era “previsto”.

Il Local Democracy Reporting Service ha affermato che la CMA valuterà ora se l'acquisizione porterà a una "sostanziale diminuzione della concorrenza", in particolare nel mercato del piazzale del petrolio.

I fratelli e TDR hanno formato un veicolo di acquisizione chiamato Bellis Acquisition Company per l'affare.

Si ritiene che abbiano chiesto alla Commissione europea di deferire l'accordo alla CMA per la revisione.

Un portavoce dei fratelli Issa e TDR Capital ha dichiarato:

“Come ci aspettavamo, la CMA ha avviato un'indagine di fase uno sull'acquisizione di Asda a seguito di un deferimento della Commissione Europea.

"Non vediamo l'ora di lavorare in modo costruttivo con la CMA per rispondere a qualsiasi domanda possano avere".

Il regolatore ha ora tempo fino al 18 febbraio 2021 per prendere una decisione sulla prima fase della sua indagine e se montare una lunga indagine.

È stata fissata una scadenza per il 22 dicembre per le osservazioni delle parti interessate.

L'accordo non dovrebbe incontrare la stessa sorte del tentativo fallito di Sainsbury's di rilevare Asda, che è stato bloccato dalla CMA nel 2019.

Tuttavia, si pensa che il regolatore possa chiedere ai fratelli Issa di scaricare alcuni dei loro siti di piazzali petroliferi del gruppo EG, dopo aver citato la riduzione della concorrenza nella vendita al dettaglio di carburante tra le sue preoccupazioni quando ha posto il veto al legame di Sainsbury.

Gli analisti si aspettano che il CMA richieda lo smaltimento di una manciata di siti, stimati tra 10 e 15.

I fratelli si sono impegnati a mantenere la sede di Asda a Leeds e hanno dichiarato che avrebbero investito per aumentare la sua convenienza e le operazioni online.

L'EG Group dei fratelli, con sede a Blackburn, ha quasi 6,000 stazioni di servizio in tutto il Regno Unito e in Europa, impiegando circa 44,000 dipendenti.

EG Group gestisce già minimarket per Spar e la catena di ipermercati francese Carrefour.

Ha anche attirato clienti portando i principali marchi di cibo da asporto sui suoi siti, inclusi 110 punti vendita Starbucks e il più grande franchising di negozi KFC nel Regno Unito, con 125 siti.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    L'obesità è un problema nelle persone Desi a causa di

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...