Il Kerala impone la "tassa sui grassi" sul cibo spazzatura

Fast food come hamburger e tacos, ciambelle, panini, pasta e persino pizza sono stati schiaffeggiati con una tassa del 14.5% nel Kerala, in India.

Kerala Fat TAx

Il Kerala ha il secondo più alto tasso di obesità in India.

Il Kerala è diventato il primo stato indiano a imporre una tassa del 14.5% sulle opzioni alimentari meno salutari a disposizione dei propri cittadini.

Famose catene di fast food, tra cui Domino's, McDonalds, Pizza Hut, Burger King, KFC e Subway, sono solo alcune delle attività che saranno colpite dalla "tassa sui grassi".

Il Kerala ha il secondo più alto tasso di obesità in India.

Secondo il ministro delle finanze dello Stato Thomas Isaac, la nuova tassa è una "misura preventiva".

Lo stato indiano si unisce a paesi come Finlandia, Ungheria e Italia nell'utilizzo della tassazione per scoraggiare il consumo di cibo spazzatura.

Nel 2011, la Finlandia ha imposto tasse aggiuntive su cioccolato, dolci, prodotti a base di cacao e gelati.

Nello stesso anno, l'Ungheria ha preso un taglio più grande dai prodotti zuccherati preconfezionati.

La Francia ha imposto una tassa sullo zucchero su tutte le bevande con zuccheri aggiunti e dolcificanti artificiali nel 2012.

Tuttavia, nessuno del trio ha osato mettere una tassa sulla pizza potente come il Kerala.

L'India ha anche il terzo tasso di obesità più alto al mondo, dietro a Stati Uniti e Cina.

L'amministratore delegato di Pizza Hut Unnat Varma ha etichettato la mossa come "poco amichevole per gli affari".

In effetti, sembra una mossa strana da fare dal punto di vista degli affari, visto che gli indiani sono la seconda pizza al mondo per consumo, superata solo dagli Stati Uniti.

L'imposta sembra essere molto selettiva. Individua le catene alimentari multinazionali, lasciando da sola la cucina indiana, ricca di altrettanti carboidrati e grassi saturi.

Il governo locale spera di aumentare le entrate complessive del 25% attraverso questa iniziativa.

Affermano anche che ogni rupia sta andando a finanziare progetti di sviluppo e infrastrutture come ponti, strade e parchi IT.

Se sarà così e se il girovita degli abitanti del Kerala vedrà un restringimento è ancora da vedere, ma sarà una visione a dir poco affascinante.

Amo è un laureato in storia con una passione per la cultura nerd, lo sport, i videogiochi, YouTube, podcast e mosh pits: "Conoscere non è abbastanza, dobbiamo CANDIDARCI. La volontà non è abbastanza, dobbiamo FARE".