Donna indiana uccisa dopo essere stata trascinata in auto per 12 km

Sono in corso le indagini della polizia dopo che una donna indiana su uno scooter è stata investita da un'auto e trascinata per 12 chilometri.

Donna indiana uccisa dopo essere stata trascinata in auto per 12 km f

"Poi se ne sono andati, trascinandola sotto la macchina."

È attualmente in corso un'indagine sulla scioccante morte di una donna indiana di 20 anni.

Secondo quanto riferito, Anjali Singh aveva partecipato a una festa di Capodanno a Delhi.

Stava tornando a casa quando lo scooter su cui si trovava è stato investito da un'auto.

Il corpo della giovane donna è stato poi trascinato dall'auto per circa 12 chilometri da Sultanpuri a Kanjhawala, provocandole ferite catastrofiche e uccidendola.

La polizia ha arrestato le cinque persone che si trovavano all'interno dell'auto.

Sono stati identificati come Deepak Khanna, Amit Khanna, Krishan, Mithun e Manoj Mittal.

Gli uomini hanno affermato di non sapere che Anjali era rimasto intrappolato e se ne sono accorti solo quando ha fatto una svolta. Durante l'interrogatorio, gli uomini hanno detto di essere fuggiti dopo aver visto il corpo della donna.

Hanno detto che avevano la musica in macchina e non potevano sentire nulla.

Dopo aver analizzato i filmati delle telecamere a circuito chiuso, la polizia ha rivelato che Anjali non era solo. Era stata con un amico di nome Nidhi.

Durante l'interrogatorio, è stato rivelato che Nidhi era lì quando Anjali è stata investita dall'auto.

Ma invece di aiutare la sua amica, Nidhi è tornata a casa, dicendo alla polizia che era sotto shock e non l'ha detto a nessuno per paura di essere incolpata.

Ricordando l'incidente, Nidhi ha detto:

«Il Baleno ci ha colpito frontalmente. Sono caduto di lato e lei è caduta in avanti.

“Il mio amico è rimasto bloccato sotto la macchina. Gli uomini sapevano che una ragazza era rotolata sotto la loro macchina.

“L'hanno investita deliberatamente. Loro sapevano. La ragazza era bloccata sotto la macchina e stava urlando.

“Mi sentivo così senza speranza che sono tornato a casa.

“Sono tornato a casa e non ho detto niente a nessuno. Ero stato preso dal panico. Ho pianto tanto. Andarono avanti e indietro due volte. Avanti e indietro. Due volte. Era supina. Probabilmente è rimasto bloccato in qualcosa. Così sono andati avanti e indietro.

"Poi se ne sono andati, trascinandola sotto la macchina."

Nidhi ha detto che i cinque uomini all'interno dell'auto sapevano che Anjali era sotto il veicolo e contrariamente ad altri resoconti di testimoni, ha affermato che non c'era musica nella loro auto.

Nidhi ha anche affermato che Anjali era ubriaco ma ha insistito per guidare lo scooter. Ha detto che questo è ciò di cui stavano discutendo in albergo.

Ciò è stato confermato dal direttore dell'hotel, che ha dichiarato:

“Entrambi stavano litigando. Quando ho detto loro di non litigare, sono scesi al piano di sotto e hanno iniziato a litigare, dopodiché sono saliti entrambi su uno scooter”.

Tuttavia, il rapporto dell'autopsia non ha trovato traccia di alcol nello stomaco di Anjali.

Il medico di famiglia ha detto: “Secondo il rapporto dell'autopsia, c'era del cibo nello stomaco.

“Se fosse stata ubriaca, il rapporto avrebbe menzionato la presenza di una sostanza chimica. Ma il rapporto dice che è stato rilevato solo cibo (all'interno dello stomaco).

Ha continuato dicendo che l'incidente è stato un omicidio, ma non normale.

“Un omicidio è considerato sadico quando una vittima viene brutalmente torturata prima della morte. Secondo il rapporto dell'autopsia, ha subito 40 ferite.

Le discrepanze nelle dichiarazioni di Nidhi hanno portato a credere che potesse essere coinvolta.

I filmati delle telecamere a circuito chiuso hanno mostrato Nidhi che tornava a casa senza alcun segno di ferita, nonostante affermasse che anche lei era stata investita dall'auto.

Sebbene si creda che fosse un'amica di Anjali, la madre della vittima non sa chi sia Nidhi.

Rekha Singh ha detto: “Nidhi sta dicendo tutte le cose sbagliate. Se Nidhi era un'amica di mia figlia, come ha fatto a lasciarla in pace?

“Questa è una cospirazione ben congegnata, Nidhi potrebbe essere coinvolta in questo. Ci dovrebbe essere un'indagine.

“Non conosco Nidhi, non l'ho mai vista. Anjali non beveva mai, non tornava mai a casa in uno stato di ebbrezza e non crediamo alle affermazioni fatte da Rekha”.

Nel frattempo, Commissione di Delhi Il capo delle donne Swati Maliwal ha chiesto un'indagine su Nidhi da quando ha lasciato morire la sua "amica".

Ha detto: “L'amico di Anjali ripete ripetutamente che è stata colpa di Anjali. Voglio sapere che tipo di amica è.

"Quando la sua amica è finita sotto una macchina e stava urlando e piangendo chiedendo aiuto, è corsa a casa ed è andata a letto."

“Non ha sentito il bisogno di informare nessuno dell'incidente. Né ha informato la polizia. Se ci avesse provato, Anjali avrebbe potuto essere salvata.

“Da quando la polizia l'ha rintracciata, Nidhi ha solo cercato di diffamare Anjali.

“Come possiamo credere a una ragazza che non è fedele nemmeno al suo amico morto?

“Anjali è morto di una morte molto dolorosa. È stata trascinata per 12 km per le strade di Delhi.

“Il suo cadavere nudo è stato trovato sulla strada. Qual è stata la colpa di quella ragazza che ha sofferto tanto? Smettila di incolpare la vittima.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO
  • Sondaggi

    Ti piace Sukshinder Shinda per via del suo

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...