Indian Woman filma un video prima del suicidio incolpando il suocero

Ritu Bala di Hoshiarpur nel Punjab ha filmato un videomessaggio prima di suicidarsi e ha incolpato suo suocero e suo cognato per la sua morte.

Indian Woman filma un video prima del suicidio che incolpa il suocero f

Ritu si è suicidato consumando una sostanza velenosa

Una donna indiana, di nome Ritu Bala, del villaggio di Bhattian Rajputan nel distretto di Hoshiarpur, nel Punjab, si è suicidata, filmata in video prima della sua scomparsa.

Nel video, afferma chiaramente che suo suocero, Prem Singh, e suo cognato (devar), Vishal Kumar alias Shelly, sono entrambi responsabili della sua morte a causa delle molestie subite da lei. È possibile che ciò includesse anche molestie sessuali.

Sposato con Sukhwinder Singh, Ritu si è impegnato suicidio consumando una sostanza velenosa giovedì 29 agosto 2019.

Ritu ha inviato il video registrato su WhatsApp ai suoi fratelli prima di togliersi la vita. I fratelli hanno ricevuto il video venerdì mattina dopo la sua morte.

Nel video, Ritu dice che suo suocero le ha detto cose sbagliate e insieme a suo cognato hanno entrambi agito in modo sbagliato nei suoi confronti. Questo è il motivo per cui aveva tendenze suicide.

I fratelli di Ritu sono poi andati alla polizia con il video e hanno registrato un caso contro il suocero e il cognato di Ritu.

Nella denuncia alla polizia, il fratello di Ritu, Gurdial Singh, residente nel villaggio di Fatu Barkat Bhani Mian Khan a Gurdaspur, ha spiegato tutte le circostanze agli ufficiali.

Indian Woman filma un video prima del suicidio che incolpa il suocero - fratelli

Singh ha detto che suo cognato Sukhwinder Singh lavorava in una stazione di servizio nella città di Mukerian a Hoshiarpur, lontano dal villaggio, e la coppia aveva un figlio di tre anni, il loro nipote.

Il loro matrimonio era buono e Ritu stava bene con suo marito.

Tuttavia, ha detto a suo marito che suo cognato e suo suocero la stavano molestando senza motivo.

Ritu ha chiamato Sukhwinder in molte occasioni dicendogli della sua angoscia e dei problemi all'interno della sua famiglia, ma lui la convinceva che tutto sarebbe andato bene e non lo prendeva sul serio.

Verso le 6.00:XNUMX di giovedì sera, la famiglia di Ritu ha ricevuto una telefonata da Shelly, il cognato che Ritu aveva preso del veleno.

La famiglia, compresi i genitori di Ritu, Deep Raj e Kanta Devi, si precipitarono tutti all'ospedale civile di mukeriano. I medici dell'ospedale hanno cercato di darle un rapido aiuto ma non avevano le strutture, quindi l'hanno indirizzata in un ospedale a Jalandhar.

Sulla strada per l'ospedale di Jalandhar, Ritu Bala morì. Il suo corpo è stato poi conservato presso l'ospedale civile.

Un portavoce della polizia mukeriana, Uttaranchal Singh, ha affermato che, sulla base delle prove video ricevute dai fratelli di Ritu Bala prima che lei assumesse il veleno, erano convinti che fosse necessario registrare un caso contro Prem Singh, il suocero e Vishal Kumar, il cognato.



Nazhat è un'ambiziosa donna "Desi" con interessi nelle notizie e nello stile di vita. Come scrittrice con un determinato talento giornalistico, crede fermamente nel motto "un investimento nella conoscenza paga il miglior interesse", di Benjamin Franklin.




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Pensi che Shuja Asad assomigli a Salman Khan?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...