Una donna indiana picchia una ragazzina per averla chiamata 'zia'

Una donna indiana dell'Uttar Pradesh ha perso la pazienza quando un'adolescente l'ha chiamata "zia". Ha poi iniziato a picchiare la ragazza.

Una donna indiana batte una ragazzina per averla chiamata "zia" f

"è scoppiata in uno sdegno e ha picchiato la ragazza."

Un video è diventato virale di una donna indiana che picchia un'adolescente dopo essere stata definita "zia".

L'incidente è avvenuto in un mercato nella città di Etah, Uttar Pradesh.

Secondo i rapporti, la vittima di 19 anni aveva cercato di farsi strada attraverso un sentiero affollato al mercato quando ha visto la donna.

Ha gentilmente chiesto alla donna: "Mi scusi, zia".

Tuttavia, non si è adattato bene alla donna di 40 anni che è diventata furiosa con la ragazza. La donna ha abusato verbalmente della ragazza prima di schiaffeggiarla.

Presto scoppiò una zuffa tra i due, con la donna che picchiava ripetutamente l'adolescente, che è visto indossare un velo blu.

Mentre alcuni passanti hanno cercato di separarli, altri hanno lasciato perdere la spesa e sono stati coinvolti.

Nel video, la donna indiana e altri spettatori colpiscono la vittima prima di tirarla per i capelli.

La donna, vista con un top marrone, continua a picchiare la vittima mentre urla prima che intervenga un poliziotto.

L'ufficiale riesce a separare i due, tuttavia, continuano a gridare e urlare a vicenda.

L'agente Kanchan Katiyar ha spiegato che sia la donna che l'adolescente sono stati portati alla stazione di polizia per essere interrogati.

La coppia è riuscita a raggiungere un compromesso senza bisogno di presentare un reclamo formale.

L'agente Katiyar ha spiegato: “L'adolescente aveva chiamato la donna 'zia', dopo di che è scoppiata in uno sdegno e ha picchiato la ragazza.

“Anche la ragazza ha alzato le mani. Entrambe le parti sono state portate alla stazione di polizia.

“In seguito sono arrivati ​​i loro parenti e hanno risolto la questione tra di loro.

“Sia la ragazza che la donna appartenevano a famiglie agiate. Non è stato ricevuto alcun reclamo formale. "

Si ritiene che l'incidente sia avvenuto il 2 novembre 2020, in vista del Karva Chauth festival il 4 novembre 2020.

Di conseguenza, il mercato di Babuganj è stato un luogo affollato che ha preceduto il festival.

Il mercato è noto per la vendita di abiti, accessori e cosmetici da donna.

Dato che il mercato era così affollato, sono stati impiegati altri agenti di polizia, soprattutto donne, per gestire la folla.

In un altro episodio di violenza, una donna di Lahore ha aggredito un negoziante per non avere uno specchio.

Sadaf Tariq era entrata nel negozio di trucco dove lavorava la vittima, Analiza.

Il sospetto ha chiesto un rossetto che la commessa le ha consegnato. Tariq ha quindi chiesto ad Analiza di portarle uno specchio in modo che potesse vedere come le stava.

Tuttavia, la commessa ha spiegato che non ne aveva uno e ha suggerito a Tariq di prenderne uno da un altro bancone.

Tariq ha quindi perso la pazienza e ha afferrato la vittima per i capelli. Poi l'ha trascinata sul pavimento.

Il filmato dell'incidente è diventato virale e Tariq è stato successivamente arrestato.



Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO
  • Sondaggi

    Hai mai avuto razzismo nello sport?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...