Indian Wife si uccide dopo essere stata molestata per avere un ragazzo

Una moglie indiana di nome Surekha Desale si sarebbe suicidata sabato 9 marzo 2019, dopo essere stata molestata per avere un figlio maschio.

Indian Wife si uccide dopo essere stata molestata per avere un ragazzo f

I suoceri di Surekha avevano preferito un figlio maschio.

Una moglie indiana di nome Surekha Desale, di 25 anni, del Maharashtra, si sarebbe tolta la vita dopo essere stata molestata per non aver dato alla luce un maschio.

La signora Desale, residente nel villaggio di Khanivali a Shahapur Taluka, si è suicidata a seguito di continue molestie da parte del marito e dei suoceri per aver avuto due figlie.

Il defunto si è sposato con Sharad Desale, del villaggio di Khanivali, Maharashtra, nel maggio 2016.

Ha dato alla luce una bambina nel 2017 e la coppia ha avuto un'altra figlia nel gennaio 2019.

Tuttavia, dopo il loro matrimonio, Surekha è stata molestata dai suoceri per più dote. Successivamente hanno rivolto la loro attenzione al fatto che Surekha aveva due figlie.

Secondo i funzionari di polizia, i suoceri di Surekha avevano preferito un figlio maschio.

La donna aveva parlato ai suoi genitori delle presunte molestie quando queste erano diventate più frequenti.

Sabato 9 marzo 2019, i suoi suoceri hanno chiamato i genitori di Surekha per dire loro che era scomparsa.

Più tardi quella notte, il suo corpo è stato trovato galleggiare in un pozzo vicino al villaggio.

Il fratello di Surekha si è lamentato con la polizia di essere stata molestata dal marito e dai suoceri per avere un figlio maschio e per avere più dote.

Sulla base della denuncia, i funzionari di polizia hanno prenotato mercoledì 13 marzo 2019 suo marito, suocero, cognato e cognata.

Sono stati iscritti nelle sezioni 304-B ​​(morte per dote), 306 (favoreggiamento del suicidio), 323 (ferimento volontario), 498-A (crudeltà) e 506 (intimidazione criminale) del codice penale indiano.

Un funzionario di polizia ha aggiunto che era in corso un'indagine sul caso, ma non sono stati ancora effettuati arresti.

Casi contro donne sposate che coinvolgono dote sono comuni in India.

Un incidente ha coinvolto una donna che ha presentato una denuncia contro il marito e i suoceri per averla picchiata e chiesto più dote.

Rekha Rani si è sposata nel 2015, ma pochi giorni dopo è stata spinta a dare più dote.

Nella sua denuncia, ha detto: "Dopo alcuni giorni del mio matrimonio, il comportamento di mio marito, mia suocera e mia cognata è cambiato nei miei confronti e hanno iniziato a chiedere più dote".

Le richieste regolari aumentavano fino a insulti e insulti verbali. Suo marito diventerebbe fisicamente violento nei suoi confronti sotto l'influenza dell'alcol.

“Mio marito mi picchiava sotto l'influenza dell'alcol. Una volta ha anche cercato di strangolarmi. "

Secondo la dichiarazione di Rekha, le hanno persino negato qualsiasi assistenza medica quando avrebbe dovuto partorire.

Sulla base della dichiarazione, gli agenti di polizia hanno registrato un caso secondo le sezioni pertinenti del codice penale indiano.

I sospetti non erano ancora stati arrestati ma era in corso un'indagine.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO
  • Sondaggi

    Cosa ne pensi delle canzoni generate dall'intelligenza artificiale?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...