Il centro commerciale indiano scende nel caos mentre i migranti africani attaccano la mafia

Una folla ha attaccato i migranti africani in un centro commerciale indiano. L'attacco si ricollega alla morte di un adolescente accusato di un gruppo di locali nigeriani.

Il centro commerciale indiano scende nel caos mentre i migranti africani attaccano la mafia

"Nessuno dalla folla e dalle autorità del centro commerciale è venuto in nostro soccorso".

La polizia ha arrestato cinque uomini dopo che 300 indiani avevano fatto irruzione in un centro commerciale, provocando il caos. Hanno attaccato i migranti africani e lo hanno affermato come "vendetta" per un adolescente morto per overdose.

L'attacco al centro commerciale è avvenuto il 27 marzo 2017.

Dopo l'attacco, il 28 marzo 2017 la polizia indiana ha arrestato cinque uomini e altri quattro sono ancora ricercati. La polizia descrive l'incidente di Delhi come "motivato razzialmente".

È iniziato in serata, dopo una veglia notturna per Manish Singh, un adolescente morto per overdose. Tuttavia, la veglia è diventata violenta quando alcuni hanno notato la gente del posto nigeriana vicino a un centro commerciale.

Molti credono che i migranti africani siano stati i responsabili della morte dell'adolescente e che quindi abbiano causato il caos.

Su Facebook sono apparse immagini che mostrano come la folla, composta da 300 indiani, abbia attaccato due studenti nigeriani. Hanno usato sedie e bastoni come armi per attaccarli.

Una delle vittime, un 21enne, ha detto:

“Prima che potessi correre dentro per salvarmi, sono stato afferrato dalla folla che ci inseguiva. Sono stato pugnalato alla spalla da un oggetto appuntito e picchiato per oltre un'ora ".

"Nessuno dalla folla e dalle autorità del centro commerciale è venuto in nostro soccorso."

Il sorprendente incidente, che ha coinvolto 300 indiani, agisce come una controversa reazione alla morte di Manish Singh. Mentre moriva di overdose, la sua famiglia ha incolpato un gruppo di cinque migranti nigeriani. Affermavano che il gruppo aveva dato all'adolescente una bevanda contenente sedativi.

La polizia ha inizialmente arrestato i cinque nigeriani, ma in seguito li ha rilasciati senza alcuna accusa. Tuttavia, sembra che molti la considerino una decisione sbagliata.

L'alto ufficiale di polizia, Sujata Singh, ha parlato più dell'attacco. Ha detto: “Si sparse la voce che dietro la morte del giovane ci siano africani e sui social media sono stati fatti commenti razzisti. Sembra motivato dal punto di vista razziale ".

Dopo l'attacco, il governo ha rilasciato una dichiarazione per rassicurare i migranti africani comprensibilmente preoccupati. Loro hanno detto:

“Il governo si impegna a garantire la sicurezza e la protezione di tutti gli stranieri in India.

"Le persone provenienti dall'Africa, inclusi studenti e giovani, rimangono i nostri preziosi partner".

La polizia spera di catturare gli altri quattro indiani in fuga e impedire che si verifichino ulteriori attacchi.



Sarah è una laureata in inglese e scrittura creativa che ama i videogiochi, i libri e si prende cura del suo birichino gatto Prince. Il suo motto segue "Hear Me Roar" di House Lannister.




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Il fumo è un problema tra gli inglesi-asiatici?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...