Farmacista indiano imprigionato nel Regno Unito per aver fornito droghe illegali

Un farmacista indiano di oltre 40 anni che ha fornito a un tossicodipendente "droghe da banco" è stato incarcerato nel Regno Unito.

Farmacista indiano imprigionato nel Regno Unito per aver fornito droghe illegali

By


Alisha Siddiqi è stata trovata morta in una casa

Dushyant Patel, un farmacista londinese con oltre 40 anni di esperienza, aveva fornito farmaci di classe C alle persone sul posto di lavoro.

È vietato possedere, distribuire o amministrare farmaci di classe C ai sensi della legislazione del Regno Unito.

Un tribunale del Regno Unito ha incarcerato Patel, nata in India, di 76 anni, a 18 mesi di carcere per aver fornito alla tossicodipendente Alisha Siddiqi sostanze illegali che ne hanno provocato la morte.

Alisha Siddiqi è stata trovata morta in una casa a Norwich, nell'Inghilterra orientale, nell'agosto 2020.

Quattro mesi dopo, la polizia locale ha nominato Patel come sospetto.

I media locali hanno affermato che la prima indagine post mortem di Alisha Siddiqi non era chiara. Ma i test tossicologici hanno indicato che è morta per overdose di farmaci da prescrizione.

Tra gennaio e agosto 2020, l'analisi del cellulare di Alisha ha rivelato che comunicava spesso con Patel.

Dopo un processo, Patel è stato riconosciuto colpevole di due accuse di coinvolgimento nella fornitura di farmaci di classe C a un'altra persona tra marzo e agosto 2020.

È stato condannato al carcere all'inizio di dicembre 2022 presso la Norwich Crown Court.

Era stata una "violazione della fiducia molto significativa" da parte del farmacista, secondo il giudice Alice Robinson, che lo ha condannato a 18 mesi di carcere.

In tribunale sono state discusse anche transazioni che comportano la vendita non prescritta di farmaci di classe C, come ad esempio Zolpidem e Zopiclone, che rientrano nella categoria dei farmaci da prescrizione.

Patel era appena stato accusato di fornire sostanze illecite, è stato informato il tribunale. Ma non era stato accusato di alcun crimine legato alla morte di Alisha Siddiqi.

Lui e sua moglie gestivano una farmacia nella zona est di Londra e l'accusa ha affermato che questo è servito da "sfondo" ai crimini.

L'accusa ha affermato che stava ricevendo denaro in cambio della fornitura di droghe illegali.

L'avvocato di Patel, Peter Pride, ha definito "sconcertante" che Patel avesse agito in questo modo per "somme di denaro piuttosto modeste".

Ha sostenuto che Patel era "un uomo di mezzi" e che il suo coinvolgimento nella droga aveva "offuscato la sua reputazione".

Pride ha anche affermato che nel corso della sua carriera è stato fornito "un servizio molto prezioso" ai clienti della farmacia, in particolare durante il coronavirus pandemia.

Alla corte è stato anche detto che Patel si prendeva cura a tempo pieno della madre novantenne.



Ilsa è una digital marketer e giornalista. I suoi interessi includono la politica, la letteratura, la religione e il calcio. Il suo motto è "Dai alle persone i loro fiori mentre sono ancora in giro per annusarli".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    In quale di queste destinazioni per la luna di miele andresti?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...