Pedofilo indiano e serial killer confessa i crimini

Un pedofilo indiano e serial killer è stato arrestato dopo che una ragazza è stata trovata violentata e uccisa. Ha ammesso di aver violentato e ucciso almeno altre nove ragazze.

Pedofilo indiano e serial killer confessa i crimini f

"Ci ha detto che tutto ciò che voleva era cibo gustoso e ragazze giovani per soddisfare la sua lussuria".

Un uomo indiano, noto solo come Sunil, di 20 anni, proveniente dall'Uttar Pradesh, è stato arrestato dalla polizia martedì 20 novembre 2018, per aver violentato e ucciso una bambina di tre anni.

Ha ammesso il crimine, tuttavia, la polizia lo ha collegato ad altre nove vittime, tutte ragazze giovani, che sono state trovate con ferite simili.

The Times of India ha riferito che Sunil è stato catturato dopo una lunga caccia all'uomo poiché non utilizzava un telefono cellulare e dormiva ovunque potesse.

La polizia lo ha descritto come uno dei peggiori pedofili e serial killer dell'India dopo il suo crimine più recente.

Sunil ha ammesso di aver rotto una gamba alla ragazza con un mattone prima di violentarla. In seguito ha violentato la ragazza prima di ucciderla.

Ha detto alla polizia che ha usato un mattone per rompere le gambe del bambino perché "eccitato" e lo ha acceso.

La vittima è stata trovata morta il 12 novembre 2018, un giorno dopo la sua scomparsa.

Secondo il medico legale, è morta per una combinazione di un cranio fratturato e un'emorragia interna.

Sunil l'ha colpita alla testa con il mattone dopo averla violentata. Si è anche sentito che l'ha aggredita sessualmente con un bastone di legno.

Sunil ha compiuto il crimine a Gurugram, 320 miglia da Uttar Pradesh, dove è stato detenuto.

La polizia ritiene che Sunil sia dietro gli stupri e gli omicidi di altri nove bambini dopo che sono stati trovati con ferite simili.

La polizia ha detto: "Ci ha detto che tutto ciò che voleva era cibo gustoso nei bhandaras (cucine comunitarie che servono cibo gratis) e ragazze giovani per soddisfare la sua lussuria".

Il sospetto ha detto alla polizia che ricorda ogni incidente e li collega ai bhandara che ha visitato.

Gli altri crimini si sono verificati in tutta l'India entro un periodo di due anni.

L'agente investigativo Sumit Kuhar ha detto: "Siamo scioccati dalle sue confessioni perché negli ultimi due anni non solo ha violentato e ucciso tre ragazze a Gurugaram ma quattro a Delhi, una a Jhansi e un'altra a Gwalior".

Sunil ha detto alla polizia di aver attirato le ragazze con dolci e cioccolato dopo averle individuate da sole prima di sottoporle a brutali aggressioni sessuali.

Il signor Kuhar ha aggiunto: “Si rivolgeva ai bambini che venivano a prendere cibo gratis ed erano soli.

"Ha scelto i bambini che erano soli e lontani dalle loro case".

Dopo averli uccisi, ha scaricato i corpi in aree abbandonate. Tutte le sue vittime erano in età prepuberale e includevano ragazze di età inferiore ai sei anni.

La prima vittima era una bambina di quattro anni che aveva rapito e scaricato il suo corpo in una serie di cespugli nel novembre 2016.

Un'altra ragazza è stata trovata 20 giorni dopo essere stata assassinata a Gurugram nel gennaio 2017. Entrambe avevano le stesse ferite alla testa e alle gambe della sua ultima vittima.

Un portavoce dell'assistenza ai minori ha affermato che quest'anno a Gurugram si sono verificati 106 reati sessuali contro minori, di cui 40 a settembre e ottobre 2018.

Dhiren è una laureata in giornalismo con la passione per i giochi, la visione di film e lo sport. Gli piace anche cucinare di tanto in tanto. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



  • Novitá

    MOLTO ALTRO
  • DESIblitz.com vincitore dell'Asian Media Award 2013, 2015 e 2017
  • Sondaggi

    Qualcuno ha sofferto di diabete nella tua famiglia?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...