La musica indiana diventerà obbligatoria su voli e aeroporti?

La musica tradizionale indiana potrebbe diventare obbligatoria sui voli e negli aeroporti del paese a seguito di una lettera inviata al ministro dell'Aviazione.

La musica indiana diventerà obbligatoria su voli e aeroporti f

"La nostra musica rispecchia la nostra ricca eredità e cultura"

La musica tradizionale indiana potrebbe diventare obbligatoria sui voli e negli aeroporti di tutto il paese.

L'Indian Council for Cultural Relations (ICCR) ha inviato una lettera al ministro dell'aviazione civile indiano, Jyotiraditya Scindia.

Nella lettera, hanno chiesto che diventi obbligatorio per tutte le compagnie aeree che operano fuori dal paese e per i 487 aeroporti al suo interno.

Il presidente dell'ICCR, Vinay Sahashtrabuddhe, ha scritto nella lettera che il consiglio si è unito ai musicisti indiani nel fare la chiamata:

"L'ICCR si unisce alla confraternita di musicisti, cantanti e artisti associati alla musica tradizionale indiana, chiedendo che la riproduzione di musica classica indiana o vocale e strumentale leggera negli aerei operati in India e anche in vari aeroporti sia resa obbligatoria per tutte le compagnie aeree indiane".

Gli artisti citati nella lettera erano Kaushal Inamdar, Anu Malik, Pandit Sanjeev Abhyankar e Manjusha Patil-Kulkarni.

Il compositore Kaushal Inamdar ha spiegato: “La musica ha il potere di evocare emozioni.

"Ecco perché dovremmo suonare musica indiana nella nostra terra, negli aerei, perché è uno dei migliori ambasciatori per il nostro paese".

Sebbene Scindia non abbia confermato se questa mossa sarebbe stata effettivamente attuata, lo ha riconosciuto dicendo:

“Vengo dalla città della musica di Gwalior, che è stata la città di Tansen ed è stata anche una vecchia casa della musica.

"La musica antica indiana ha una storia di molti anni e le persone hanno anche molta curiosità per la musica antica".

Secondo il Standard aziendale, Sahasrabuddhe sembrava essere felice di questa risposta e ha aggiunto:

"La musica suonata dalla maggior parte delle compagnie aeree di tutto il mondo è la quintessenza del paese a cui appartiene la compagnia aerea".

“Ad esempio, è molto probabile che ci imbatteremo in jazz in una compagnia aerea americana o Mozart in una compagnia aerea austriaca e musica araba in una compagnia aerea del Medio Oriente.

“Tuttavia, è estremamente sfortunato e persino ironico che la maggior parte delle compagnie aeree in India, sia private che di proprietà del governo, sia nazionali che internazionali, raramente, se non del tutto, suonino musica indiana.

“La nostra musica rispecchia la nostra ricca eredità e cultura ed è una delle tante cose di cui ogni indiano ha motivo di essere veramente orgoglioso”.

La lettera osservava: "È nostra opinione ponderata che questo apparentemente piccolo cambiamento farà molto per rafforzare il legame emotivo del nostro popolo con le nostre tradizioni di civiltà nella musica e nelle arti perché la musica è un linguaggio che non manca mai di toccare una corda".

Naina è una giornalista interessata alle notizie asiatiche scozzesi. Ama la lettura, il karate e il cinema indipendente. Il suo motto è "Vivi come gli altri non fanno così puoi vivere come gli altri non vogliono".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Qual è il tuo dramma televisivo pakistano preferito?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...