Ragazza indiana di 12 anni violentata e decapitata da Brothers & Uncle

Una ragazza indiana, di 12 anni, del Madhya Pradesh, è stata sottoposta a uno stupro brutale dai suoi tre fratelli e dallo zio. Successivamente è stata decapitata da loro.

Ragazzo indiano di 12 anni Stupri Ragazza di 10 anni che la rende incinta ft

"Sembra che il fratello maggiore avesse violentato la vittima in precedenza"

Una ragazza indiana di 12 anni del distretto di Sagar, Madhya Pradesh, è stata violentata e decapitata dai suoi tre fratelli e dallo zio.

I tre fratelli, zio e zia della vittima sono stati accusati. Il fratello maggiore è fuggito mentre gli altri membri della famiglia sono stati arrestati.

Gli agenti di polizia della stazione di polizia di Sagar hanno detto che uno dei sospettati è minorenne.

La vittima è stata dichiarata scomparsa il 13 marzo 2019. Il suo corpo e la testa mozzata sono stati trovati in un campo fuori dal villaggio di Berkhedi il 14 marzo 2019.

La polizia inizialmente ha offerto una ricompensa di Rs. 10,000 ma in seguito lo hanno aumentato a Rs. 25,000 a chiunque avesse informazioni rilevanti sul caso.

Secondo il sovrintendente Amit Sanghi, il fratello maggiore, di 22 anni, non ha permesso alla ragazza di andare a scuola e invece l'ha portata a casa dello zio e l'ha violentata.

Gli altri due fratelli, di 17 e 19 anni, sono poi arrivati ​​e si sono alternati per violentare la ragazza. Lo zio della vittima ha successivamente aggredito sessualmente la ragazza.

Sanghi ha detto: “Sembra che il fratello maggiore abbia violentato anche la vittima in precedenza. Quel giorno tutti erano fuori per lavoro tranne il fratello maggiore e approfittando di questo, violentò sua sorella.

“Mentre era in atto, sono venuti gli altri due fratelli, compreso il minore, e l'hanno violentata.

“Nel frattempo è passato anche lo zio della ragazza, sulla quarantina. Inizialmente, ha rimproverato tutti e poi anche lui l'ha violentata. "

Successivamente è stata strangolata a morte e decapitata quando ha minacciato di denunciarli alla polizia. Dopo averla uccisa, gli uomini hanno scaricato il suo corpo e la testa mozzata in un campo.

Un agente di polizia ha detto: "L'hanno decapitata con una falce e hanno scaricato il corpo in un campo".

Gli ufficiali hanno recuperato i vestiti intrisi di sangue della ragazza e l'arma usata.

La zia della ragazza è venuta a conoscenza del gangrape e dell'omicidio, ma non l'ha denunciata alla polizia. Invece, ha ingannato la polizia incolpando la famiglia di un vicino.

Ha affermato che la ragazza è stata rapita e uccisa a causa di una vecchia faida.

Quando il vicino è stato interrogato, ha informato la polizia che il fratello maggiore era coinvolto. Quando la polizia ha interrogato il fratello di 19 anni, ha confessato il crimine.

Un'autopsia ha confermato che la vittima era stata violentata. La polizia ha arrestato tutti i sospettati tranne il fratello maggiore, che è scappato.

SP Sanghi ha anche accusato la zia della ragazza per il suo ruolo nel tentativo di coprire il crimine.

Il sovrintendente ha detto: “I nostri due alti ufficiali hanno raccolto tutte le prove e registrato le dichiarazioni dei membri della famiglia.

"Quando tutto è stato messo insieme, abbiamo scoperto che è stata violentata e uccisa dai suoi fratelli e dallo zio".

"Abbiamo arrestato lo zio e due dei fratelli."

La polizia sta ancora cercando dove si trovi il fratello maggiore.



Il caporedattore Dhiren è il nostro redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Pensi 'Da dove vieni?' è una domanda razzista?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...