Gli agricoltori indiani affrontano la polizia con gli aquiloni durante le proteste

Durante le proteste in corso, gli agricoltori indiani stanno utilizzando aquiloni fatti in casa per contrastare i droni utilizzati dalla polizia per disperderli.

Gli agricoltori indiani affrontano la polizia con gli aquiloni durante le proteste f

"Lasciateli fare quello che vogliono, troveremo una soluzione."

Gli agricoltori indiani che protestano utilizzano gli aquiloni per contrastare le armi all'avanguardia delle forze di sicurezza che cercano di disperderli.

Gli aquiloni vengono utilizzati per intrappolare i droni che trasportano bombolette di gas lacrimogeno.

Negli ultimi due giorni, migliaia di agricoltori hanno combattuto con le forze di sicurezza a circa 125 miglia a nord di Delhi dopo che la polizia ha fermato la loro marcia verso la capitale.

Gli agricoltori chiedono al governo di aumentare i prezzi per i loro raccolti.

Il 15 febbraio 2024 i rappresentanti dei sindacati degli agricoltori si sono incontrati con i funzionari governativi per trovare una soluzione.

Gli agricoltori avevano portato con sé i loro trattori e camion alla protesta e hanno utilizzato queste e altre attrezzature agricole come deterrente per la stazione di polizia.

Sacchi di juta vegetali vengono immersi nell'acqua e utilizzati per contenere i contenitori di gas lacrimogeni mentre i ventilatori disperdono i fumi.

Oltre agli aquiloni, gli agricoltori indiani utilizzano anche fionde e pistole lanciarazzi per sparare contro i droni.

Sarvan Singh Pandher, segretario generale del Comitato Punjab Kisan Mazdoor Sangharsh, ha dichiarato:

“Molte persone in questo movimento sono veterani dell’esercito, della polizia o di altre forze e suggeriscono idee su come ridurre al minimo i danni”.

Molti militari nel Punjab e nell’Haryana si dedicano all’agricoltura per guadagnarsi da vivere dopo essere andati in pensione.

Un manifestante, Karampal Singh, ha detto che la polizia “costringe” gli agricoltori ad agire in questo modo.

Ha detto: “Lasciateli fare quello che vogliono, troveremo una soluzione”.

Secondo i media indiani, questa è la prima volta che le forze di sicurezza utilizzano i droni per lanciare lacrimogeni.

Oltre ai sacchi di sabbia e al filo spinato, la polizia ha scavato alcuni tratti della strada per Delhi e ha piantato chiodi in alcuni tratti per impedire ai veicoli di avanzare.

La polizia sta anche utilizzando dispositivi che emettono suoni acuti per fermare i manifestanti, e ha fatto scorta di lubrificanti per rendere le strade scivolose nel caso in cui i contadini tentassero di avanzare a cavallo.

La polizia di Haryana ha affermato che sono stati presi accordi “esaurienti” per far rispettare la legge.

L'ufficiale di polizia senior Manisha Chaudhary ha detto:

“Le telecamere a circuito chiuso e i droni vengono utilizzati anche per tenere d’occhio elementi dispettosi e malfattori”.

Innanzitutto gli agricoltori indiani protestato nell'agosto 2020 contro le leggi agricole proposte dal governo.

Dopo un anno e mezzo, il governo ha annullato le leggi e ha accettato di discutere altre richieste.

Tuttavia, gli agricoltori stanno nuovamente protestando perché il governo, a quanto pare, non ha mantenuto le promesse.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Dovrebbe esserci più diversità agli Oscar?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...