Il capo allenatore del cricket indiano Ravi Shastri contrae il Covid-19

Ravi Shastri, capo allenatore della squadra di cricket indiana, si sta isolando dopo essere risultato positivo al Covid-19 durante la serie di test in corso della squadra.

Il capo allenatore di cricket indiano Ravi Shastri contrae Covid-19 f

"Il team medico della BCCI ha isolato il signor Ravi Shastri"

Il capo allenatore della squadra di cricket indiana Ravi Shastri si sta isolando dopo essere risultato positivo al coronavirus.

Il test del flusso laterale di Shastri è tornato positivo la sera di sabato 4 settembre 2021, terza giornata del quarto Test match contro l'Inghilterra all'Oval.

Ora salterà il resto del quarto test e si sta isolando mentre aspetta i risultati di un test PCR.

Anche l'allenatore di bowling Bharat Arun, l'allenatore di campo Ramakrishnan Sridhar e il fisioterapista Nitin Patel sono stati isolati come misura precauzionale.

Il resto del squadra ha avuto risultati negativi dopo due test di flusso laterale separati.

Una dichiarazione del Board of Control for Cricket in India recita:

“Il team medico della BCCI ha isolato il signor Ravi Shastri, capo allenatore, il signor B Arun, allenatore di bowling, il signor R Sridhar, allenatore di campo e il signor Nitin Patel, fisioterapista come misura precauzionale dopo che il test del flusso laterale del signor Shastri è tornato positivo la scorsa sera.

"Sono stati sottoposti a test RT-PCR e rimarranno nell'hotel del team e non viaggeranno con il Team India fino alla conferma da parte del team medico".

L'India potrebbe essere costretta a giocare l'ultimo test match all'Old Trafford venerdì 10 settembre 2021, senza il loro capo allenatore se anche il risultato del suo test PCR sarà positivo.

Shastri rimarrà nell'hotel della squadra e non viaggerà con loro fino a quando non sarà autorizzato dal team medico indiano.

Inghilterra e India sono state tenute completamente separate l'una dall'altra lontano dal campo e nessuna squadra di casa è risultata positiva al Covid-19.

Tuttavia, questa non è la prima volta che la squadra di cricket indiana è stata colpita dal virus mortale.

Il wicketkeeper e il battitore Rishabh Pant e l'assistente all'allenamento Dayanand Garani sono risultati entrambi positivi nel luglio 2021 mentre la squadra era in pausa.

Avevano completato la finale del World Test Championship contro la Nuova Zelanda e stavano per iniziare la serie contro l'Inghilterra.

Di conseguenza, tre membri della squadra più ampia, incluso l'allenatore di bowling Bharat Arun che è di nuovo in quarantena, hanno dovuto isolarsi per dieci giorni.

Da allora Pant si è ripreso e ha giocato in ogni partita della serie finora.

Entrambe le squadre sono attualmente legate a 1-1 con l'India che riprende, con un vantaggio di 171 punti con sette wicket rimanenti.

Naina è una giornalista interessata alle notizie asiatiche scozzesi. Ama la lettura, il karate e il cinema indipendente. Il suo motto è "Vivi come gli altri non fanno così puoi vivere come gli altri non vogliono".