Il poliziotto indiano dice alla vittima che "baciare non è molestia"

Radhika P Singh ha accusato un subispettore indiano, Sanjiv Kumar, di aver gestito male il caso di molestie sessuali della sua amica in un post emotivo su Facebook.

Un utente di Facebook, di nome Radhika P Singh, ha accusato un agente di polizia di Delhi per aver gestito male un caso di molestie sessuali che coinvolgeva la sua amica.

La polizia ha detto a Radhika e alla sua amica che avevano "torto nel pensare che fosse stata molestata".

Un utente di Facebook, di nome Radhika P Singh, ha accusato la polizia di Delhi di aver gestito male un caso di molestie sessuali che coinvolgeva la sua amica.

Radhika ha pubblicato i dettagli dell'incidente sulla sua bacheca di Facebook il 10 agosto 2015.

La storia della ragazza indiana sconvolge molti ed è stata condivisa quasi 5,000 volte sul social network.

Radhika racconta che la sua amica "stava camminando lungo il blocco M, Connaught Place, quando un signore è venuto e ha cercato di baciarla in pieno giorno".

Mentre la sua amica urlava, alcuni passanti lo hanno aiutato a trattenerlo e hanno informato la polizia di Delhi.

"L'errore peggiore è stato chiamare la polizia: sono venuti 40 minuti dopo aver chiamato (lei lo ha tenuto duro per così tanto tempo) e la prima cosa che hanno fatto è stata portarlo nel suo furgone e parlargli (ora so cosa avevano discusso!).

"I poliziotti sono usciti e hanno chiesto alla mia amica di scrivere una domanda alla stazione di polizia di SHO Connaught place spiegando cosa le fosse realmente accaduto."

Un utente di Facebook, di nome Radhika P Singh, ha accusato un agente di polizia di Delhi per aver gestito male un caso di molestie sessuali che coinvolgeva la sua amica.Il sub ispettore, Sanjiv Kumar, ha chiesto alla sua amica di scrivere una lettera di denuncia formale alla polizia.

Ma ha respinto le sue prime due lettere, dicendo che non erano abbastanza chiare per presentare una denuncia per molestie contro l'uomo.

Così nella sua terza lettera, l'amica di Radhika ha scritto: "Questo ragazzo, il signor Nikhil, ha cercato di molestarmi tentando di baciarmi".

La polizia ha detto a Radhika e alla sua amica che avevano "torto nel pensare che fosse stata molestata".

Il suo post su Facebook ha anche citato Kumar affermando che "cercare di baciare una ragazza non è una molestia".

Mentre i tentativi delle ragazze di cercare giustizia si rivolgevano contro di loro, Kumar ha continuato a intimidirle istruendole ad affrontare il magistrato in tribunale e ha trasmesso il contatto della vittima ai genitori di Nikhil.

Ha scritto: "La polizia ha persino inoltrato il suo numero ai genitori di questo ragazzo (l'hanno chiamata ieri sera) e ora lei teme il peggio".

Secondo Radhika, i genitori di Nikhil hanno telefonato alla sua amica e le hanno detto che il loro figlio soffriva di depressione.

Da allora Radhika ha rimosso il suo post e ne ha aggiunto uno nuovo, datato 11 agosto, descrivendo le conseguenze nella prospettiva di una terza persona.

Un utente di Facebook, di nome Radhika P Singh, ha accusato un agente di polizia di Delhi per aver gestito male un caso di molestie sessuali che coinvolgeva la sua amica.Si legge: "L'ispettore secondario nominato raggiunge la casa dei suoi amici e fa pressione su lei e sui suoi genitori per eliminare il post.

“L'amica scrive in fondo al suo post FB che il cosiddetto ispettore è stato di grande aiuto nei suoi lavori - ma poiché questo è il suo muro di Facebook, ha cancellato il post e bloccato la sua amica.

“Alla fine l'amica ha dovuto accontentarsi di una lettera ufficiale che ha perdonato al ragazzo e la polizia è stata molto disponibile. (hahaha) È allora che ha lasciato la casa della sua amica. (Ormai è emotivamente esaurita) "

Un utente di Facebook, di nome Radhika P Singh, ha accusato un agente di polizia di Delhi per aver gestito male un caso di molestie sessuali che coinvolgeva la sua amica.Afferma anche che i genitori dell'autore del reato hanno inviato un messaggio al marito in un messaggio che dice: "Grazie per il post su Facebook - ha tentato il suicidio due volte ... uno sfortunato padre".

Sebbene Radhika abbia ricevuto un'ondata di sostegno, la triste verità rimane che l'abuso di potere tra le forze di polizia ha il suo tributo devastante sulle donne in India.

Scarlett è un'appassionata scrittrice e pianista. Originaria di Hong Kong, la torta all'uovo è la sua cura per la nostalgia di casa. Ama la musica e il cinema, ama viaggiare e guardare gli sport. Il suo motto è "Fai un salto, insegui il tuo sogno, mangia più panna".

Immagini per gentile concessione di AP e Indian Express


Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quanta acqua bevi in ​​un giorno?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...