CEO indiano sotto accusa per aver sostituito il 90% del personale con l'intelligenza artificiale

Suumit Shah, CEO di Dukaan, sta affrontando un contraccolpo dopo aver annunciato che la sua azienda ha sostituito il 90% del personale di supporto con l'intelligenza artificiale.

CEO indiano sotto accusa per aver sostituito il 90% del personale con AI f

"Avviare un'impresa non è più un sogno lontano."

L'uomo d'affari indiano Suumit Shah è stato criticato dopo aver affermato che la sua azienda ha sostituito il 90% del personale di supporto con un chatbot di intelligenza artificiale (AI).

Il CEO di Dukaan è andato su Twitter per fare l'annuncio.

Il signor Shah ha detto che è stata una decisione "dura", ma ha difeso le azioni della sua azienda, affermando che l'intelligenza artificiale ha prodotto risultati più rapidi.

Ha detto: “I risultati?

“Il tempo alla prima risposta è passato da 1m 44s a IMMEDIATO!

“Il tempo di risoluzione è passato da 2h 13m a 3m 12s.

"Costi dell'assistenza clienti ridotti di circa l'85%"

Il signor Shah ha continuato a condividere il modo in cui la sua azienda è passata all'intelligenza artificiale.

Ha continuato: "Dato lo stato dell'economia, le start-up stanno dando la priorità alla 'redditività' rispetto allo sforzo di diventare 'unicorni', e anche noi".

Il signor Shah ha aggiunto che l'assistenza clienti è stata una lotta per l'azienda per molto tempo e stava cercando di risolvere questo problema.

Ha anche rivelato come hanno costruito il chatbot e la piattaforma AI per l'azienda in un breve lasso di tempo in modo che i clienti di Dukaan potessero avere il proprio assistente AI.

L'uomo d'affari ha detto che il bot stava rispondendo a tutti i tipi di domande con velocità e precisione.

Un altro tweet recitava: “Nell'era della gratificazione immediata, avviare un'impresa non è più un sogno lontano.

"Con l'idea giusta, il team giusto, chiunque può trasformare i propri sogni imprenditoriali in realtà."

Ha aggiunto che l'azienda stava assumendo per più ruoli.

Tuttavia, i suoi tweet hanno suscitato indignazione, con molti che hanno accusato Suumit Shah di interrompere la vita dei suoi dipendenti con questa decisione "senza cuore".

Una persona ha chiesto: “Come previsto, non ho trovato alcuna menzione del 90% del personale che è stato licenziato. Quale assistenza è stata fornita?

Un altro ha detto: "Forse è stata la decisione giusta per l'azienda, ma non avrebbe dovuto trasformarsi in un thread celebrativo/di marketing al riguardo".

Il signor Shah ha difeso la sua decisione di sostituire i membri del personale con l'intelligenza artificiale, dicendo:

"Come previsto, qualcuno si offenderà per conto di qualcun altro."

Ha aggiunto che pubblicherà su LinkedIn l'assistenza per il suo staff perché su Twitter le persone cercano "redditività e non simpatia".

La decisione arriva in un momento in cui si è parlato molto di IA sul posto di lavoro.

Negli ultimi anni, strumenti di intelligenza artificiale generativa come ChatGPT si sono moltiplicati e sono diventati più accessibili.

Ci sono state segnalazioni di organizzazioni che utilizzano questi strumenti per aumentare la produttività riducendo i costi. Tuttavia, ciò ha reso i lavoratori timorosi di perdere il lavoro a causa della tecnologia.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".




  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Le donne dell'Asia meridionale dovrebbero sapere come cucinare?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...