Hussain Rehar reagisce a Backlash over Fashion Collection

Lo stilista pakistano Hussain Rehar ha presentato la sua collezione di moda solo per suscitare polemiche. Ora ha risposto.

Hussain Rehar reagisce a Backlash over Fashion Collection

"trae ispirazione dalle tendenze della moda degli anni '90"

Il designer pakistano Hussain Rehar ha parlato del significato dietro la sua nuova collezione 'Parday Ke Peechay'.

La parola Pardah ha due significati, uno dei quali è un velo e l'altro è tenda.

Hussain ha chiarito che la traduzione della sua raccolta doveva essere "Behind the Curtain".

Hussain è stato preso di mira quando ha presentato la sua nuova collezione.

Un'immagine mostrava una modella con la testa coperta ma con il ventre scoperto.

Hussain Rehar reagisce a Backlash over Fashion Collection f

Affrontando il problema su Instagram, Hussain Rehar ha scritto:

“Innanzitutto, voglio chiarire che questa collezione è puramente espressione di arte e moda, e non è mai stata pensata per essere associata ad alcun aspetto religioso.

“Il nome 'Parday Ke Peechay' è stato scelto per significare 'Behind the Curtain', l'obiettivo è mostrare il caos e il duro lavoro dietro le quinte per creare qualcosa di nuovo e bello.

"Non è mai stato pensato per fare riferimento al concetto di velo o a qualsiasi simbolismo religioso e trae ispirazione dalle tendenze della moda degli anni '90, consentendo un'espressione unica del proprio vocabolario della moda".

Ha sostenuto la sua dichiarazione pubblicando fotografie di attrici come Rekha, Aishwarya Rai e Sridevi, che stavano modellando la stessa moda.

Hussain ha continuato: “Il mio obiettivo principale con questa collezione è rappresentare il ricco patrimonio di moda del Pakistan e celebrare la creatività e l'arte del paese.

"Aspiro a mostrare la diversità culturale del Pakistan, non solo a livello nazionale, ma anche nel mondo della moda globale".

“Mescolando elementi del passato con un tocco contemporaneo, spero di contribuire positivamente al panorama della moda globale”.

Ha anche ringraziato tutti per il sostegno e l'interesse per il suo lavoro e ha dichiarato di ritenere che la moda sia una forma di autoespressione.

https://www.instagram.com/p/CvjnmdGoqAB/?utm_source=ig_embed&ig_rid=fc373bb8-6e70-4af2-8650-fae42f8a34fc

Il lungo post è stato accolto con molti messaggi di incoraggiamento dai suoi follower.

Un seguace ha detto: "Non avevi bisogno di spiegarti, ma il fatto che tu l'abbia fatto la dice lunga su di te".

Un altro ha detto: “Non so perché le persone coinvolgano sempre la religione in tutto.

"È un'opera d'arte, quindi si dovrebbe analizzarla di conseguenza, e come al solito l'hai fatto magnificamente."

Un fan ha consigliato a Hussain di prepararsi a tali polemiche e negatività.

Tuttavia, nel mare di messaggi positivi, non sono mancati commentatori che hanno criticato lo stilista anche per la sua rappresentazione della nudità in nome della moda.

Una persona ha detto: “Pensi che la nudità sia la cultura del Pakistan?? Tira fuori qualcosa senza nudità.

Un altro ha commentato: "I vestiti trasparenti non sono certo la nostra eredità, ma ok, dì quello di cui hai bisogno per uscire dalla merda in cui ti trovi".



Sana viene da un background legale che sta perseguendo il suo amore per la scrittura. Le piace leggere, ascoltare musica, cucinare e fare la sua marmellata. Il suo motto è: "Fare il secondo passo fa sempre meno paura che fare il primo".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Il tuo stile musicale preferito è

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...