Marito incarcerato per aver ucciso moglie e due figlie

Un marito di 46 anni di Londra è stato condannato al carcere dopo aver ucciso sua moglie e le loro due giovani figlie.

Marito incarcerato per aver ucciso moglie e due figlie f

"Se dici alla polizia che ucciderò te ei tuoi figli".

Mohammed Abdul Shakur, 46 anni, di East Ham, Londra, è stato incarcerato a vita per triplice omicidio. Il marito ha ucciso sua moglie e due figlie.

L'Old Bailey ha sentito che ha ucciso Juli Begum, 26 anni, ei loro figli, Thanha, di sei anni, e Anika, di cinque anni, nella loro casa di East Ham il giorno di Capodanno del 2007.

Ha lasciato i loro corpi in un letto prima di fuggire dal Regno Unito.

Nel 2003, Juli ha lasciato Shakur a causa del suo comportamento violento nei suoi confronti. È andata a vivere con sua madre, Karful Nessa in Nelson Street.

Juli e le sue figlie sono state viste vive per l'ultima volta in Nelson Street quando sono state avvistate dalla CCTV durante il Natale 2006.

Il 10 gennaio 2007, la sorella di Juli, Sheli, ha chiamato la polizia dopo essersi preoccupata di non aver visto sua sorella e le nipoti dal 31 dicembre 2006.

La polizia ha sfondato la porta d'ingresso e ha perquisito la casa. Hanno scoperto che la porta di una camera da letto al piano di sopra era aperta e le tende erano chiuse.

Un ufficiale ha visto un letto e un corpo sotto le coperte. La polizia ha trovato il corpo di Juli. Il corpo di Anika è stato trovato disteso su di lei. Le è stato trovato un calzino strettamente legato al collo.

I giurati hanno sentito che Juli è stato forse soffocato a morte.

Il corpo di Thanha è stato scoperto con "ferite catastrofiche", avendo subito un grave trauma cranico.

Dopo gli omicidi, Shakur ha ottenuto un passaporto ed è fuggito in Bangladesh, sostenendo che suo padre era malato.

Juli ha avuto un matrimonio combinato con Shakur quando aveva 19 anni e lui è venuto nel Regno Unito con un visto coniugale. Tuttavia, era violento nei suoi confronti.

Mentre lavorava in un ristorante indiano a Frimley, nel Surrey, Shakur è stato pagato in contanti e gli è stato permesso di vivere nell'appartamento sopra il ristorante.

Ha inviato denaro alla sua famiglia in Bangladesh mentre Juli ha ricevuto assegni familiari.

Prima degli omicidi, la coppia ha remato sulla riluttanza di Juli a portare avanti la domanda di immigrazione di suo marito.

Secondo Sheli, Shakur ha detto a sua moglie che non gli piacevano molto i loro figli perché non erano maschi.

Nella sua dichiarazione di testimone, ha riferito che Shakur ha detto a Juli:

"Se non correggi il mio visto e non mi rendi legale per rimanere in questo paese, allora ti ucciderò e ucciderò tutta la tua famiglia".

Mentre era in Bangladesh, Shakur ha confessato i suoi crimini alla cognata dicendole:

"Se dici alla polizia che ucciderò te ei tuoi figli".

In seguito è fuggito in India e ha vissuto lì per diversi anni prima di essere arrestato nel maggio 2013. È stato estradato nell'aprile 2019.

A seguito di un processo, Shakur è stato condannato per tre capi di imputazione omicidio L'ottobre 31, 2019.

Il procuratore minore Kerry Broome ha letto una dichiarazione d'impatto della famiglia delle vittime.

Nella dichiarazione, Sheli ha descritto come la loro madre "piangeva nel cuore della notte" ed era così depressa che i membri della famiglia avrebbero dovuto sedersi con lei.

Sheli ha detto: “Lei (la signora Nessa) soffriva di depressione e questo ha influito sulla sua salute.

“Piangeva tutto il tempo, mi diceva tutto il tempo che non poteva concentrarsi e non poteva dormire.

“Ha detto che poteva sentire Thanha e Anika gridarle. Li vedo nella mia mente.

“L'unica cosa a cui riesco a pensare sono loro, non mio marito oi miei figli.

“Ha distrutto la mia vita - non posso guardare la televisione o vedere un film senza che qualcosa si ricolleghi a quello che è successo.

"Sarà con noi per il resto della nostra vita."

Il giudice Richard Marks QC ha dichiarato: "Avendo ascoltato la dichiarazione sull'impatto della vittima, è chiaro che la famiglia di Juli rimane completamente devastata da ciò che hai fatto".

Il 6 febbraio 2020, il giudice Marks ha emesso la sentenza, dicendo a Shakur:

“È difficile trovare parole che trasmettano adeguatamente il senso di indignazione che sarebbe inevitabilmente provato da chiunque ascolti i fatti di questo caso.

"Questo è stato un attacco violento e prolungato a due bambine e a tua moglie."

Ha continuato dicendo che Juli non poteva competere con il suo ben fatto marito.

Il giudice Marks ha aggiunto: “È difficile immaginare tre vittime più vulnerabili e indifese.

“Nell'immediato periodo successivo agli omicidi, hai pensato solo a te stesso. Hai raccontato un mucchio di bugie mentre pianificavi la tua fuga, non avendo mostrato un briciolo di rimorso per quello che hai fatto. "

Registratore Newham ha riferito che Shakur è stato condannato all'ergastolo e deve scontare un minimo di 40 anni. Poiché è stato rivelato che ha trascorso 2,382 giorni in custodia in India, la sua pena è stata ridotta di sei anni, sei mesi e sei giorni.



Dhiren è un redattore di notizie e contenuti che ama tutto ciò che riguarda il calcio. Ha anche una passione per i giochi e la visione di film. Il suo motto è "Vivi la vita un giorno alla volta".





  • Cosa c'è di nuovo

    ALTRO

    "Quotato"

  • Sondaggi

    Vorresti sapere se stai giocando contro un bot?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...