Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

Abbiamo parlato con l'autrice di best-seller per bambini Humera Malik di "La grande festa dell'henné", della rappresentazione e dei personaggi culturali.

Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

"Qualsiasi ragazza Desi che legge il libro vedrà se stessa"

Nell'incantevole mondo della letteratura per bambini, poche voci risuonano come quella di Humera Malik.

Educatrice e autrice britannico-americana, Humera dà vita a storie intrise della sua eredità pakistana, indiana e dell'Africa orientale.

Attraverso le sue narrazioni accattivanti, costruisce ponti tra culture, promuovendo un senso di inclusività e comprensione tra i giovani lettori di ogni provenienza.

Nata e cresciuta in Inghilterra, il viaggio di Humera l'ha portata attraverso i continenti, dalle affollate strade dell'India ai paesaggi sereni della Tanzania.

Sono queste diverse esperienze che infondono la sua narrazione con autenticità e profondità.

Essendo una donna musulmana che ora risiede negli Stati Uniti, il viaggio di Humera rispecchia i temi dell'identità e dell'appartenenza che risuonano in tutto il suo lavoro.

Il suo ultimo capolavoro, La grande festa dell'henné, realizzato in collaborazione con la talentuosa illustratrice Sonali Zohra, invita i lettori in un'odissea attraverso le tradizioni nuziali dell'Asia meridionale, del Nord Africa e del Medio Oriente.

Questo racconto esplora l'intricata arte della pittura all'henné e celebra i legami delle famiglie multigenerazionali.

Mentre i lettori approfondiscono le pagine di La grande festa dell'henné, intraprendono un viaggio commovente al fianco di Noor, la protagonista, mentre affronta le complessità dell'amore familiare durante i gioiosi festeggiamenti di una festa all'henné.

Attraverso la storia di Noor, Humera intreccia in modo intricato temi di scoperta di sé e legami familiari, invitando i lettori a esplorare il linguaggio universale dell'amore.

Abbiamo incontrato l'affascinante autrice per discutere del libro, dell'importanza della rappresentazione e della sua spinta per la diversità all'interno della letteratura. 

Cosa ti ha ispirato a scrivere questo libro?

Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

Ho portato mia figlia alla sua prima festa all'henné quando aveva solo cinque anni.

Si guardò intorno con gli occhi spalancati mentre io guardavo, assorbendo tutto il colore, la musica, il cibo e l'allegria.

Mi è venuto in mente di frequentare i mehndi da bambino e volevo portare quella magia ad altri bambini, sia Desi che non.

Che ruolo svolgono le feste all'henné nel rafforzare i legami familiari?

Parte della magia delle feste all'henné è vedere i membri della famiglia, e le donne in particolare, in ruoli diversi.

Di solito, le nostre madri e le nostre zie hanno un ruolo di autorità su di noi.

Ma quando ci riuniamo per una festa all'henné, siamo tutti uguali e ci divertiamo insieme.

Per le ragazze è come essere invitate a una sorellanza che non si sperimenta nella vita quotidiana.

“Quando ci riuniamo in questo modo in occasioni felici, i nostri legami si rafforzano”.

E per gli anziani, penso che sia così importante perché, in una vita sempre più impegnata e orientata all'Occidente, le feste all'henné rappresentano un'opportunità relativamente rara per i nuclei familiari più grandi di incontrarsi e festeggiare.

Qui possiamo anche tramandare il nostro patrimonio culturale.

Puoi spiegare il significato del gioco del nome dell'henné?

Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

Il gioco del nome all'henné è iniziato come tradizione nei matrimoni combinati.

Il nome dello sposo era nascosto all'interno alcanna modelli sulle mani della sposa.

Poi, il giorno del matrimonio, lo sposo lo cercava.

Quando gli sposi non si conoscevano bene, veniva usato come un divertente rompighiaccio.

In La grande festa dell'henné, La famiglia di Noor ne interpreta un adattamento e presenta a Noor una domanda difficile!

Come hai assicurato l'autenticità nel mostrare culture diverse?

Sono felice che tu l'abbia notato e che tu lo abbia chiesto!

Mi sono imbattuto in una statistica secondo cui il 27% dei libri per bambini ha un animale come protagonista e solo il 7% dei libri ha un personaggio principale asiatico.

Quindi quando ho scritto La grande festa dell'henné, per me era importante che tutte le culture e le religioni dell'Asia meridionale fossero rappresentate e che molti bambini potessero identificarsi con il nostro protagonista, Noor.

Per fare questo, mi sono attenuto a tradizioni che trascendono tutte le culture e religioni dell’Asia meridionale.

Ad esempio, ho preso la decisione consapevole di utilizzare prodotti alimentari condivisi da tutte le religioni e culture.

Attraverso le illustrazioni abbiamo voluto ritrarre ospiti provenienti da tanti paesi diversi.

"Sono grato a Sonali per essere stato così diligente in questa materia."

Ha creato un cast diversificato di personaggi, come si può vedere dai loro abiti, gioielli e acconciature o dallo stile hijab.

Sono fiducioso che qualsiasi ragazza Desi che leggerà il libro si vedrà in Noor!

Come ritieni che il tuo libro possa promuovere la comprensione interculturale tra i bambini?

Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

io spero La grande festa dell'henné porterà a discussioni sulle varie tradizioni culturali, sul patrimonio e sulle celebrazioni dei bambini.

Promuovere la diversità e l'inclusione è al centro di ciò che sono come autore di libri per bambini.

Quando i bambini leggono libri che hanno come protagonista un protagonista che non gli somiglia, ma che ha molto in comune con loro, è allora che le percezioni cambiano.

Quindi spero che Noor sia un catalizzatore di cambiamento, per quei lettori che stanno incontrando il loro primo personaggio dell’Asia meridionale.

Ho attinto molto al mio personale esperienze quando scrivo il libro. 

Sono figlia di immigrati, quindi la mia educazione è stata fortemente influenzata dalla cultura dell'Asia meridionale.

Indossavamo shalwar kameez a casa, parlavamo urdu con i membri della famiglia e mangiavamo riso, chapati e curry per cena.

Le feste all'henné mettono in mostra tutti questi meravigliosi aspetti della cultura dell'Asia meridionale e ho cercato di mostrare tutti questi elementi.

Come hai lavorato con Sonali Zohra per dare vita visivamente alla storia?

Grande domanda!

Quando il mio editore mi ha informato che aveva scelto Sonali Zohra per illustrare La grande festa dell'henné, Ero felice perché conoscevo già le sue fantastiche opere d'arte.

Mi è stato permesso di fornire alcune note illustrative e feedback sulle bozze, ma in quanto esperta nel suo settore, Sonali aveva la libertà di portare il progetto nella direzione che riteneva appropriata.

"Ha fatto un lavoro fenomenale e non potrei essere più felice di come è andata a finire."

Ha catturato la magia delle feste all'henné e il libro è così bello che è un fiore all'occhiello che ogni ragazza Desi può essere orgogliosa di mostrare.

Potresti far luce sul simbolismo associato all'henné?

Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

Ho imparato così tanto durante le ricerche su Mehndi.

Si scopre che la pittura all'henné è un'antica forma d'arte e in diverse culture e religioni si ritiene che porti fortuna, buona salute e benedizioni.

Un filo conduttore comune a tutte le culture è che l'henné è un segno di gioia e quindi viene utilizzato in molte occasioni felici, inclusi matrimoni, giorni festivi e feste religiose.

Come pensi che le storie sulle famiglie multigenerazionali possano connettersi con tutti i lettori?

Spero sinceramente che le madri e anche le nonne possano leggere il libro con i loro piccoli perché il libro celebra i legami di parentela, in particolare il ruolo che le madri e le nonne svolgono nella vita delle bambine!

“Storie come La grande festa dell'henné aiutare i giovani ad apprezzare l’importanza degli anziani”.

Ricordano inoltre ai nostri anziani che non è facile crescere come un bambino della “terza cultura” e che loro hanno un ruolo enorme da svolgere nell'aiutare i bambini a superare l'incertezza.

Nel celebrare la famiglia, spero che queste storie aiutino ad avvicinare le madri alle figlie e le nipoti ai loro nani e dadi, semplicemente riconoscendo il profondo amore che esiste tra loro e attraverso le generazioni.

Quali ulteriori dettagli possono aspettarsi i lettori di vedere nella nota dell'autore?

Humera Malik parla della "Grande festa dell'henné" e della promozione della diversità

La nota dell'autore approfondisce l'ispirazione per La grande festa dell'henné, così come le origini dell'henné e la scienza dietro di esso.

Mi è piaciuto molto lavorare con Lantana Publishing: il team si impegna a garantire che metta in risalto culture e tradizioni diverse.

Aggiungendo la nota, Lantana mi ha permesso di fornire maggiori informazioni sull'henné, oltre a quanto condiviso nella storia.

In generale, voglio che tutti i lettori imparino molto dall'intero libro.

Per quei bambini che non conoscono molti asiatici del sud, spero che leggano libri come La grande festa dell'henné e renderci conto che abbiamo molte somiglianze e che le nostre differenze dovrebbero essere celebrate, non temute.

E per i bambini dell’Asia meridionale che si considerano diversi, spero La grande festa dell'henné darà loro un senso di orgoglio per la loro straordinaria cultura... e li farà aspettare con ansia la prossima festa all'henné!

Con riconoscimenti come il secondo classificato per il Golden Egg Picture Book Award e una menzione d'onore da parte di PB Party, l'impatto di Humera sulla letteratura per bambini è destinato a continuare a brillare.

La grande festa dell'henné promette di essere un'altra pietra miliare per lei. 

Attraverso gli occhi di Noor, i lettori possono testimoniare la bellezza delle tradizioni dell'Asia meridionale, il calore delle famiglie multigenerazionali e il fascino senza tempo della pittura all'henné. 

In un mondo spesso diviso, il lavoro di Humera Malik rappresenta un faro di unità, intrecciando fili di comprensione ed empatia una storia alla volta.

La grande festa dell'henné è disponibile online adesso e in tutte le buone librerie.



Balraj è un vivace laureato in scrittura creativa. Ama le discussioni aperte e le sue passioni sono il fitness, la musica, la moda e la poesia. Una delle sue citazioni preferite è "Un giorno o un giorno. Tu decidi."

Immagini per gentile concessione di Humera Malik e Instagram.




Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Quanto costa un matrimonio medio britannico-asiatico?

    Guarda i risultati

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...