Come si sono svolte finora le elezioni generali pakistane del 2024

Le elezioni generali del Pakistan hanno attirato l'attenzione del mondo, con accuse di brogli elettorali e leader che rivendicano la vittoria.


Sembra probabile che si formerà un governo di coalizione.

L'8 febbraio 2024 ha segnato un momento chiave nel panorama politico del Pakistan in quanto gli elettori decidono chi vogliono alla guida del paese.

Il partito Pakistan Tehreek-e-Insaf (PTI) di Imran Khan è stato alle prese con arresti.

Ci sono state anche denunce e il divieto di partecipazione alle prossime elezioni.

Nonostante questi ostacoli, i candidati affiliati al PTI di Imran Khan si candidano ora come indipendenti.

“Le votazioni si sono concluse giovedì tra crescenti attacchi militanti e accuse di cattiva condotta elettorale”.

A questo contesto si è aggiunto un ritardo nell'annuncio finale del sondaggio da parte della Commissione elettorale.

Ha alimentato preoccupazioni sull’integrità dei voti e sulla possibilità di un governo di coalizione a causa delle profonde divisioni politiche.

La principale battaglia elettorale si è svolta tra il partito PML-N e i candidati sostenuti dall’ex primo ministro Imran Khan.

Entrambe le fazioni hanno affermato vittoria, nonostante non abbia ottenuto la maggioranza.

Tuttavia, lo scetticismo circonda il conteggio, con gli indipendenti inizialmente in testa e le accuse di manovre che emergono.

Sembra probabile che si formerà un governo di coalizione.

Questa incertezza aggiunge uno strato di complessità al panorama politico in evoluzione.

Il capo dell'esercito pakistano si è congratulato con il Paese per lo “svolgimento positivo” delle elezioni.

Il ruolo dell'esercito nella politica pakistana è stato a lungo oggetto di controversia.

La comunità internazionale, compresi Stati Uniti, Regno Unito e UE, ha espresso preoccupazione per il processo elettorale, sollecitando indagini sulle irregolarità segnalate.

Il ministro degli Esteri britannico David Cameron ha sottolineato le preoccupazioni per le restrizioni di Internet nel giorno delle elezioni e i significativi ritardi nei risultati elettorali.

Ha detto: “Il Regno Unito esorta le autorità del Pakistan a sostenere i diritti umani fondamentali, compreso il libero accesso alle informazioni, e lo stato di diritto”.

Il New York Times ha scritto: “L’esercito si è spesso intromesso nei cicli elettorali per aprire la strada ai suoi candidati preferiti e vagliare il campo dei concorrenti.

“Imran Khan è il caso più evidente di ingegneria politica andata male; l’esercito è diventato vittima della sua stessa ingegneria”.

Con lo svolgersi di gare serrate e risultati ritardati, i timori tra i sostenitori di Khan sono aumentati, sospettando una potenziale manomissione del voto.

L'evento più recente è stata una conferenza stampa del presidente del PTI, l'avvocato Gohar Ali Khan.

L'avvocato Gohar ha dato una scadenza all'ECP per annunciare tutti i risultati secondo il modulo 45.

Ha anche detto che lui e il suo partito avrebbero condotto proteste davanti agli uffici della RO.

Gohar Ali Khan ha detto ai media che non stringeranno alcuna alleanza con PML-N e PPP.

“Le proteste saranno pacifiche”.

I cittadini del Pakistan hanno reagito in modo molto forte.

Una persona ha detto: “L’esercito pakistano non ha mai vinto alcuna guerra e non ha mai perso alcuna elezione. La serie di vittorie continua”.

Un altro ha affermato: “Buona fortuna nel vendere al mondo la legittimità di queste elezioni farsa”.

Uno ha dichiarato: “La supremazia civile sta facendo il suo corso. Civili competenti devono presiedere tutti gli istituti civili”.

Molti si sono schierati con il PTI e hanno deriso PML-N e PPP. I video sui presunti brogli stanno circolando online.

In questi post si vedono chiaramente persone che sprecano voti ai seggi elettorali e funzionari che timbrano più schede elettorali.

Inoltre, i risultati sono stati interrotti per qualche motivo.

Persone di altri partiti, che prima stavano chiaramente perdendo, in qualche modo hanno ottenuto in breve tempo centinaia di migliaia di voti.

Come si sono svolte finora le elezioni generali pakistane del 2024 f

In precedenza era stato ritirato l'uso del simbolo elettorale del PTI, che era un brutto segno.

Molti sostengono che questo sia stato un tentativo di impedire alla fazione disinformata del pubblico di esprimere il proprio voto per il PTI.

Tuttavia, la strategia sembra aver fallito poiché le persone sostenute da PTI hanno continuato a competere alle elezioni in modo indipendente.

La maggioranza dei seggi nell’Assemblea nazionale è stata conquistata da candidati indipendenti, seguiti da vicino dal PML-N.

Uno ha detto: “Imran Khan 180 non è uscito”.

Un altro ha osservato: “Mai visto un leader con tale potere, Imran Khan è stato in prigione ma anche per truccare le elezioni ci sono voluti due giorni”.

Uno si meravigliava:

“Ottenere una maggioranza di due terzi mentre si è in prigione e anche senza alcun segno elettorale si chiama Imran Khan!”

Tuttavia, molti ipotizzano che i candidati indipendenti verranno “comprati” da quelli di altri partiti.

L'ex presidente Asif Ali Zardari è già arrivato a Islamabad per iniziare a fare visita ai candidati prescelti.

Attualmente, l’opinione pubblica si sta esprimendo contro il modo in cui si sono svolte queste elezioni, definendo l’intera vicenda “un grande scherzo”.

La comunità internazionale osserva da vicino il Pakistan che attraversa un momento critico nel suo percorso democratico.

Ayesha è una studentessa di cinema e teatro che adora la musica, l'arte e la moda. Essendo molto ambiziosa, il suo motto per la vita è: "Anche gli incantesimi impossibili sono possibili".



Cosa c'è di nuovo

ALTRO

"Quotato"

  • Sondaggi

    Possiedi un paio di sneakers Air Jordan 1?

    Caricamento in corso ... Caricamento in corso ...
  • Condividere a...